pubblicato il7 ottobre 2012 alle 08:43

Vatileaks, condannato a 18 mesi il maggiordomo del Papa ma il mistero resta

Con una condanna a 18 mesi di carcere e la Grazia promessa dal Papa, il Vaticano sembra così archiviare, almeno dal punto di vista giuridico la vicenda Vatileaks. L’accusa aveva chiesto tre anni di carcere per il maggiordomo del Papa Paolo Gabriele, colui che aveva trafugato documenti riservati del Pontefice permettendone la pubblicazione su alcuni quotidiani. Gli anni di servizio e le buone intenzioni del maggiordomo, che sosteneva di farlo per proteggere il Papa, hanno favorito una condanna più mite ma la Grazia sembra comunque assicurata. In molti sono a pensare che la vera partita non si sia svolta in tribunale ma in una trattativa privata con la quale si sarebbe evitato la divulgazione di altre informazioni riservate. Del resto, con il “Mostra l’altra Faccia” della chiesa con cui si grazierà il condannato e gli si assicurerà un altro incarico all’interno del Vaticano, la Chiesa sembra voler mantenere il controllo sull’ex maggiordomo papale.
Er. Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07