Basket: BPF Basket Cassino grande vittoria, 72-63, contro Aprilia

26 novembre 2012 0 Di redazionecassino1

Bellissima vittoria casalinga per i ragazzi della nostra società che in un solo colpo cancellano la pesante sconfitta di Marino regalando ai propri tifosi l’ennesima soddisfazione con una gara perfetta.

Quaranta minuti di pura battaglia e d’emozioni a non finire, che premiamo alla fine Cassino, che batte una temibile avversaria come Aprilia scesa al palazzetto di Via Appia con il chiaro intento di vincere la partita. Gara senza esclusione di colpi ma correttissima, con le due formazioni sempre punto a punto per almeno 35 minuti, prima dello strappo finale dei nostri immensi ragazzi trascinati oggi da Guido Violo, MPV della gara con 18 punti a referto.  Oggi è stato comunque tutto il gruppo a lasciare il segno, Granata splendido nella sua crescita costante, 10 punti per lui di pura forza fisica, De Giorgio e Serafini che portano fieno in cascina, quando serve, anche se a volte per la foga agonistica si fanno sorprendere e poi i soliti senatori, da loro solo il meglio considerando che hanno giocato per oltre 35 minuti, Confessore 15 punti, Canzano 11 e Guida 10 trio solido e concreto come sempre. Di Violo abbiamo già anticipato in apertura ma, Guido merita un encomio speciale visto che gara dopo gara sta imponendo la sua personalità in questo gruppo che in sette partite ne ha vinte 4, tutte dimostrando una gran fame di vittoria e una forte coesione nel roster.

Contro Aprilia i ragazzi hanno dovuto incassare anche il doppio tecnico rimediato dal coach Porfidia allontanato dagli arbitri al 25° minuto di gioco. Di fronte a questa problematica i giocatori hanno serrato le fila, fatto quadrato intorno all’assistente De Rosa e hanno risalito la china visto che al momento dell’espulsione si dovevano recuperare 6 punti, 41-47 per gli ospiti.

La gara era una delle più difficili da affrontare, coach Sardo dall’alto della sua esperienza sapeva di poter contare su ottime individualità, Chiminello, Michieletto e Meleo, imposta la gara a viso aperto per cercare di fare altri punti per incrementare la sua già buona classifica. Porfidia spera come sempre di avere risposte dai suoi soprattutto nei giovani vista la provata affidabilità dei senatori.

 

Primo quarto in perfetto equilibrio da subito con gli errori, almeno due al pronti e via di Cassino, Chiminello infila la retina e apre lo score della gara, Confessore subisce fallo e fa gioco da tre, Guida mette il sigillo e dopo 5 minuti 11 pari. Aprilia mette il muso avanti arrivando al + 4, ma Cassino non ci sta, nonostante i due tentativi sbagliati di Canzano e i passi fischiati a Violo. Confessore, subito due falli esce, al suo posto entra De Giorgio poi a 120 secondi dalla prima sirena dopo un gioco da tre di Meleo, gli arbitri pugliesi sanzionano il coach locale del primo tecnico per proteste su un fallo non sanzionato. Granata appena entrato infila la retina e fissa il punteggio sul 16 pari.

Secondo parziale a favore d’Aprilia che sfrutta il buon momento in partenza di Michieletto e Gentile che sorprendono i nostri con un mini parziale di 0-6, per Cassino ci sono addirittura 4 possessi sbagliati consecutivi, Granata commette fallo, ma i nostri tornano dentro con Violo e Confessore, parità dopo 5 minuti 24-24. Altri 5 minuti in altalena con errori da ambo le parti che tengono la partita sul binario della perfetta parità spezzata a favore di Cassino con un gioco da tre di Violo, 31-30.

Terzo quarto con ancora Aprilia subito reattiva soprattutto con Chiminello che firma prima il pari e poi mette dentro altri 8 punti con una tripla che riporta avanti i suoi di 4, 36-40. Violo ingrana la marcia e regala momenti di spettacolo, Porfidia chiede maggiore velocità ai suoi, ma la gara sembra inchiodata sulla parità, la tripla di Gentili fa sognare Aprilia, ma le giocate di Canzano scacciano le paure.

Serafini sfonda e commette il 4° fallo, Porfidia si arrabbia molto e gli arbitri lo cacciano, Ricciardi ci aiuta facendo solo 2 punti dalla lunetta sui 4 a disposizione, Granata segna da due e il punteggio recita ancora una volta l’estremo equilibrio della partita 53-54 alla terza sirena.

De Rosa tiene i suoi ragazzi concentrati e in partita, il pubblico non gradisce l’espulsione del coach, ma la gara va avanti con il 4° fallo di Michieletto al pronti e via, Canzano da due e soprattutto la tripla di Guida smorza da subito le resistenze d’Aprilia che rimane ancora avanti dopo due minuti. La scossa al palazzetto, la da Granata che prende fiducia dalla sua gara super e segna da tre a cinque minuti dalla fine, il punteggio passa in mano a Cassino 63-61 sorpasso effettuato e autostima a mille con il pubblico a far sentire la sua voglia di successo. Le triple di Gentili e di Canzano suggellano una gara per entrambi buona, Michieletto esce per 5 falli, Cassino prova d amministrare il vantaggio acquisito addirittura aumentandolo a 120 secondi dalla fine, poi è solo accademia con i nostri a mostrare il petto dove come consuetudine batte un gran cuore biancorosso. Aprilia ferita accetta la sconfitta, ma ringhia per l’occasione sprecata, ma contro questo Cassino è difficile avere la meglio, onore agli sconfitti, ma gran merito ai nostri magnifici ragazzi che vincono una grande e bella partita 72-63, per uomini forti, bravi.

Max Marzilli

PARZIALI: 16-16, 15-14, 22-24, 19-9.
TABELLINI:
BPF BASKET CASSINO, Confessore 15, Lepore 0, Granata 10, Canzano 11, De Giorgio 4, Violo 18, Mammone n.e. Di Donato n.e. Guida 10, Serafini 4, Coach Porfidia
VIRTUS BASKET APRILIA, Brignone n.e. Chiminello 15, Michieletto 13, Ricciardi 11, Bonifazi 4, Gabanella 2, Meleo 10, Bruni n.e. Gentili 8, Milani n.e. Coach Sardo