Carabinieri sventano un furto di cavi di rame e denunciano una persona

27 novembre 2012 0 Di redazionecassino1

Prosegue l’intensificazione dei servizi per la prevenzione e il contrasto dei furti, attuati nelle aree di Campomarino, Guglionesi e Termoli che, nei giorni scorsi, hanno consentito di recuperare un trattore rubato e sventare alcuni furti.

I Carabinieri della Stazione di Campomarino, nella tarda serata di ieri, sono intervenuti a Nuova Cliternia, dove alcuni cittadini avevano segnalato al 112 l’assenza di corrente elettrica. I militari hanno subito attivato i controlli sull’area sospettando da subito un possibile furto di cavi di rame dai tralicci di distribuzione della rete elettrica.

Giunti in contrada Ramitelli hanno notato che, da alcune campate di pali della rete elettrica, erano stati asportati i cavi, per circa 1 Km. Immediatamente sono scattate le ricerche con alcune pattuglie fatte convergere sulla zona per cercare di individuare gli autori e recuperare la refurtiva.

Le ricerche sono proseguite per tutta la giornata ed hanno poi portato al rinvenimento del maltolto, infatti, in un’area non lontana dalla palificazione sono stati rinvenuti circa 18 matasse di cavi di rame, ben nascosti nel letto di un canale tra la fitta vegetazione.

I cavi, per complessivi 1000 mt. circa, sono stati recuperati e restituiti a personale dell’ENEL che nel frattempo aveva ripristinato la rete con meno appetibili cavi in alluminio.

Nella serata invece una pattuglia del Comando Stazione Carabinieri di Guglionesi ha individuato, in località Perrazzetto, una Lancia Kappa con tre persone a bordo la quale, alla vista del mezzo militare, si lanciava in una precipitosa fuga. I militari anno percorso diversi chilometri prima di riuscire a fermarla e riuscire a bloccare uno dei tre occupanti, l’autista.

A bordo del mezzo non è stato rinvenuto nulla ma il giovane, un ventottenne di nazionalità rumena, è stato deferito per resistenza a Pubblico Ufficiale non avendo ottemperato all’obbligo di fermarsi e per guida senza patente non avendola mai conseguita, a carico dello stesso è stato proposta l’emissione del provvedimento del rimpatrio nel proprio comune di residenza..