Fingono di fare trasloco, ma trasportano sigarette di contrabbando

3 novembre 2012 0 Di redazione

Pomeriggio produttivo, quello di ieri, per gli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino che hanno fiutato, durante un controllo al normale flusso del traffico in direzione sud, un grosso carico di sigarette di contrabbando. Il camion era insospettabile, ma gli attenti occhi degli agenti coordinati dall’ispettore Giovanni Cerilli devono aver notato qualcosa di sospetto e hanno deciso di controllarlo. Alla guida del mezzo, un Nissan Atleon, c’erano due fratelli, N.P. 47 anni e S.P. 37 anni entrambi originari di Marsala, ma residenti a Bologna e Cangrande (Mi).

Tra suppellettili e mobili, gli agenti hanno rinvenuto nascosto dietro ad una parete di polistirolo, 18 cartoni contenenti 1900 stecche di sigarette di marca 891, di produzione italiana ma destinate al mercato estero.

I due hanno riferito di essere in viaggio per trasportare vettovaglie personali da Bologna a Marsala e di non sapere nulla di quel carico. Gli agenti, comunque, hanno sequestrato il carico e hanno denunciato i due alla Procura di Cassino.
Er. Amedei