Giornalismo, architettura, musica, iniziative culturali in ricordo di Ilaria vittima del terremoto de L’Aquila

8 novembre 2012 0 Di redazione

Lei si chiamava Ilaria Rambaldi ed era una studentessa universitaria di Lanciano (Chieti). E’ deceduta, insieme al fidanzato PaoloVerzilli, sotto le macerie di una palazzina crollata a L’Aquila nel sisma del 6 aprile 2009. La madre di lei, Mariagrazia Piccinini, avvocato di Lanciano (Chieti), nel nome e in memoria della figlia ha creato l’associazione ‘Ilaria Rambaldi onlus’ che sta portando avanti diversi progetti, tra cui la realizzazione del Parco della memoria a L’Aquila. Così nascono anche il Premio nazionale giornalistico, il Premio nazionale di Architettura e i Premi internazionali di composizione musicale, sezione classica e sezione leggera-pop, dedicati a ‘Ilaria Rambaldi’. “Ilaria e Paolo – dice Mariagrazia Piccinini – erano due laureandi in Ingegneria che quella notte sono morti abbracciati mentre dormivano. Ilaria aveva pregato Paolo di restare con lei quella sera, perché le scosse erano violente e lei aveva paura. Sono stati ingannati dalle rassicurazioni e dall’apparente aspetto solido del palazzo di via Campo di Fossa che è crollato istantaneamente facendo 29 vittime”.

Premio nazionale giornalistico. L’associazione ‘Ilaria Rambaldi onlus’, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, bandisce un concorso nazionale riservato ai giornalisti professionisti e pubblicisti iscritti all’albo per l’assegnazione del ‘Premio Ilaria Rambaldi – Anno 2013’. Al Premio possono partecipare tutti i giornalisti che hanno pubblicato articoli su quotidiani, periodici, agenzie di stampa, siti on line o realizzato servizi per televisione, web tv e radio o che abbiano pubblicato libri sulle tematiche oggetto del bando. Al primo classificato sarà assegnato un premio di 3mila euro. Gli articoli, i servizi e le inchieste dovranno riguardare “aspetti significativi relativi alla tutela ambientale, alla prevenzione e alla sicurezza in tutti i luoghi frequentati dall’uomo, per evitare il ripetersi di tragedie con la perdita di vite umane”. Gli “articoli, i servizi o le inchieste dovranno essere pubblicati Gli articoli, i servizi o le inchieste giornalistiche dovranno risultare pubblicati, radiotrasmessi o teletrasmessi, messi on-line nel periodo compreso tra il primo gennaio del 2012 ed il 31 dicembre 2012. I giornalisti che intendono partecipare al concorso dovranno inviare i lavori, in numero massimo di 3 per ciascun concorrente, entro il 15 febbraio 2013. I servizi devono essere prodotti in triplice copia, debitamente firmati e chiusi in busta o plico con la dicitura: “Premio Ilaria Rambaldi, prima edizione. Anno2013”, alla segreteria del Premio: “Associazione Ilaria Rambaldi Onlus” Via Arco della Posta n. 5, 66034 Lanciano (CH). Per i servizi radiotelevisivi dovrà essere inviato il dvd relativo. Dovranno essere indicati, inoltre, il giorno, l’ora e la rete di trasmissione. Per i servizi on-line copia del file su idoneo supporto o stampa della pagina web con il testo del lavoro, nonché l’indicazione del sito web, regolarmente registrato presso il registro della stampa, e la data di pubblicazione. Per il deposito dei lavori, che non saranno restituiti, farà fede il timbro postale in A/R (raccomandata con ricevuta di ritorno). La Commissione giudicatrice è composta da cinque membri di cui quattro nominati dall’Ordine dei Giornalisti e un rappresentante dell’Associazione Ilaria Rambaldi Onlus. Il bando di concorso completo può essere richiesto presso la Segreteria del Premio o presso l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo (via Guido Polidoro, 1 – 67100 L’Aquila). Può essere anche essere scaricato da internet dal sito www.ilariarambaldionlus.it o da Facebook dalla pagina Premio giornalistico Ilaria Rambaldi.

Premio nazionale composizione architettonica. L’Associazione Ilaria Rambaldi onlus a partire dall’anno 2011-2012 ha istituito un Premio nazionale a cadenza biennale per ricordare Ilaria Rambaldi e gli studenti aquilani deceduti nel sisma del 6 aprile 2009. Il premio rientra nelle finalità dell’associazione che intende valorizzare attraverso questa iniziativa il merito dei giovani laureati in ingegneria civile ed edile-architettura nonché attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e private cui fanno capo i soggetti ospitanti e del territorio nelle tematiche della sicurezza e prevenzione . Al fine di garantire un adeguato svolgimento di tutte le attività previste, l’associazione si appoggia al Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale (DICEAA) dell’Aquila che mette a disposizione le strutture didattiche ai fini della adeguata divulgazione del premio stesso. Il Premio consiste in un assegno di 1.000 euro, uno strumento Leica Geosystem del valore di 1.000 euro e la pubblicazione della tesi da parte della casa editrice Tabula srl. di Lanciano (CH). Il Premio è destinato a tesi di laurea in Ingegneria Edile-Architettura , Civile e Ambiente e Territorio discusse nel biennio 2011-2012, che riguardino sia la Progettazione dell’Architettura che l’Esecuzione e il Controllo della Qualità dell’Intero processo edilizio. Il premio verrà destinato alla tesi a cui venga riconosciuta l’originalità rispetto al tema della sicurezza degli edifici, siano essi storici che di nuova costruzione, e anche dell’edilizia per l’emergenza. L’adesione, utile alla partecipazione, potrà essere inoltrata all’indirizzo Associazione Ilaria Rambaldi Onlus Via Arco della Posta n. 5 , 66034 Lanciano (Chieti) entro e non oltre il 20 dicembre 2012, allegando, compilato in ogni sua voce, il modulo relativo parte integrante del bando. Allo stesso indirizzo potranno essere inoltrate le richieste di informazioni. La domanda è necessaria per la partecipazione. Tutto il materiale necessario per concorrere può essere scaricato da internet dal sito www.ilariarambaldionlus.it o da Facebook dalla pagina Premio giornalistico Ilaria Rambaldi.

Concorso internazionale musicale. L’Associazione “Ilaria Rambaldi” in collaborazione con il Conservatorio ” A. BOITO” di Parma bandisce per l’anno 2013 un concorso internazionale di composizione musicale in memoria delle vittime del terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009. Il concorso si divide in due sezioni distinte per genere musicale: classico e leggero-pop a cui fanno riferimento i relativi bandi. Tema del Concorso, edizione 2013: “Ilaria e Paolo verso la luce”.
Sezione classica. Organico: Quartetto d’archi (2 violini, viola e violoncello) con Pianoforte. Possono essere ammessi al concorso compositori italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità con età non superiore ai 35 anni ovvero nati dopo l’01.01.1978. Non si richiedono specifici titoli di studio curriculari. I partecipanti minorenni dovranno essere accompagnati da un genitore oppure da un maggiorenne con delega scritta del genitore o di chi ne detiene la patria potestà. Ogni autore può partecipare con più composizioni effettuando una distinta iscrizione ed un separato invio di plichi. La composizione deve essere inedita, mai eseguita e non premiata in altri concorsi e dovrà avere la durata minima di 3’,32’’ oppure suo multiplo fino ad un massimo di 3. (7’04” o 10’36”). Il riferimento al 3’,32 è dettato dall’orario in cui si è verificato il sisma.
Sezione leggera-pop. Organico: Ensemble strumentale acustico fino a 5 elementi più voce solista. Pianoforte digitale / tastiera elettronica, chitarra acustica, basso elettrico / contrabbasso, percussioni o mini set
acustico di batteria, fiati. Il testo per la partitura vocale è libero e dovrà essere in lingua italiana o inglese. Potranno essere presentate anche partiture per organico inferiore (dal Duo al Quintetto) tenendo conto solo degli strumenti sopra citati. Possono essere ammessi al concorso compositori italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità e senza limiti di età . Non si richiedono specifici titoli di studio curriculari. I partecipanti minorenni dovranno essere accompagnati da un genitore oppure da un maggiorenne con delega scritta del genitore o di chi ne detiene la patria potestà. Ogni autore può partecipare con più composizioni effettuando una distinta iscrizione ed un separato invio di plichi. La composizione dovrà avere la durata di 3’32’’ e dovrà essere inedita, mai eseguita e non premiata in altri concorsi. Il riferimento al 3’,32 è dettato dall’orario in cui si è verificato il sisma.

La tassa d’iscrizione per entrambe le sezioni è di 30 euro per la prima partitura e di 20 per le eventuali successive dello stesso autore. L’autore della composizione vincitrice riceverà un premio di 2.000 euro, al lordo di imposte e tasse, più la pubblicazione dell’opera.
Per qualsiasi particolare esigenza s’invitano i concorrenti a mettersi preventivamente in contatto con la segreteria del Concorso scrivendo a ilariarambaldionlus@libero.it. I partecipanti al Concorso devono far pervenire ovvero spedire tramite raccomandata (farà fede la data del timbro postale di spedizione) la domanda di partecipazione redatta in carta semplice e debitamente firmata, correlata dalle composizioni e dalla documentazione necessaria, al Presidente dell’Associazione Ilaria Rambaldi Onlus, Via Arco della posta 5, 66034 Lanciano Chieti entro la data del 31 gennaio 2013.
La domanda di partecipazione dovrà inoltre essere inviata, pena l’esclusione, anche all’indirizzo di posta elettronica ilariarambaldionlus@libero.it avendo cura di riportare nell’oggetto della mail l’indicazione della categoria (leggera-pop oppure classica).
Tutti i documenti necessari per partecipare al concorso possono essere reperiti da internet dal sito www.ilariarambaldionlus.it o da Facebook dalla pagina Premio giornalistico Ilaria Rambaldi.