ll Contrammiraglio De Biase in visita alla Capitaneria di Porto di Gaeta

27 novembre 2012 0 Di redazione

Visita illustre alla Capitaneria di Porto di Gaeta. Questa mattina il Contrammiraglio Francesco Maria De Biase sarà in vista alla Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Gaeta.
Un curriculum farcito di esperienze di prestigio quello dell’alto ufficiale nato a Molfetta (Bari).
De Biase ha ultimato il corso di Stato Maggiore, ruolo normale, presso l’Accademia Navale di Livorno, nel 1977. Durante il primo periodo di imbarco ha svolto vari incarichi a bordo dei sommergibili e successivamente, conseguita la specializzazione di sommergibilista, nei gradi di Tenente di Vascello e Capitano di Corvetta, è stato Comandante del Sommergibile Piomarta nel 1984, del Sommergibile Da Vinci nel 1986 e del Sommergibile Sauro nel 1988. Nel grado di Capitano di Fregata ha comandato la Fregata GRECALE, partecipando all’operazione NATO “SHARP GUARD” per l’interdizione al traffico marittimo verso i paesi della Ex Jugoslavia. Promosso Capitano di Vascello nel 1997, ha svolto incarichi a livello di Capo Ufficio presso il Comando in Capo della Squadra Navale e lo Stato Maggiore Marina. In tale grado, nel 1999, gli è stato affidato il Comando dell’Incrociatore Portaelicotteri VITTORIO VENETO. Nel grado di Contrammiraglio è stato Comandante delle Forze di Pattugliamento Marittimo (COMFORPAT), Forza Navale di base in Sicilia composta da Unità tipo Corvette e Pattugliatori d’Altura impiegate per la Scuola di Comando Navale e l’antimmigrazione clandestina.
Nel 2008 e’ stato destinato presso l’Ambasciata d’Italia a Londra quale Addetto per la Difesa, dove ha collaborato con l’Ambasciatore Italiano curando gli aspetti di politica-militare.
Rientrato in Italia, nel 2011, è stato nominato Presidente della Commissione di avanzamento Sottufficiali della Marina Militare.
Dal 21 settembre 2012, è il Comandante del Comando Militare Marittimo Autonomo della Capitale succedendo all’Ammiraglio Antonino Parisi. Il Contrammiraglio DE BIASE è laureato in Scienze Marittime e Navali, è coniugato ed ha tre figli.
Al termine dell’incontro si recherà al Deposito Nato.