Maltempo, Bonelli (Verdi): “Danni dissesto sono un disastro di stato, a ogni pioggia scatta emergenza ma poi si torna ad asfaltare e cementificare”

12 novembre 2012 0 Di admin

Dall’Ufficio Stampa Federazione dei Verdi riceviamo e pubblichiamo:
“I danni del dissesto idrogeologico e l’Italia che cade alle prime piogge sono un disastro di Stato”. Lo dichiara il Presidente dei Verdi Angelo Bonelli che aggiunge: “Questo è il risultato di anni di incuria, cementificazioni selvagge e continui quanto irresponsabili tagli di fondi per la difesa del suolo”.

“In questi anni e’ stato profondamente alterato il reticolo idrogeografico del territorio con le drammatiche conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti – continua il leader ecologista -. Le priorita’ dell’Italia non sono l’acquisto dei caccia F-35 (15 miliardi di euro) o il Ponte sullo Stretto di Messina (8 miliardi di euro) che e’ tornato d’attualita’ ma la messa in sicurezza del territorio e la difesa del suolo. Il bilancio degli ultimi 10 anni equivale ad un vero e proprio bollettino di guerra con danni che superano ampiamente i 50 miliardi di euro”.

“Nonostante la situazione continui ad essere cosi’ critica si continua con i Piani casa, con l’assalto al territorio di un paese dove si consumano 480-500 chilometri quadrati di territorio ogni anno – spiega il leader verde -. E come se non bastasse l’attuale governo, il governo dei tecnici, ha addirittura introdotto il silenzio assenso per le concessioni nelle aree vincolate”.

“Quella che stiamo vivendo per l’ennesima volta è una triste routine – conclude Bonelli -. Ad ogni pioggia in’Italia scatta un’emergenza ma appena torna il sole si ritorna a cementificare e asfaltare il territorio come se niente fosse salvo poi versare lacrime di coccodrillo all’allerta meteo successiva”.