pubblicato il21 novembre 2012 alle 22:50

Strage di cani in via Sant’Antonino a Cassino, l’Anpana chiede interventi immediati

Ancora una vittima in via Sant’Antonino a Cassino, un altro cagnolino ha fatto le spese della strada pericolosa e scarsamente controllata. Per questo Francesco Altieri, presidente provinciale dell’Anpana, lancia l’allarme e si rivolge alle autorità per arginare quella che sembra essere una vera strage di cani in corso. “Di vittime se ne contano a decine – dichiara Altieri – a casa della strada che ha una forte pendenza e che attraversa una zona densamente abitata, e che per contro ha una scarsa segnalazione e controlli tutt’altro che capillari. A volte si ha l’impressione di stare su una pista da corsa con macchine e moto spinte a folle velocità. Nell’esposto che ho inviato alla Polizia Stradale di Frosinone (per Cassino) ed al Comune di Cassino, ho allegato l’ultimo referto di rimozione carcassa, una cagnolina forse di proprietà, massacrata dal solito delinquente. Altra nota nell’esposto e che la Via ha limite di velocità stabilito sui 30km/h ed ha diverse curve cieche che sono state rese ruvide e che invece di aumentare la sicurezza hanno aumentato la velocità e resa pericolosa la strada agli scooter. Concludo l’esposto con la determinazione a denunciare l’ennesima uccisione di animali alla Procura, come dettato dalla L. 189/04 e se il caso di fauna protetta anche in base alla relativa legge. Chiedo che la Via Sant’antonino sia monitorata dalle forze dell’ordine e dotata di una segnaletica più efficace e che vengano messi in atto tutti gli accorgimenti per arginare il pericolo per persone e animali”.
Er. amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07