Tifosi della Turris fanno “picnic” sull’A1 a Cassino, la polizia li “scorta” a piedi fuori dall’autostrada

22 novembre 2012 0 Di redazione

Panini, bandiere sciarpe e cori come sulla curva di uno stadio. Così gli agenti della polizia stradale di Cassino hanno trovato un gruppo di tifosi della Turris, la squadra di calcio di Torre del Greco, sul terrapieno che costeggia le corsie dell’autostrada Roma Napoli, poco prima del casello di San Vittore del Lazio. I tifosi avevano assistito alla partita con l’AnzioLavinio, e sulla strada del ritorno, hanno pensato di fare un picnic da brividi sull’A1 correndo enormi pericoli e facendoli correre agli altri automobilisti in transito. I poliziotti agli ordini del vice questore Bruno Agnifili, con un rapido colpo d’occhio, hanno capito che il gruppo di tifosi era certamente più numeroso di nove; tanti quelli che poteva trasportare il furgone Ducato da nove posti, parchegiato sulla corsia di emergenza. Alla conta, infatti, sono risultati ben 21, cioè più del doppio del numero dei passeggeri consentito. Ma l’area andava messa in sicurezza subito, per questo, oltre alle sanzioni per varie irregolarità del mezzo, i tifosi in esubero, sono stati incolonnati e incamminati a piedi, scortati dagli agenti della polizia, per circa un chilometro, fino all’uscita di San Vittore, e da lì, per altri due chilometri, fino alla più vicina stazione ferroviaria dove hanno acquistato il biglietto per tornare in Campania. Una trasferta e un picnic che quei tifosi difficilmente dimenticheranno.
Ermanno Amedei