Giorno: 1 dicembre 2012

1 dicembre 2012 0

Il Generale Inverno mostra i muscoli, da domani neve anche a quote collinari

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una vasta zona di bassa pressione di origine atlantica farà arrivare sulla nostra penisola vari impulsi di tempo perturbato. Un primo impulso, in spostamento sul tirreno meridionale, tenderà ad apportare precipitazioni intense sulle aree tirreniche meridionali, mentre un altro, immediatamente successivo, con direttrice da nord, darà luogo, intensificando la ventilazione e trasportando aria fredda, a precipitazioni nevose su Emilia-Romagna e regioni centrali, specie adriatiche, anche a quote collinari. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso, pertanto, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dalla mattina di domani, domenica 2 dicembre, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata e Calabria, tali fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal pomeriggio, inoltre, sono attese nevicate su Emilia-Romagna, Marche ed Umbria, in estensione su Abruzzo e Molise. Sempre nella seconda parte della giornata si prevedono venti di burrasca con rinforzi fino a burrasca forte, da ovest-nord-ovest su Sardegna e Sicilia e dai quadranti settentrionali su Friuli Venezia Giulia e Marche, in estensione su Abruzzo, Molise, Lazio e su tutte le regioni meridionali, con mareggiate sulle coste esposte. È utile ricordare che sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo; a quanti si trovassero nelle aree interessate dall’allerta meteorologica si raccomanda, inoltre, di mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare e sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

1 dicembre 2012 0

Piaga del gioco, controllo a tappeto dei carabinieri nelle sale slot

Di redazione

Il problema del gioco si acutizza nei periodi di crisi e quella che stiamo vivendo spinge verso i videopoker gente di ogni sesso, età e ceto sociale. La riprova arriva da un servizio mirato svolto dai carabinieri del comando provinciale di Frosinone comandati dal colonnello Antonio Menga. Sono state diverse le segnalazioni di genitori di giovani preoccupati per la dipendenza alle slot machine dei loro figli. In particolare, i militari operanti provvedevano ad espletare mirate verifiche concernenti la regolarità nell’utilizzo dei dispositivi Videopoker presso 45 esercizi pubblici (bar, tabaccherie e ricevitorie) e 21 sale da gioco, ubicati in quel centro. Nella circostanza venivano identificati 160 avventori, tutti maggiorenni, tra cui casalinghe, operai, commercianti e liberi professionisti, senza rilevare infrazioni alla normativa vigente. Forse perché le normative vigenti rappresentano pochi limiti? L’idea che molti hanno è che il legislatore è stato troppo permissivo sul settore. Troppo è stato permesso in nome del denaro.

1 dicembre 2012 0

Bufera passata nella maggioranza Petrarcone, dopo l’incontro di questa mattina?

Di redazionecassino1

Nonstante la pioggia di questa mattina e dei giorni scorsi, sembra essere tornato il sereno nella maggioranza del sindaco Petrarcone dopo le dichiarazioni dello stesso Primo Cittadino all’indomani del Consiglio comunale di martedì scorso. Proprio Petrarcone aveva tuonato contro le assenze dei consiglieri e la possibile mancanza del numero legale nella seduta dell’altro giorno, tanto da dichiarare l’out out ad un radicale cambiamento di comportamento. Lo stesso sindaco si era sbilanciato anche ad affermare che era pronto a farsi da parte se fossero continuate le defezioni. Oggi, dopo la riunione di maggioranza, in Comune, sembra essere tornato il sereno. Lo si legge in una nota diffusa proprio da Golini Petrarcone, secondo cui:  “Questa mattina abbiamo avuto modo di confrontarci, dopo il Consiglio Comunale di martedì, in un incontro di maggioranza che è servito a superare qualche piccolo ostacolo, ma soprattutto a ristabilire quella serenità necessaria per portare avanti ancora meglio l’azione amministrativa.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine della riunione di maggioranza che si è tenuta questa mattina presso gli uffici del Comune. “Credo che il confronto interno – ha continuato il sindaco – sia una delle strade migliori per raggiungere gli obiettivi e questa mattina tutti abbiamo manifestato la volontà di andare oltre ai singoli episodi per continuare a governare Cassino, nella piena convinzione che questa sia la cosa migliore per la nostra città.  Certo, per gli Enti Locali, soprattutto per la politica che sta applicando il governo Monti, il momento non è semplice e quindi, oggi, ancora più di prima, bisogna essere uniti e superare tutte le incomprensioni che possono nascere all’interno di una maggioranza. L’appuntamento di questa mattina è servito innanzitutto a questo, oltre che a fissare degli obiettivi tra cui, sicuramente, c’è quello di rendere più diretto il collegamento e, quindi, la comunicazione tra giunta e gruppi consiliari. Proprio per questo si è stabilito che ogni gruppo consiliare avrà, all’interno dell’attuale giunta, il suo assessore di riferimento. Questo significa che consiglieri e assessori lavoreranno in maniera sinergica per mantenere fede al programma di Bene Comune che continua ad essere la linea guida della nostra azione amministrativa. Un’unità ritrovata che ha ancora maggior valore in vista dei prossimi impegni elettorali che interesseranno la nostra Regione ed il nostro Paese nei prossimi mesi. Appuntamenti fondamentali che siamo certi possano segnare una svolta per l’intero panorama politico nazionale e regionale e per i quali è importante l’apporto di tutti noi, anzi è importante l’apporto e l’entusiasmo di quel gruppo di Bene Comune che è stato determinante per farci arrivare alla vittoria nelle amministrative del 2011.” Per ora, quindi, sembra che la bufera sia passata, speriamo che sia così, soprattutto per gli enormi problemi che la città di Cassino ha davanti e con essa tutto il nostro territorio.

F.Pensabene

1 dicembre 2012 0

Tentano di far esplodere la Cassa Veloce del Banco di Napoli, ma la struttura reisite

Di redazione

VAIRANO PATENORA. FANNO ESPLODERE LA “CASSA VELOCE” DEL BANCO DI NAPOLI CHE RESISTE ALL’ESPLOSIONE. INDAGANO I CARABINIERI Alle ore 06.30 circa di questa mattina i militari della Compagnia di Sessa Aurunca, allertati dal servizio di vigilanza privata “terra di Lavoro”, sono intervenuti presso la sede del Banco di Napoli di Vairano Patenora dove ignoti, poco prima, mediante l’apposizione di una carica esplosiva avevano fatto saltare il bancomat (cassa veloce) posto nell’atrio d’ ingresso dell’istituto di credito nel tentativo di asportare il contante ivi contenuto. L’azione criminosa non si è conclusa poiché l’esplosione ha distrutto la sola consolle dei comandi. Indagano i carabinieri.

1 dicembre 2012 0

Petrarcone: “Fiat il nostro impegno accanto ai lavoratori del territorio”

Di redazionecassino1

“Conosciamo tutti quanti, purtroppo, il difficile momento che l’intero settore industriale sta attraversando a causa della pesante crisi che sta investendo il nostro Paese e l’invito di Fassino a Torino per discutere di Fiat è sicuramente il segnale di come le istituzioni debbano mantenere sempre alto il livello di guardia. Il nostro territorio sembra essere, come qualcuno ha detto, una vera e propria bomba ad orologeria pronta ad esplodere. In questi giorni tantissimi sono stati gli impegni che ci hanno visti al fianco dei lavoratori della nostra terra; penso ad esempio ai dipendenti del San Raffaele con i quali siamo stati proprio l’altro giorno a Roma per discutere in Regione delle problematiche relative alla clinica, o a quelli della Reno De’ Medici. Sono dell’idea che anche per quanto concerne la Fiat sia giusto far partire delle iniziative proprio dalla nostra città visto che lo stabilimento di Cassino, con il suo indotto, è senza ombra di dubbio uno dei più importanti dell’intero gruppo automobilistico torinese. Lunedì prossimo, nel corso della Consulta dei Sindaci del Lazio meridionale, si discuterà anche di Fiat, con l’obiettivo di trovare una linea comune da portare avanti per quello che è uno stabilimento di fondamentale importanza per l’intero territorio regionale.”

1 dicembre 2012 0

Schianto tra scooter e macchina, paura per un bimbo di 5 mesi a San Vito

Di redazione

Paura questa mattina a San Vito Marina per un bimbo di appena 5 mesi rimasto coinvolto in un incidente stradale tra l’auto guidata dalla madre, un’Audi A 3 e uno scooter sulla via panoramica. Il sinistro è avvenuto poco prima delle 10.30. Ad avere la peggio è stato il conducente del motociclo, un 30 enne del posto che, nel giorno del suo compleanno, ha riportato la rottura della mano e varie escoriazioni e un trauma non commotivo. Il pargolo, seppure apparentemente non ferito, è stato trasportato in ospedale e sottoposto ad accurati accertamenti clinici. Er. Amedei

1 dicembre 2012 0

Si sfila 22 grammi di eroina dagli slip e li consegna ai carabinieri. Arrestato 22enne di Lanciano

Di redazione

Era alla guida di una Fiat 600 quando è stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile impegnata in un controllo di routine alla circolazione stradale. Nonostante fosse in regola con i documenti di guida, L.M., 22enne di Sant’Eusanio del Sangro, è apparso stranamente nervoso a tal punto da insospettire i militari. Accompagnato in caserma, il ragazzo si è reso conto di non aver alcuna possibilità di farla franca e, spontaneamente, ha consegnato agli uomini comandati dal capitano Massimo Capobianco e coordinati dal tenente Massimo Canale, una bustina con all’interno 22 grammi di eroina che aveva occultato all’interno degli slip. Arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il giovane è stato riaccompagnato presso la sua abitazione, dove è rimasto in regime di arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato dall’Autorità giudiziaria di Lanciano.

1 dicembre 2012 0

Aziende in crisi, la Meccanica Mazzocchia di Alatri sull’orlo del baratro

Di redazione

Il futuro della Meccanica Mazzocchia di Alatri è tetro come quello dei suoi 57 dipendenti che da quattro mesi non percepiscono lo stipendio e che molti di essi sono sull’orlo della mobilità, e quindi del licenziamento. Il “modello” che detta il disagio per le aziende, ormai è uguale per tutte. Alla mancanza di commesse, ci si aggiunge il mancato pagamento dei lavori svolti. Considerando che l’azienda realizza cassonetti per la raccolta della pubblica immondizia, tra i suoi clienti ha, quindi, enti comunali o aziende che lavorano direttamente per il pubblico. Gli operai sono in cassa integrazione ma l’azienda non ha più liquidità per anticipare le mensilità dell’Inps. “La situazione è gravissima – dichiara Arcangelo Compagnone della Fiom Cgil – l’azienda non riesce ad avere più credito dalle banche e neanche a farsi scontare le fatture di Enti pubblici. Abbiamo fatto una richiesta all’Inps per pagare direttamente la cassa integrazione e speriamo che questa gente possa arrivare ad avere almeno una mensilità entro Natale. Stiamo valutando alcune ipotesi, la soluzione che propongo è l’abbassamento su base volontaria del numero di dipendenti e proporre all’azienda un contratto di solidarietà che sia una sorta di part time integrato con la cassa integrazione. Cioè lavorare tutti, ma per meno ore e quelle che verrebbero meno, potrebbero essere integrate dalla cassa integrazione. Ovviamente è una soluzione ponte per arrivare, speriamo, alla fine di questa crisi ancora in vita e poi ripartire”. Ermanno Amedei

1 dicembre 2012 0

Spacca una vetrina per rubare delle scarpe e fugge. Bloccato dalle Volanti e arrestato un trentottenne del capoluogo

Di redazionecassino1

Alle prime ore di questa mattina un ragazzo di 38 anni del capoluogo decide di appropriarsi delle scarpe esposte all’interno della vetrina di un negozio della parte bassa della città. E’ buio, piove e la città sembra deserta, le condizioni sono buone per procedere. Così il giovane si procura un sasso e con violenza infrange la vetrina.  Una volante impiegata nel servizio di controllo del territorio nota la scena ed immediatamente interviene intimando l’alt all’uomo che, vistosi scoperto, si mette infuga. Inizia l’inseguimento ma il giovane ferito ad una mano lascia tracce di sangue sull’asfalto segnando in tal modo il suo percorso di fuga. Gli agenti delle Volanti riescono così a rintracciare l’uomo che nel frattempo aveva trovato ricovero all’interno di un condominio. Il trentottenne, con diversi precedenti penali, è stato bloccato ed arrestato.

 

 

1 dicembre 2012 0

Pallamano maschile serie B: La squadra gaetana del Cus Cassino impegnata a Pescara

Di redazionecassino1

Dopo la prima delle sette soste, dovute al progetto della Federazione per la ricerca dei giovani talenti, riprende il campionato di Serie B di pallamano. Questa sera, sabato 1 dicembre alle ore 19, la squadra gaetana del Cus Cassino è impegnata nuovamente in  trasferta, in terra pescarese, contro la squadra accreditata alla vittoria finale. In questa trasferta il tecnico del Cus Cassino avrà a disposizione oltre alla rosa base già vista  in trasferta a Civitavecchia, un nuovo portiere proveniente dalla Cassa Rurale Pontinia Luca Fritegotti e un’ala-terzino Damiano Macera, veterano del Gaeta ‘84 costretto ad emigrare per motivi di lavoro ed oggi tornato a casa. In questi 15 giorni il lavoro del tecnico Viola è stato finalizzato principalmente ad aumentale la collaborazione tra La Monica e Cappello  e a responsabilizzare Brunco e Camelio che domenica scorsa, tra l’altro, ha partecipato al raduno dei ragazzi nati nel 1998, organizzato dall’ Area Centro della Federazione di pallamano che si è tenuto a Grosseto. Si sbilancia il presidente del Centro Universitario Sportivo, prifessor Carmine Calce: «Sappiamo che la trasferta di Pescara è molto ostica e difficile ma le difficoltà ci hanno sempre stimolato e compattati ecco perché non lasceremo niente di intentato per ben figurare e cercare di fare il colpaccio, anche se l’età media della squadra quest’anno si è  abbassata ancora.