Giorno: 13 dicembre 2012

13 dicembre 2012 0

La figlia lo trova morto in una pozza di sangue, a Villa Literno si ipotizza l’omicidio a

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Probabile omicidio a Villa Literno. Questa sera in via Aversa 150, il corpo di un 75enne del posto è stato trovato esanime, riverso a terra, in una pozza di sangue. A lanciare l’allarme è stata la figlia dell’uomo e sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Casal di Principe che hanno dato il via alle indagini per far luce su tutti gli aspetti di quello che sembra un omicidio.

13 dicembre 2012 0

Sequestra e minaccia con bisturi medico e infermiera per ottenere medicine, ad Anagni 57enne in manetet

Di redazione

Attimi di paura, questa mattina in ospedale ad Anagni, quando un 57enne straniero, badante di un anziano del posto, ha mantenuto un medico e una infermiera sotto la minaccia di un bisturi. Lo straniero si sarebbe recato dal medico per far prescrivere dei farmaci alla persona anziana che accudiva. Il pneumologo, però, si è rifiutato di rilasciare la prescrizione se prima non avesse visitato il paziente. L’insistenza dell’uomo per ottenere la ricetta per i medicinali è cresciuta fino a quando non si è impossessato di un piccolo bisturi che ha puntato contro il dottore e l’infermiera. Per circa mezzora i due sono stati in balia del 57enne fino a quando qualcuno non ha chiamato i carabinieri. Al loro arrivo gli uomini del capitano Costantino Airoldi (nella foto) hanno immobilizzato lo straniero, recuperando il bisturi, e arrestandolo per sequestro di persona, minaccia aggravata e interruzione di pubblico servizio.

13 dicembre 2012 0

Frosinone a rischio gelo, in azione i mezzi spargisale

Di redazione

In questi giorni, per prevenire eventuali disagi alla circolazione per presenza di ghiaccio sulle strade a causa delle temperature particolarmente basse, la Società Multiservizi ha proceduto allo spargimento di sale su diverse arterie cittadine. In particolare, nei giorni del 6-7-8 e 9 dicembre, sono state interessate dall’intervento: viadotto Biondi, via Vetiche, via Sant’Angelo, via Ferrarelli, via Fontanelle (incrocio via Ciamarra), via Cavoni (perdita idrica Acea), viale Roma (passerella pedonale), via Colle Vecchino, rotatoria campo sportivo (perdita idrica Acea), Madonna della Neve (altezza ristorante cinese), via Fonte Corina, incrocio via Casilina Sud, via Aldo Moro, scuola via Verdi. Nei giorni 10, 11 e 12 dicembre l’intervento ha riguardato: rotatoria campo sportivo, via Marittima, via Maniano, via Corina-via Impradessa, via Sant’Sngelo, S.S. 214 per Casamari, stazione ferroviaria (corsia a servizio pullman), via Landolfi, via Valle Fioretta, via Ferrarelli, via Championnet, via Ciamarra, scuola Cavoni attraversamento, zona vecchio Mattatoio, via Vivaldi (fino all’imbocco del sottopasso di via San Giuliano), scuola Maiuri. L’attività, che proseguirà anche nei prossimi giorni, ha previsto due interventi giornalieri: uno alle 6.30 e uno alle 22.30. “L’amministrazione comunale – ha detto l’assessore ai lavori pubblici e alle manutenzioni Fabio Tagliaferri – ha dimostrato ancora una volta grande attenzione ai problemi dei cittadini, mettendo in campo un’importante opera di salvaguardia della sicurezza stradale. Siamo in stretto contatto con Acea per la riparazione di perdite nelle condotte idriche, poiché l’acqua che affiora sulle strade, con le temperature basse di questi giorni, si trasforma in ghiaccio e crea problemi al transito di pedoni e auto. Il gestore del servizio idrico, fino ad ora, ha risposto in maniera puntuale alle sollecitazioni, se pensiamo che è stata, ad esempio, riparata una grossa perdita in zona campo sportivo. Inoltre abbiamo distribuito il sale nei plessi scolastici affinché venisse sparso negli spazi antistanti gli ingressi per la sicurezza di alunni, insegnanti, personale ausiliario e utenti vari delle scuole. Un mio particolare e personale ringraziamento va al personale della Multiservizi per la preziosa opera svolta”.

13 dicembre 2012 0

Nella Sala ‘G. Di Biasio’ il giuramento di Alessio Berti, neo sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Di redazionecassino1

Ha prestato giuramento questa mattina il neo sindaco dei ragazzi, Alessio Berti, nelle mani del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e del presidente del Consiglio comunale, Marino Fardelli, nella Sala ‘Gaetano Di Biasio’ del comune di Cassino. Presenti oltre agli insegnanti, dirigenti scolastici anche l’ex Prefetto S. E. Piero Cesari e tutti i componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi, che hanno assistito alla cerimonia dai banchi del consiglio.  “Voglio innanzitutto fare i complimenti e gli auguri di buon lavoro al giovane sindaco e a tutti i componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi in questa giornata di festa che rappresenta la conclusione di un percorso didattico – educativo il cui obiettivo era ed è quello di rendere protagonisti i giovani della nostra città.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, nel corso del giuramento del baby sindaco avvenuto questa mattina in Municipio, nella sala del Consiglio Comunale intitolata a ‘Gaetano Di Biasio’, primo sindaco della Città Martire. “Deve essere per tutti voi – ha continuato il sindaco rivolgendosi agli studenti eletti – un onore sedere nei banchi di questo Consiglio Comunale, ai quali io sono particolarmente legato da un vincolo d’affetto visto che, prima di me, mio padre è stato consigliere comunale ed assessore della nostra città. Noto con grande piacere una folta rappresentanza femminile tra i componenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi e voglio rivolgere anche a loro il mio in bocca al lupo nel portare avanti il proprio compito in maniera costruttiva e propositiva. La vita di tutti noi è regolata dalla politica, ecco perché mi fa piacere che ragazzi così giovani si sentano coinvolti in un progetto che avvicina le nuove generazioni alle istituzioni. Soprattutto in un momento come questo in cui, nel nostro Paese, i cittadini hanno perso fiducia nelle istituzioni, noi dobbiamo impedire che il sentimento di anti politica prenda il sopravvento, con azioni amministrative che siano finalizzate al bene comune e quindi alla buona politica. In conclusione vorrei rivolgere un ringraziamento particolare a tutti i dirigenti scolastici ed a sua Eccellenza Piero Cesari, un uomo che ha servito lo Stato ai massimi livelli e che ancora oggi continua a dare il suo preziosissimo contributo alle istituzioni.” Sulla stessa lunghezza d’onda delle dichiarazioni del sindaco di Cassino, anche le parole del Presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli: “Oggi, con il giuramento del baby sindaco, chiudiamo la prima fase di questo progetto, che è bene ricordarlo è inedito all’interno della nostra città, per aprirne un’altra prettamente operativa. Voglio fare gli auguri, a nome mio personale e di tutto il Consiglio Comunale di Cassino, ai giovani studenti che compongono il Consiglio Comunale dei Ragazzi, uno strumento che vuole dare voce ai giovani della città, favorendo la collaborazione tra scuole ed Amministrazione comunale. Il piano di lavoro, infatti, prevede una serie di laboratori ed un incontro al mese nel corso del quale i giovani rappresentanti avranno modo di avanzare le loro proposte. Infine voglio ringraziare tutti i dirigenti scolastici che hanno seguito in maniera costante e con grande partecipazione questo progetto didattico – educativo che non ha precedenti nella nostra città e che sono certo riuscirà a raggiungere gli obiettivi per i quali è nato.”

F. Pensabene

Foto: A. Ceccon

13 dicembre 2012 0

“Presepi a Casa Mia” al Museo Diocesano Gaeta Medievale, da venerdì 14

Di redazionecassino1

Un’idea nuova ed originale quella della Esposizione dei Presepi fatti in casa che si inaugurerà venerdì 14 dicembre, alle ore 18.00, al Museo Diocesano in Piazza Cardinale De Vio.

Finalmente tutti potranno ammirare i presepi che in questi ultimi sei anni hanno partecipato alle edizioni del “Presepe a Casa Mia” in una Mostra presepiale diversa dalle solite esposizioni d’élite, perché realizzata esclusivamente da artigiani locali, con tecniche particolari e straordinarie, e con l’intento specifico di salvaguardare quella splendida tradizione che è l’allestimento del presepe in casa.

Entusiasta dell’iniziativa Fulvia Frallicciardi la presidente dell’Associazione Presepisti Gaetani che ringrazia il Museo Diocesano e l’Arcivescovo Mons. D’Onorio per la grande disponibilità manifestata.

La Mostra si propone di gettare definitivamente le basi per l’avvio di una vera e propria scuola di arte presepiale gaetana, al fine di arrivare alla creazione di un Presepe Gaetano DOC.

“Si tratta di un progetto che accarezziamo da anni – tiene a precisare la presidente Frallicciardi – vorremmo creare a Gaeta una sorta di S. Gregorio Armeno che, oltre alle botteghe artigiane, vedesse nascere anche una Scuola vera e propria sull’insegnamento delle tecniche, dell’utilizzo dei materiali, sulla riproduzione dei nostri angoli architettonici come sfondi per delle rappresentazioni della nascita della Sacra Famiglia, con un taglio tutto”Gaetano”

E’ questo un appello che i soci dell’A.P.G. rivolgono al Sindaco Mitrano nella consapevolezza che la loro iniziativa ben rientra nei programmi di incentivo alle attività artigiane culturali dell’attuale Amministrazione.

13 dicembre 2012 0

Castelli in Festa: musica, racconti, degustazioni e fuochi

Di redazionecassino1

Sarà una grande festa per tutti quella che si svolgerà in attesa del Natale, domenica 16 dicembre 2012 a partire dalle ore 17, in Via Indipendenza, zona Castelli.

“Castelli in festa” questo il nome della manifestazione, inserita nel calendario eventi Natale 2012 a Gaeta, che vede anche il patrocinio del Parco Riviera di Ulisse , organizzata dalle Associazioni: “Le Tradizioni”, Gaeta Dinamica, I Graffialisti, Piccolo Teatro Compagnia Teatrale Sulle Nuvole.

Il via alle ore 17, nell’antico Borgo della città, con l’Esposizione “Albero d’artista”, presso la Rassegna d’Arte Contemporanea Immagina nella prima casa dei Graffialisti Cirò Gallery Atelier: gli Alberi di Natale esposti sono tutti realizzati con materiali inusuali.

Contemporaneamente sarà aperto il Christmas Corner: un angolo di magia per i più piccini che saranno ospitati sul trono di Babbo Natale, potranno consegnargli le letterine e fare con lui anche una bellissima foto ricordo.

Si proseguirà fino alle ore 20 con visite guidate ai Castelli, per riscoprire la suggestione degli antichi vicoli, spettacoli teatrali itineranti con attori, musicisti e figuranti che rievocheranno la tradizione popolare del Natale nel Borgo . Ed ancora narrazioni di novelle e proverbi in dialetto gaetano. Non mancheranno le degustazioni di vino rosso, dolci tipici gaetani, frutta secca e caldarroste. Il tutto in un’atmosfera resa unica dalla neve che imbiancherà Via Indipendenza.

“Un’iniziativa nuova che si realizza per la prima volta nella nostra città, particolarmente ricca e coinvolgente che immerge nella più festosa atmosfera natalizia la zona dei castelli di Via Indipendenza – afferma Dino Pascali collaboratore del Sindaco per i Grandi Eventi – essa testimonia la volontà dell’Amministrazione Comunale di rendere tutte le zone di  Gaeta protagoniste delle manifestazioni del Natale 2012. Questo infatti è stato il leit motiv della nostra programmazione natalizia, il nostro auspicio è di riuscire nell’intento con la partecipazione attiva di tutti”.

13 dicembre 2012 0

La Chiesa di San Michele Arcangelo torna al suo antico splendore dopo anni di restauro

Di redazionecassino1

Dopo anni di lavori, l’Amministrazione Comunale è orgogliosa di restituire alla cittadinanza un altro gioiello del centro storico: la chiesa di San Michele Arcangelo.

Si tratta di un ambizioso traguardo per questa Amministrazione, che ha fortemente voluto il recupero della chiesa più antica di Sermoneta, che oggi diventa sala espositiva e sala conferenze, i cui lavori sono stati finanziati dalla Regione con quota parte del Comune. Tanti anni di chiusura al pubblico, di polemiche per i ritardi dei lavori – dovuti soprattutto alle continue scoperte che venivano fatte nel cantiere, come gli affreschi che riemergevano inaspettatamente da sotto gli intonaci recenti – ma oggi Sermoneta può essere fiera del lavoro svolto.

Sabato 15 dicembre, a partire dalle ore 10.30 sarà riaperta al pubblico dopo i lavori di consolidamento e restauro architettonico ed artistico. Dopo il taglio del nastro, ci sarà una tavola rotonda alla quale interverranno il Sindaco Giovannoli, l’Assessore ai Lavori Pubblici Montechiarello, Claudio Cristallini Dirigente Area Servizi e Strutture culturali della Regione Lazio ed Anna Di Falco, Progettista e Direttore dei lavori, che parlerà del “Restauro e valorizzazione dei luoghi storici di Sermoneta”. A seguire, proiezione del Dvd “Sermoneta, la difesa della città e il Museo delle mura urbane” e gli interventi di Marta Pennacchi (Direttore del complesso monumentale – museo di palazzo Caetani di Cisterna) e Francesca Radiciotti (Impresa Regoli&Radiciotti). Una vera e propria festa per Sermoneta, alla quale sono invitati tutti i cittadini.

San Michele Arcangelo, costruita all’inizio dell’XI secolo sfruttando le rovine di un tempio pagano, è una fra le più antiche chiese del paese. La sua struttura è prettamente riconducibile allo stile romanico e si presenta con una pianta irregolare divisa in tre navate. Anch’essa, però, come le altre chiese di Sermoneta, ha subito nel corso dei secoli continue modifiche, tanto da risultare oggi una fusione di epoche e stili diversi, come dimostrano il portico, il soffitto a crociera e gli archi delle navate, tutti caratterizzati da forme derivanti dall’architettura gotica. Ad abbellire il suo interno trovano posto interessanti affreschi, molti dei quali, i migliori, attribuiti ad anonimi pittori. Gli affreschi sono stati tutti recuperati e sottoposti ad attento restauro. Di notevole interesse l’organo settecentesco, il battistero del 1603 e l’affresco raffigurante la Crocifissione. Dalla navata sinistra si accede, scendendo delle scale, alla cripta dove troviamo affreschi quattrocenteschi.

 

13 dicembre 2012 0

San Raffaele; Abbruzzese: i dipendenti non hanno colpe. Bondi sblocchi le risorse per gli stipendi

Di redazionecassino1

“La situazione sta degenerando ora dopo ora e il commissario Bondi ha il dovere di mettere un punto. Trovo assurdo, sebbene lo abbia già chiesto in una lettera inviatagli non più di cinque giorni fa, che non siano state ancora sbloccate quella parte di risorse che servono per pagare le spese correnti, ovvero quelle relative agli stipendi del personale e alle forniture sanitarie di assoluta necessità per la salvaguardia della salute degli oltre 2000 pazienti ricoverati nelle 13 strutture del Gruppo del San Raffaele”. Lo riferisce con una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese.

“I dipendenti e le loro famiglie non hanno nessuna colpa ed è compito di chi si trova a gestire ed amministrare la sanità regionale di agire perché i loro appelli non rimangano inascoltati. Mi auguro – conclude Abbruzzese – che anche i Prefetti vogliano condividere questa posizione e che si adoperino in tal senso. La più generale situazione economica che vivono le famiglie in questi mesi è già abbastanza drammatica. Non possiamo quindi lasciare che a ciò si aggiungano altri disagi sociali che possono essere evitati”.

13 dicembre 2012 0

Petrarcone: Piano urbano del traffico punto qualificante della nostra azione amministrativa

Di redazionecassino1

“Il convegno di sabato mattina sarà l’occasione per aprire finalmente una discussione sull’isola pedonale permanente in città e sul piano urbano del traffico.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, in merito al convegno dal titolo ‘Inquinamento atmosferico, effetti sulla salute e conseguenze sul piano urbano del traffico’ che si terrà sabato a partire dalla ore 10.00 presso il Teatro Manzoni. Nel corso del convegno, inoltre, verrà illustrato il progetto, elaborato in collaborazione con l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale e finanziato dalla Regione Lazio, che fornirà un quadro dettagliato di quanto influiscano i livelli di inquinamento atmosferico sia nell’aree aperte (outdoor) che in quelle chiuse (indoor, come da monitoraggio nelle scuole cittadine). “Il Put – ha continuato il sindaco – rappresenta un importante strumento di pianificazione urbana, che per la prima volta verrà portato in Consiglio Comunale a Cassino. Questo a dimostrazione di come l’azione amministrativa tenga sempre ben presente l’agenda di Bene Comune dal momento che il Piano Urbano del Traffico era e continua ad essere un punto programmatico qualificante della nostra Amministrazione. Tale strumento ha diverse funzioni e vantaggi per la nostra città a partire dal miglioramento della viabilità e del traffico cittadino, attraverso l’individuazione di un centro funzionale a tutte le attività produttive e culturali che hanno luogo a Cassino. L’isola pedonale permanente coincide, infatti, con il cuore produttivo e commerciale, nonché con il centro culturale ed istituzionale della nostra città. Proprio per questo con il nuovo Piano Urbano del Traffico noi, per la prima volta in Italia, metteremo in relazione gli elementi legati al traffico e alla viabilità con i livelli di inquinamento che oggiAggiungi un appuntamento per oggi interessano il centro cittadino. Per giungere a tali risultati, questo strumento di pianificazione si pone anche l’obiettivo di ampliare e rendere più funzionale la mobilità ciclistica nella nostra città, attraverso la promozione del progetto bike sharing che partirà nei prossimi mesi e che sarà uno degli strumenti operativi del piano. L’appuntamento di sabato è, quindi, l’occasione per aprire un’ampia discussione con tutti i cittadini, gli operatori commerciali, le associazioni presenti sul territorio, per migliorare la vivibilità del nostro centro urbano. Siamo certi che la risposta della città, in termini di partecipazione e coinvolgimento, sarà positiva e fornirà un validissimo contributo per la costruzione di una mobilità sostenibile che esalti le caratteristiche economiche, produttive e culturali del centro di Cassino.”

13 dicembre 2012 0

Il Molise dona a Papa Benedetto XVI la campana dell’anno della Fede

Di redazione

Il Presidente della Regione Molise, Michele Iorio, guiderà domani, la delegazione molisana che sarà ricevuta in udienza dal Santo Padre Benedetto XVI alle ore 12.00. Il Presidente Iorio recherà in dono al Papa una campana fusa dalla Fonderia Marinelli avente a tema l’anno della Fede decretato dallo stesso Pontefice. Sarà presente anche un gruppo di pellegrini di Pescopennataro, guidati dal Sindaco Pompilio Sciulli. Pescopennataro, infatti, a nome di tutti i comuni del Molise, ha offerto l’Abete che, appositamente ornato con addobbi natalizi, sarà l’Albero di Natale 2012 di Piazza San Pietro, cuore della cristianità. L’iniziativa del dono dell’Abete di Pescopennataro al Santo Padre è stata patrocinata e sostenuta della Regione Molise che ha messo a disposizione risorse e l’organizzazione dell’Agenzia Regionale di Protezione civile del Molise. Successivamente, alle ore 16.00, il Presidente Iorio sarà in Piazza San Pietro dove interverrà alla cerimonia ufficiale di accensione dell’Albero di Natale.