Giorno: 17 dicembre 2012

17 dicembre 2012 0

Servizio di Trasporto pubblico al collasso, in provincia di Frosinone metà dei pullman non partono

Di redazione

Il trasporto pubblico, in provincia di Frosinone, è sull’orlo della paralisi. Più della metà dei mezzi del Cotral, ogni mattina, non partono per le previste corse e questo è dovuto all’impossibilità di fare manutenzione. Dalla Regione non arrivano soldi previsti e dati non ufficiali parlano di 40 mezzi fermi a Frosinone su un totale di 77. A Cassino su 31 vetture ne partono la mattina appena 10, e a Pontecorvo su 18 corriere ne lasciano il deposito solo 6. Tra tutte quelle in moto, la scommessa è riportarle alla sede a fine corsa dato che i mezzi si rompono per strada e la gente rimane a piedi. I pendolari sono indignati. In un perido di crisi, la scelta del mezzo pubblico era stata preferita da tanti per evitare le spese delle auto. Gli abbonamenti, quindi, sono aumentati, ma per contro, i pendolari, in particolare chi deve recarsi al lavoro, si ritrovano spesso a dover sostenere anche la spesa dell’auto visto che i pullman non passano, e quando passano, sono strapieni tanto che troppe volte devono intervenire i carabinieri. Ci sono intere comunità in cui il servizio pubblico è letteralmente negato. Più volte la settimana, nessun pullman passa per Aquino, Coreno, Ausonia, Vallemaio, Esperia, Castrocielo. Inoltre se metà dei pullman restano nel deposito, altrettanti conducenti sono costretti a fermarsi insieme a loro e ad aspettare la fine del turno di lavoro a braccia conserte. Ermanno Amedei

17 dicembre 2012 0

Rubano fili metallici in un vigneto a Casoli, quattro rumeni in manette

Di redazione

Quattro rumeni, questa notte, sono stati arrestati dai Carabinieri mentre rubavano i fili di ferro di un vigneto in ristrutturazione, ubicato nei pressi di Casoli. A dare l’allarme al 112 è stato il proprietario del terreno, un uomo di 64 anni, che ha sorpreso i malviventi mentre erano all’opera. I militari della stazione di Casoli e Palena, intervenuti in pochi minuti, sono riusciti a bloccare i rumeni, un 29enne, un 27enne, e due 25enni, prima che riuscissero ad allontanarsi a bordo di due furgoni. Gli arrestati erano equipaggiati con fari da minatore per poter meglio lavorare nell’oscurità. Nella circostanza, all’interno dei furgoni, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto altro materiale ferroso e arnesi da scasso, tra i quali un trapano con inserita una punta per forare il legno, verosimilmente utilizzabile per effettuare fori in prossimità di serrature, in occasione di furti in abitazione. Arrestati con l’accusa di furto aggravato, possesso ingiustificato di grimaldelli e gestione illecita di rifiuti, i rumeni sono stati processati, per direttissima, questa mattina, davanti all’autorità Giudiziaria di Lanciano che ha convalidato gli arresti, condannandoli all’obbligo di dimora presso i propri domicili e al divieto di uscire di casa dalle 18 alle 8.

17 dicembre 2012 0

Ciociaria Oggi, giornalisti e poligrafici in sciopero anche contro… Stampa Romana

Di redazione

“Alle 15 del 17 dicembre 2012, come annunciato- si legge in una nota redatta dai giornalisti, poligrafici e fotografi di Ciociaria Oggi e Cassino Oggi – il personale di Ciociaria Oggi e Cassino Oggi ha intrapreso un’estrema forma di protesta, iniziando uno sciopero ad oltranza affinché vengano saldate da parte della proprietà le spettanze maturate ed inevase. A scioperare sono l’intero corpo redazionale e il personale poligrafico e di segreteria, contrariamente a quanto affermato in una nota di Stampa Romana che fa riferimento ad un piccolo gruppo della redazione di Frosinone, tacciando peraltro il personale di essersi lasciato plagiare da presunti manovratori occulti. L’unico sindacato di categoria sostiene che sia stata riconosciuta parte degli arretrati grazie al lavoro di mediazione portato avanti dal sindacato stesso, ma ad oggi un solo stipendio è stato corrisposto negli ultimi quattro mesi (il saldo del mese di giugno 2012). Le condizioni di estrema precarietà si estendono ai locali delle singole redazioni, oggetto di continue ingiunzioni di sfratto per morosità e sovente private di servizi necessari allo svolgimento delle mansioni lavorative. A rendere ulteriormente complesso il lavoro quotidiano si aggiunge il crescente e giustificato malumore dei collaboratori esterni che hanno maturato fino a 25 mesi di spettanze disattese. L’ineluttabilità di questa forma di protesta è di tutta evidenza e pertanto ci amareggia profondamente constatare che la causa non sia sposata nella sua totalità e nella sostanza da chi dovrebbe invece tutelarci costringendoci ad indire lo sciopero con il sostegno dei soli sindacati del personale poligrafico (Cgil, Cisl e Uil) e del gruppo intra-aziendale. Lo sciopero andrà avanti ad oltranza e qualora nel periodo di protesta dovesse andare in edicola un prodotto difforme da quello che fino ad oggi è stato confezionato, i redattori, i grafici, le segretarie, i collaboratori, ne prendono sin da ora le distanze”.

17 dicembre 2012 0

Italcraft, braccio di ferro tra azienda e Autorità portuale. Torna la paura tra i lavoratori

Di redazione

Torna l’agitazione alla Italcraft di Gaeta. I lavoratori del cantiere navale sono nuovamente in pericolo per un braccio di ferro tra azienda e Autorità Portuale che per una mancata messa in sicurezza dei capannoni, che comportano lavori di ristrutturazione, minaccia di sospendere la concessione dell’area. Lavori che i nuovi acquirenti, evidentemente, voglio risparmiare, per questo tutta la trattativa fatta fino ad oggi, è in bilico e si ripropone il rischio di chiusura. Domani le maestranze incontreranno il sindaco Mitrano chiedendogli un intervento diretto presso l’autorità portuale per alleggerire le richieste. Insomma, domani sarà una giornata di tensione. Er. Amedei

17 dicembre 2012 0

Abruzzo, la direttrice regionale dell’agenzia delle Entrate, nominata Cavaliere della Repubblica

Di redazione

La dottoressa Rossella Rotondo, direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate della Regione Abruzzo, è stata insignita dell’onorificenza dell’ordine ‘Al merito della Repubblica Italiana’ dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal presidente del Consiglio Mario Monti. A consegnarla ufficialmente nelle sue mani è stato, una settimana fa nel salone di Rappresentanza, il prefetto della Provincia di Frosinone sua Eccellenza Eugenio Soldà. Al suo fianco, durante la solenne cerimonia, il sindaco del paese, il dottor Renato Rotondo, doppiamente orgoglioso quale primo cittadino di Castelnuovo Parano e fratello della dottoressa Rotondo. Rossella Rotondo, prima dell’incarico a L’Aquila, è stata anche direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate del Molise, capo ufficio di Latina, capo ufficio di Cassino e segretario comunale. Laureata in Scienze Politiche e autrice di diverse pubblicazioni giuridiche, è stata anche docente in Diritto Tributario e Organizzazione aziendale presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale. Durante la permanenza presso l’Agenzia delle Entrate di Cassino, in particolare, fu autrice dell’importante progetto “Driiin… fisco amico”, consistente in iniziative di assistenza fiscale alle persone svantaggiate che si è avvalso di accordi di collaborazione e protocolli d’intesa tra enti. , ha dichiarato la dottoressa Rotondo. Pur avendo avuto i natali a Formia, la dottoressa Rossella Rotondo non ha mai dimenticato il paese d’origine della sua famiglia, Castelnuovo Parano, dove il papà, prima del fratello, è stato sindaco negli anni Sessanta, e proprio nella casa paterna ha voluto sostare per qualche minuto di ritorno dalla Prefettura dove poco prima il prefetto Soldà le aveva consegnato la pergamena di Cavaliere della Repubblica. . Grande soddisfazione ha espresso il sindaco di Castelnuovo Parano, Renato Rotondo, che si è detto onorato e orgoglioso come primo cittadino e come fratello per il prestigioso riconoscimento. , ha affermato Rotondo.

17 dicembre 2012 0

Maltempo, vento e temporali in tutto il centro sud

Di redazione

Il transito di una veloce perturbazione atlantica porterà domani piogge insistenti sui settori tirrenici meridionali, con un’intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali su tutto il centro-sud. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede, dalle prime ore di domani, martedì 18 dicembre, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, su Sicilia, Calabria e Puglia. Si prevedono, inoltre, venti forti da nord o nord-ovest con raffiche di burrasca su Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise, con possibili mareggiate sulle coste esposte. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

17 dicembre 2012 0

Calcio a 5: Il Tofe conquista i tre punti e mantiene la testa della classifica

Di redazionecassino1

Tre punti importanti per i biancoazzurri del Tofe C5, che mantengono la vetta della classifica dopo la vittoria contro la Ceam Morolo. Un testa coda solo sulla carta visto che i morolani, molto aggressivi e vogliosi di ben figurare davanti alla capolista, mettono in apprensione la retroguardia dei ferentinati, che debbono aggrapparsi al maggior tasso tecnico in campo per superare l’ostico avversario. Termina 5-1 la sfida casalinga per la formazione del Tofe, che si conferma così come capolista del raggruppamento frusinate della serie D. Un risultato che forse punisce troppo una Ceam Morolo molto intraprendente, che ha pagato la minore esperienza rispetto agli avversari in un campionato di futsal.

Per Martire e compagni, quella contro i lepini è l’ottava vittoria in nove gare giocate in campionato. L’unica sconfitta resta quella maturata alla prima giornata di campionato sul difficile campo del Ceccano, che insegue i ferentinati a quattro punti di distacco. Un ruolino di marcia importante che sottolinea l’ottimo lavoro messo in atto dalla società presieduta da Maurizio Datti e Massimo Bianchi. Il giovane diesse Valerio Scaccia ha ulteriormente rinforzato la rosa con l’arrivo del bravo laterale, Mario Valenti, ex Anagni, a dimostrazione dell’aspirazione ad un campionato di vertice da parte dei dirigenti biancoazzurri.

Nella gara contro la Ceam Morolo, questa la formazione in campo: Smania, Costantini, Datti, Sperduti, Valenti, Romiri, Collepardo, Junior, Martire, Lanciotti, Marini, Scaccia (2°portiere).

Le reti del match portano la firma di Martire (2), Junior (2) e Costantini. Per gli ospiti gol su rigore di Deodati. Per la formazione del Tofe C5 debutto per il giovane Andrea Marini, classe 1996, che ha avuto anche un’occasione per arrotondare ancora di più il punteggio. In panchina il secondo portiere Stefano Scaccia, classe 1995, capitano della formazione Juniores.

Proprio la formazione della Juniores, allenata da Pio Caponera, conquista senza faticare i tre punti a tavolino contro il Minturno. La squadra tirrenica non si presenta alla sfida in programma al Palasport di Tecchiena, permettendo così ai padroni di casa di raccogliere un altro risultato utile in campionato.

17 dicembre 2012 0

Inaugurata la tradizionale mostra dei presepi di Cassino

Di redazionecassino1

“Voglio fare i complimenti agli organizzatori e a quanti hanno contribuito alla realizzazione della tradizionale mostra dei presepi di Cassino che è stata inaugurata sabato scorso presso la sala parrocchiale di S. Antonio.” A dichiararlo è il presidente del Consiglio Comunale di Cassino, Marino Fardelli, in merito all’iniziativa curata dagli artisti e artigiani Marco Lena e Rosario Di Fazio. “La mostra – ha continuato Fardelli – si compone di pregevoli esempi di presepi regionali italiani, nonché di alcune fedeli riproduzioni ambientate in diverse zone della Ciociaria. Si tratta di una tradizione che negli anni si è andata sempre più arricchendo, fino a divenire ad oggi una delle più assortite e pregevoli collezioni italiane. Collezione che, grazie proprio al tradizionale appuntamento natalizio, è stato possibile valorizzare, oltre che grazie all’impegno di diverse eccellenze artigiane di Cassino, anche grazie alla passione di diversi papà che con i propri figli si sono divertiti nella costruzione di episodi della vita di Gesù. Una cornice perfetta per valorizzare ancora di più se possibile, i presepi esposti, che, con la loro bellezza, contribuiscono in maniera determinante ad aumentare il fascino di questa mostra, certamente unica nel suo genere all’interno della nostra Città di Cassino.”

 

17 dicembre 2012 0

Terremoto a Cassino, scossa di magnitudo 2.0

Di redazione

Una scossa sismica è stata lievemente avvertita dalla popolazione nel frusinate. Le località prossime all’epicentro sono Cassino, Sant’Elia Fiumerapido e Vallerotonda. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 15.15 con magnitudo 2.0. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose.