Giorno: 26 dicembre 2012

26 dicembre 2012 0

Operazioni di soccorso in alta quota, due interventi del Cnsas

Di redazione

Oggi pomeriggio il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo ha effettuato due interventi di soccorso, rispettivamente sul Monte Morrone e sulla montagne di Tornimparte (AQ). Sul monte Morrone uno scialpinista di 47 anni, S.Q. di Popoli, mentre era impegnato nella discesa in compagnia di altre sei persone si è infortunato al ginocchio in un tratto boscoso ad una quota di circa 1400m. Alle ore 15 i compagni di escursione hanno subito allertato il 118 che ha fatto intervenire l’elicottero dalla base di Preturo, con a bordo lo staff medico e il tecnico di elisoccorso del CNSAS. Con una calata in verricello resa difficile dagli alberi il tecnico di soccorso del CNSAS e il medico hanno raggiunto lo scialpinista e, dopo aver riscontrato la gravità dell’infortunio, lo hanno immobilizzato e recuperato sull’elicottero. Nel frattempo era stata anche allertata la stazione CNSAS di Sulmona per ogni necessità di intervento da terra. Lo scialpinista è stato trasferito in elicottero all’ospedale di Sulmona e l’intervento di soccorso è terminato alle ore 16.30. Poco prima la centrale operativa del 118 aveva ricevuto una chiamata di soccorso per una escursionista infortunatasi sulle montagne sopra Tornimparte (AQ). Una signora di 51 anni di Tornimparte, menmtre era in compagnia del marito e del figlio, si è infortunata alla caviglia percorrendo un tratto di sentiero scosceso e non innevato, quasi al termine di una escursione con le racchette da neve iniziata a Campo Felice. Poiché l’elicottero del 118 era impegnato sul Monte Morrone, è stata allertata direttamente la stazione dell’Aquila del CNSAS, che ha fatto intervenire un suo medico già presente in zona. Stabilito il contatto telefonico, il medico ha potuto individuare la località precisa ed è riuscito ad avvicinarsi con un mezzo fuoristrada, raggiungendo alle ore 16 la famiglia circa 1 km sopra la località Santa Croce di Lucoli (AQ). Dopo che le è stata immobilizzata la caviglia, la signora è stata aiutata a scendere fino alla macchina e da qui ha raggiunto autonomamente l’ospedale dell’Aquila.

26 dicembre 2012 0

Famiglia coinvolta in incidente stradale, gravemente ferito bimbo di un anno

Di redazione

Un bambino di un anno e la sua mamma di 33 sono rimasti gravemente feriti, questa sera poco prima delle 19 a Cassino in via Sferracavallo in un incidente stradale che ha visto coinvolta l’intera famiglia. L’auto, una Fiat Stilo, era guidata dal padre del piccolo e a bordo c’era anche la sorella di poco più grande. Per cause ancora al vaglio della Polizia Stradale del distaccamento di Cassino, la vettura ha perso il controllo finendo fuoristrada e rimanendo in bilico su un canale di scolo. Il bimbo ha riportato una profonda ferita alla testa e per questo è stato trasportato in ospedale e sottoposto a un intervento. Gravi le condizioni anche della madre. Il padre e la sorellina, invece, hanno riportato lievi ferite. Clicca qui per guardare le altre foto

26 dicembre 2012 0

A Ceprano successo del progetto Banca del Giocattolo

Di redazione

Grande successo per il progetto la Banca del giocattolo a Ceprano. L’ iniziativa, promossa dal Comune di Ceprano, dal sindaco Giovanni Sorge e dall’Assessore alle Politiche Giovanili Lavinia Conti, con il contributo del consigliere regionale Alessandra Mandarelli, attraverso la raccolta di giocattoli nuovi o usati, si è conclusa il 24 dicembre con la consegna dei doni in piazza Martiri di via Favi. “Ringrazio il Sindaco Sorge, l’Associazione Asd Brigata del Diavolo, i componenti del Consiglio dei Giovani e tutte le famiglie che hanno partecipato alla raccolta dei giochi”, ha detto l’assessore Conti. “Credo che in un momento di forte difficoltà, anche economica, sia importante dare insegnamenti alle nuove generazioni. Il senso del donare tra pari, un bambino che rinuncia ad un giocattolo per far felice un coetaneo è il vero patrimonio di valori reali”, è stato invece il commento dell’onorevole Mandarelli. “È stata una bella iniziativa sociale, in questi momenti dare spunti positivi a chi non può fare il dono al proprio figlio è sicuramente una cosa preziosa”, ha detto il sindaco, Giovanni Sorge.

26 dicembre 2012 0

Sicurezza stradale, ad Atina “Ripartiamo dalla scuola” per sensibilizzare giovani e famiglie

Di redazione

Un lungo e caloroso applauso ha racchiuso la misura del successo della lectio magistralis tenuta dall’ingegnere Lucio Pinchera, titolare di ME Crash Group , ad Atina , nella prestigiosa sede di Palazzo Cantelmi che ha ospitato, il 14 dicembre scorso, l’iniziativa “Ripartiamo dalla scuola”. Dalla Ricerca e dalla Ricostruzione degli incidenti stradali alla Sicurezza Stradale, rivolta ad un nutrito gruppo di alunni della secondaria di I grado del Comprensivo di Atina e ad una classe del Comprensivo di S. Donato V.C. , patrocinata da EVU ITALIA, Commissione Scientifica “ Sicurezza e Infortunistica Stradale” della Facoltà di Ingegneria di Firenze, Atena, Società di Ingegneria di Firenze, in collaborazione con Borsa di Studio “Una vita per la Scuola – Premio Leonida Pinchera “ . Dopo i saluti dell’assessore comunale , Fortunato Di Paolo, i lavori sono stati introdotti dalla dirigente scolastica, Anita Monti, che ha contribuito all’ organizzazione della giornata di informazione e formazione. La dirigente ha sottolineato come la valenza e lo spessore del relatore nonché i comuni intenti tesi a sensibilizzare il target giovanile alle tematiche della sicurezza stradale correlate, tra le altre, a scarsa conoscenza della stessa come a comportamenti devianti derivati da uso di sostanze , rappresentino per i ragazzi e per le loro famiglie una opportunità imperdibile. Ha esordito con fermezza l’ingegnere chiarendo “quanto sia necessario parlare ai ragazzi come agli adulti con linguaggio tecnico appropriato”, sottolineando come il proprio lavoro di docente e di perito forense, da oltre un ventennio impegnato nel campo della Ricerca di Sistemi di Protezione Passiva presso l’Ateneo di Firenze, preveda obiettivi anche interdisciplinari che pongano l’accento sulla prevenzione primaria . E giù di lì dentro una carrellata di informazioni dettagliate presentate attraverso il linguaggio visivo, il più consono ed innovativo per il target di riferimento. I Video e le simulazioni presentate, tra le più all’avanguardia in Europa, sono stati strumenti tanto efficaci da lasciare senza fiato gli oltre cento ragazzi in età da patentino che hanno ascoltato “basiti” le spiegazioni puntuali sulle strutture e il comportamento dei veicoli, sui crash tests, sulle cause principali di incidenti stradali con analisi dei comportamenti dei soggetti coinvolti. E così tra spiegazioni e video sulla manutenzione e tenuta dei veicoli, sterzi e contro sterzi, cura ed incuria dei pneumatici, esempi di grandissimo impatto emotivo , perché , ha asserito Lucio Pinchera, noi vediamo anche il dolore dietro un evento traumatico ed è quella la parte più difficile .. è quella che richiama un aspetto , il più importante il rispetto della vita umana e la sua salvaguardia “, con assertività e passione ha introdotto gli aspetti normativi ovvero quelli in cui si decide il come vivere rispetto a noi stessi e agli altri, rinforzando il concetto di diritto e di libertà personale nella quale si incrocia la libertà altrui , invece minata da eventuali culpae ravvisabili in comportamenti dannosi. I ragazzi , fruitori attivi e messaggeri positivi presso le proprie famiglie, per volgere verso cambiamenti di comportamento adeguati e corretti, sono stati al centro dell’appassionata lezione di un esperto di altissima caratura, capace di esortarli allo studio, all’impegno , al sacrificio, al non arrendersi mai. Commosso l’ingegnere ha ricordato il legame inscindibile con il mondo della scuola. Suo padre , Leonida Pinchera, già preside della scuola media di Atina , scomparso prematuramente, e sua madre , docente, hanno contribuito a non prescindere mai dai riferimenti istituzionali e dai ragazzi , cittadini del domani. A suggellare l’intensità e lo spessore culturale del professionista cassinate, tra i massimi esperti del settore, una targa donata alla scuola, prima in Italia ad avere avuto il privilegio di aderire all’iniziativa. Presenti , tra gli altri , il Presidente del Consiglio di Istituto, Armando Malese, e Pia Savino, psicoterapeuta presso il D3D/ASL di Frosinone. Ad allietare gli astanti , gli allievi dei corsi di strumento dell’I.C. di Atina, diretti dai musicisti e docenti , Massimo Paciariello, violino, Viviana Persechilli , violoncello , Fortunato Di Paolo, pianoforte.

26 dicembre 2012 0

Intensificati i controlli dei carabinieri durante le feste: sei patenti ritirate, sequestro di droga

Di redazionecassino1

Costante presenza sulle strade della provincia Pentra nelle festività del Natale  da parte dell’Arma del Comando Provinciale di Isernia per assicurare il controllo del territorio e sorvegliare il notevole flusso veicolare sulle principali arterie in ingresso ed in uscita per il Molise.

La sicurezza stradale è uno dei settori di intervento preventivo costantemente monitorato dall’Arma  sul territorio in ogni periodo dell’anno. Ed anche a ridosso delle festività del S.Natale l’opera è stata incessante.  I militari delle Compagnie di Isernia ed Agnone hanno segnalato cinque automobilisti all’Autorità Giudiziaria del capoluogo Pentro, tre per guida in stato di ebbrezza alcolica  accertata mediante etilometro in dotazione e, in un caso per accertata assunzione di droga refertata dall’ospedale  ed uno per rifiuto di sottoporsi ad accertamento sull’assunzione di stupefacenti.

Estremo, tra questi, un caso di ebbrezza in Altomolise, ove  alcuni giorni prima del  Natale  i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agnone intervenuti per recuperare un automobilista 45enne finito da solo in una scarpata, ne hanno rilevato un tasso alcolemico elevatissimo, da ubriachezza vera a propria.

In tutti i casi predetti i militari hanno proceduto al ritiro della patente di guida agli automobilisti, affidando a terzi l’autovettura  dagli stessi condotta.

Alla vigilia del S.Natale in zona Roccaravindola i militari della Stazione di Filignano hanno  rinvenuto in uno zaino all’interno di un’auto di un 27enne della provincia di Pescara in transito, cinque grammi di “marjuana” che è stata sottoposta a sequestro con la contestuale denuncia a piede libero del giovane all’A.G. per il reato di detenzione illecita.

E  sempre  l’uso smodato di alcool è stato all’origine di denunce inviate dalla Stazione dell’Arma di Cantalupo nel Sannio (IS) alla Procura della Repubblica di Isernia a carico di  tre giovani uomini per accertata  ubriachezza molesta in luogo pubblico, che aveva  creato alterazioni psicofisiche nei denunciati tali da molestare avventori di esercizi pubblici  e vicini di casa.

26 dicembre 2012 0

Terremoti, lieve scossa in provincia de L’Aquila

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione in provincia dell’Aquila. Località prossime all’epicentro: Pizzoli, Scoppito e L’Aquila. Dalle verifiche effettuate dalla “Sala Situazione Italia” del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’evento sismico si è verificato alle ore 14.06 con una magnitudo di 2.1.

26 dicembre 2012 0

Le rotatorie di via Casilina sud e piazza XIV Febbraio poco illuminate, a rischio incidenti

Di redazionecassino1

Chi in questi giorni si fosse trovato a percorrere la via Casilina sud, nelle ore serali o notturne, in direzione di Cervaro o di Cassino avrebbe potuto notare ed incorrere in un pericolo anche abbastanza serio. La rotatoria in prossimità del Centro commerciale ‘Panorama’ è da qualche settimana inspiegabilmente al buio. Uniche fonti luminose quelle in lontananza del Centro commerciale. È fuori dubbio, quindi, la pericolosità di una tale situazione per tutte le numerose auto che, in un senso o nell’altro, si trovano a percorrere la via Casilina in quel tratto. Chi percorra quel tratto di strada, infatti, si trova all’improvviso all’interno della rotatoria con il pericolo di finirci sopra ed incorrere o provocare incidenti, anche gravi. Analoga situazione di pericolo la si può incontrare in un’altra rotatoria, quella che si trova in pieno centro a Cassino. Si tratta di quella in piazza XIV Febbraio dove funziona solo uno dei faretti che ne garantiscono la visibilità. Conseguenza che chi proviene da via De Nicola, da via Pagano e  da via XX Settembre rischia di finirci sopra. Speriamo si intervenga a rimettere entrambe in sicurezza, visto anche il numeroso traffico che le utilizza,  prima che si verifichi qualche incidente.

F. Pensabene

Foto:  A. Ceccon

26 dicembre 2012 0

Rubano 300 litri di gasolio da un camion nel porto commerciale di Formia, arrestati

Di admin

Questa mattina a Formia (LT) i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato due uomini di anni 29 e 32, della provincia di Napoli, pregiudicati, in quanto sorpresi all’interno del porto commerciale, con due taniche da 300 litri di gasolio, asportate poco prima da un camion ivi parcheggiato. I predetti dopo le formalità di rito sono stati associati all’interno delle camere di sicurezza in attesa di giudizio direttissimo da celebrarsi nella mattinata del 28 p.v.

26 dicembre 2012 0

Basket: BPF Basket Cassino strepitosa contro City Seeing Palestrina, 93-87

Di redazionecassino1

Pazzesca, è stata una gara incredibile giocata senza esclusione di colpi da entrambe le formazioni che per 50 minuti si sono affrontate a viso aperto con lo spettacolo espresso in ogni centimetro quadrato del parquet e non solo visto la partecipazione strepitosa del numero pubblico accorso al palazzetto. Vince Cassino e si eleva a terza forza del raggruppamento dimostrando una gran voglia di vincere e convincere. Protagonisti assoluti il roster al completo che dopo il successo di Cagliari si regala una grandissima impresa contro i ragazzi terribili di Palestrina che si sono confermati assolutamente protagonisti anche dopo la cocente delusione rimediata a Cassino. De Giorgio, Di Donato, Serafini, Granata e soprattutto Lepore hanno dato una dimostrazione di forza impressionante ritagliandosi spazi importanti viste le uscite per falli di gente come Confessore e Canzano, Violo e Guida mostruosi ogni oltre limite come loro consuetudine hanno tirato la carretta avanti anche quando la veemenza degli avversari gli impediva di ragionare, insomma una gara perfetta divisa in due metà, la prima nettamente a favore degli ospiti, padroni assoluti del parquet, la seconda parte invece a vantaggio dei padroni di casa che nonostante un gap di -17 sono riusciti a risalire la china fino al sorpasso prima degli ultimi secondi in cui un tiro da tre allo scadere fissa il pareggio sul 66 pari, poi la lotteria degli extra time e Cassino che sfrutta alla meglio la spinta dei suoi giovani e del pubblico per vincere la gara.

Primo quarto fallimentare per Cassino che è sorpresa dai raddoppi portati dai ragazzi di Palestrina che sfruttano alla grande la velocità che lascia basiti i nostri, dopo 5 minuti ci sono già 4 punti di vantaggio per Palestrina che diventano 8 alla sirena grazie alle tre bombe messe a referto, 12-20.

Secondo quarto in fotocopia, Cassino tiene duro, ma sembra impotente di fronte alle folate degli ospiti che continuano a mettere paura ai nostri, altre 3 triple per Palestrina e sul palazzetto scende il silenzio, la gara rimane viva grazie a Lepore che infila la tripla e prende fiducia, Violo da campione va subito in doppia cifra, ma lo fanno anche Perna, 10 per lui e Arioli addirittura con 14 punti personali, parziale fissato sul 31-43 e gara apparentemente chiusa già dopo 20 minuti.

Al rientro dopo l’intervallo lungo i ragazzi di Cassino scossi dal Coach si aggrappano alla classe di Confessore, Guida e Canzano che provano a scuotere l’ambiente, il clima si surriscalda anche per alcune decisioni degli arbitri che infiammano soprattutto le panchine, Molinari infila il canestro da tre e Palestrina sembra volare, Violo si fa male e stoicamente rimane in partita, anche Canzano accusa un infortunio, ma il capitano non lascia la barca alla deriva, la BPF risale la china ma lentamente anche grazie alla tripla di Guida, dopo 5 minuti ancora avanti gli ospiti di 11, Confessore e Serafini commettono il 4 fallo personale, la gara è ancora in mano agli ospiti che, però sbagliano molto e le seconde linee sembrano distratte, Omoregie e Perna sbagliano dalla lunetta e il punteggio si fissa solo sul 46-53.

Ultimo parziale che si apre a favore di Palestrina grazie ad Omoregie, Cassino sbaglia due possessi consecutivi, ma è svegliato finalmente dalla tripla di Guida. Serafini va subito fuori per il 5° fallo, Nozzolino da tre, mentre Canzano commette il 4° fallo personale, ma il vento è cambiato, la stanchezza e di conseguenza la lucidità degli ospiti cresce, Canzano continua a guidare i suoi che passano dal 50-61 a 5’ e 47’’ dalla fine al 62-61 dopo altri 3 minuti con un parziale di12 a 0 che schiantano gli ospiti. Confessore esce per 5 falli Cassino, arriva sul 66 a 63 a 7’ dalla fine quando la tripla di Baroni fissa, il punteggio finale sul 66 pari.

Primo tempo extra e gara equilibrata, Cassino rimane avanti fino al colpo di coda ospite con la tripla di Nozzolino che riporta avanti Palestrina, Canzano si macchia di un fallo tecnico e finisce la gara seguito a ruota da Granata, De Giorgio magistrale la sua prova segna e incita il pubblico suo il 74-72 poi colpo su colpo fino alla fine con guida che sbaglia il tiro della vittoria, 78 pari.

Secondo extratime con tanti giovani in campo, Di Donato sbaglia il primo palleggio, ma subito si riscatta con una gran prova, De Giorgio con la sua tripla smonta le ultime residue forze degli avversari, Baroni esce per falli, da questo momento tanti falli con protagonista assoluto Andrea Lepore, il ragazzo gioca con il piglio del giocatore professionista, si assume la responsabilità di guidare i suoi e subisce falli sistematici, dalla lunetta è impeccabile e si prende gli scroscianti applausi della gente, bravo. Esce Molinari e il buio diventa totale per Palestrina. Cassino avanti 91-84 ad un minuto dalla fine, Brenda non si arrende e infila da tre, ma è finita, Lepore fissa il punteggio dalla lunetta sul 93-87 regalando una serata magica a tutto il gruppo del Basket Cassino che mai scorderà questa gara una delle più belle ed intense viste al palazzetto, grazie ragazzi il vostro enorme cuore ha superato tutti gli ostacoli incontrati sul suo cammino, la terza posizione è il giusto premio a tanto lavoro e tanta abnegazione che come sempre alla fine ricompensa i migliori, il BASKET CASSINO.

BPF BASKET CASSINO vs CITY SEEING PALESTRINA 93-87 dts

PARZIALI: 12-20, 19-23, 15-10, 20-13, 12-12, 15-9

TABELLINI:

B P F CASSINO: Granata, Confessore 13, Lepore 13, Canzano 16, De Giorgio 11, Violo 19, Di Donato, Candelaresi ne, Guida 19, Serafini 2.   All. Porfidia CITY SEEING PALESTRINA: Baroni 14, Perna 15, Molinari 3, Coluzzi 9, Omoregie 5, Nozzolillo 16, Brenda 5, De Gregorio 2, Arioli 18, Caldiero ne.   All. Longano