A Cassino dipendenti del San Raffaele asserragliati sul tetto della clinica

5 dicembre 2012 0 Di redazione

Sale la tensione a Cassino sulla vertenza San Raffaele. I dipendenti che manifestano per i ritardi degli stipendi e per il rischio chiusura della clinica hanno alzato il livello della protesta. Una decina di loro si sono arrampicati sul tetto e, nonostante gli inviti a scendere fatti dagli agenti della polizia, hanno annun ciato di rimanere lì sopra fino a che non verrà loro pagato lo stipendio. La tensione è salita quando l’azienda ha respinto la proposta fatta dai sindacati di anticipare gli stipendi visto che il commissario della Regione Lazio aveva assicurato lo sblocco dei fondi per pagare le maestranze.

Poco prima, dal picchetto che staziona ormai da tempo davanti all’ingresso della clinica, si sono staccate alcune decine di manifestanti ed hanno occupato la sede stradale di via Di Biasio bloccando il traffico sulla porta di ingresso nord della città Martire. Una situazione incandescente.
Ermanno Amedei