Arsenale scoperto dai carabinieri in un terreno in località Pantano a Fondi

22 dicembre 2012 0 Di admin

Nella giornata del 21 dicembre 2012, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Latina, hanno eseguito una serie di sopralluoghi e perquisizioni in terreni incolti situati lungo la via Sant’Anastasia di Fondi, località Pantano, rinvenendo un vero e proprio arsenale.
Dall’esperienza e conoscenza criminale maturata nel corso delle ultime indagini relative a organizzazioni criminali radicate nel sud pontino, si era giunti alla convinzione che i sodalizi avessero facile disponibilità di armi.
A tal riguardo sono stati individuati alcuni appezzamenti di terreno, lungo la via Sant’Anastasia di Fondi, che sulla scorta di pregressi servizi e investigazioni, si riteneva che potessero essere il nascondiglio di tali armi.
Si tratta di terreni incolti i cui proprietari sono in corso di identificazione, in particolare verificare se quelli risultanti al catasto siano i reali possessori. Che potrebbero anche essere ignari della vicenda.
Quindi dalla mattinata, avvalendosi di un piccolo escavatore tipo bob-cat e di un potente Metal Detector, capace a rilevare metallo fin oltre a 1,5 metri profondità, dopo una serie di falsi positivi dovuti al rinvenimento di tubi e altri materiali ferrosi, venivano localizzati 4 punti, che benché situati in tre diversi appezzamenti di terreno, ove sotto circa 50 cm di terreno e nascosti da cespugli, venivano rinvenuti:
1. Un fucile del tipo sovrapposto combinato, marca Investarm cal. 8, matricola 458218, denunciato rubato presso la Stazione CC di S. Felice Circeo il 16/11/2012. Detta arma, unitamente ad una busta contenete nr. 31 cartucce cal. 8 è stata rinvenuta, avvolta in una busta di cellophane di colore nero, sotto un cumulo di terriccio e sterpaglia
2. Un fucile AK 47 (Kalashnikov) cal. 7,62, matricola 09705-84, completo di caricatore del tipo a banana privo di munizioni. Detta arma è stata rinvenuta, avvolta in una busta di cellophane di colore nero, sotto un cumulo di terriccio e sterpaglia
3. Una pistola tipo revolver marca Smith e Wesson cal.44 magnum matricola N456805, accertamenti in corso,
una pistola del tipo semi automatico cal.7,65 marca Beretta, completa di caricatore privo di colpi, con matricola abrasa. Le armi sono state rinvenute, singolarmente avvolte in sacchetti di cellophan e nastro adesivo, all’interno di un contenitore in plastica chiuso ermeticamente ed interrato, gr. 237 di sostanza stupefacente del tipo cocaina conservata all’interno di un sacchetto in cellophan a sua volta riposto all’interno di un contenitore in plastica chiuso ermeticamente.
4. interrato sul retro di una baracca fatiscente, un contenitore in plastica di colore bianco con chiusura ermetica del tipo a vite avvolto in un sacco di cellophane di colore nero, a sua volta contenente il materiale di seguito indicato:
un fucile monocanna del tipo da caccia con canna mozzata cal. 28, privo di marca e matricola;
una pistola del tipo revolver cal. 38, priva di marca e matricola;
una pistola semi automatica marca Beretta modello 92/s completa di caricatore privo di munizioni, con matricola abrasa;
nr. due pistole di fabbricazione in apparenza artigianale del tipo senza calcio, prive di matricola e caricabili con cartucce cal. 7,65;
nr. due caricatori bifilari per mitraglietta tipo M/12 cal. 9, uno da 25 colpi e l’altro da 32 colpi;
nr. un caricatore mono filare per pistola cal.7,65;
nr. un silenziatore artigianale;
nr. 31 cartucce cal. 8;
nr. 39 cartucce cal. 38 special;
nr. 52 cartucce cal. 7,65;
nr. 7 cartucce cal.44 magnum;
nr. 84 cartucce cal. 9 parabellum;
nr. 36 cartucce cal. 9 corto mod.34;
nr. 84 cartucce cal. 22;
nr. 34 cartucce cal. 36;
nr. 3 cartucce cal. 9.
Esami balistici RIS Roma, anche per recenti episodi nella provincia.
Il rinvenimento è di quelli notevoli, tanto da far pensare agli investigatori, tenuto conto dell’ottimo stato di conservazione delle armi, che si tratti della “Santabarbara” della criminalità operante nel fondano/terracinese,
Gli inquirenti non escludono che il rinvenimento potrebbe svelare risvolti clamorosi sugli ultimi episodi di criminalità vissuti non solo a Fondi ma anche nelle città limitrofe.
arsenale-cc-fondi

armi

armi-1