Associazione 20 ottobre: aderisce alla raccolta di firme per abolire l’art.8 e ripristinare l’art. 18

13 dicembre 2012 0 Di redazionecassino1

Aderiamo, come associaione, alla raccolta firma per abrogare l’articolo 8 e ripristinate l’articolo 18.

L’articolo 8, voluto dal Governo Berlusconi, le imprese posso derogare al contratto nazionale di lavoro  ed alle leggi che regolano spettimolto importanti della vita di un lavoratore q    uali la calssificazione e l’inquadramento, le mansioni, l’orario di lavoro, solo per citarne alcuni.

È una norma gravissima e senza precedenti, va cancellata. Così come va ripristinao l’aticolo 18, che prevedee l reintrego el lavoratore licenziato. Non si èiù stare alla logica del ricatto. Il posto di lavoro è un diritto garantito dalla Costituzione.

Riteniamo qudi indispensabile questa raccolta di firme per riaffremare la democraziona nei rapporti tra lavoratore e datore di lavoro,in special modo in questi momenti di crisi.

Siamo per una politca di uguaglianza e giustizia sociale, non per provvedimenti dettati dalle imprese e dai padroni.

Anche per questo salutiamo con piacere l’iniziativa di esponenti importanti della vita politca e sociale del nostro paese come Ingroia, De Magistris, Di Pietro e Diliberto e la lro adesione al Movimento Arancione.

Ritentiamo che in Italia e nella nostra provincia di sia bisogno di un cambiaento radicale, di dire basta alle politiche recessive ed avviare un profondo processo di riforma del nosto paese perriaffremare la giustizia sociale.

È necessario spazzare via la vecchia politica che ha prodotto solo danni in questi anni.

Ci augiriamo che il Movimento Arancione trovi nella Ciociaria tewrreno fertile e che possa costituire una vera altensativa alle politiche di Monti ma anche del Pd.