pubblicato il8 dicembre 2012 alle 10:53

I lavoratori del San Raffaele ancora in piazza per difendere i posti di lavoro

I lavoratori del San Raffaele di Cassino ancora in piazza oggi alle 10 per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi “a causa del blocco dei pagamenti da parte della Regione Lazio”. Lo annunciano in una nota sottolineando che, nonostante non vengano pagati da mesi, continuano a prestare l’ordinaria attività lavorativa per garantire ai malati l’assistenza ed il diritto costituzionale alla salute. Sono 466 lavoratori interessati dalla vertenza.

“Il nostro – sottolineano – è un centro di eccellenza, struttura storica, che permette ai malati del nostro territorio e non solo con gravi problemi neurologici e di disabilità di trovare nella nostra città un centro dove curarsi e trovare la dovuta assistenza. I tagli sulla sanità della Regione Lazio della Presidente Polverini e la politica delle macroaree ha massacrato il nostro territorio chiudendo ospedali, tagliando posti letto nelle strutture pubbliche e private portando al collasso lo stato sociale del cassinate”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07