Il Natale solidale di Sperlonga, un mercatino per aiutare la casa famiglia Antonelli

11 dicembre 2012 0 Di redazione

Si è aperto già nei giorni scorsi il mercatino di Natale che ormai da quattro anni anima le festività nella perla del Tirreno. Grazie ad una struttura calda ed accogliente al centro della piazza Municipio nella parte alta del borgo, il mercatino in questi giorni diventa punto di riferimento per famiglie, bambini, anziani: non solo un punto di raccolta e vendita di regali, ma anche un luogo magico in cui vivere più gioiosamente l’attesa del Natale.
Nato da un’idea di “nonna Luciana”, al secolo Luciana Bonavita, è grazie a lei se ancora oggi molti arrivano solo per acquistare ed assaporare i suoi prodotti fatti in casa, come le marmellate e i biscotti. Una leccornìa anche per i più piccoli che spesso vengono condotti al mercatino dai genitori per trascorrere insieme le vacanze. Ma, ovviamente, l’iniziativa ha un preciso scopo benefico: aiutare i bambini della casa famiglia Gregorio Antonelli di Terracina.
Lo scorso anno, infatti, sono stati raccolti quasi 7.000 euro dalla vendita di regali per il Natale, consistenti in prodotti nuovissimi o ancora in buono stato, anche per un circolo più virtuoso di tutta l’economia. O meglio, fare in modo che molto di quello che vorremmo buttare possa regalare un sorriso a chi nella vita è stato più sfortunato. “A Natale siamo tutti più buoni”, direte. E invece no, perché quella del mercatino è una vera e propria onlus che cerca di operare tutto l’anno. È sempre tempo per essere migliori.