Intensa campagna d’informazione dei Carabinieri sui pericoli di ‘botti’ e fuochi d’artificio

18 dicembre 2012 0 Di redazionecassino1

Durante il mese di dicembre 2012 e fino alla pausa natalizia, anche quest’anno, il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ha organizzato un ciclo di conferenze per sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dei fuochi d’artificio, problematica particolarmente avvertita in tutta la provincia.

L’iniziativa intrapresa in accordo con gli istituti scolastici interessati, raccoglie, con il passare del tempo, sempre maggiori adesioni ed ha suscitato nel corrente anno l’interesse anche di Amministrazioni comunali e Centri parrocchiali.

Il ciclo di conferenze si è sviluppato attraverso 21 incontri  presso scuole elementari, medie e superiori di varie località tra cui i centri abitati di: Maddaloni, Trentola Ducenta, San Marco Evangelista, Santa Maria a Vico, Sparanise, Cervino, Parete, Vitulazio, Bellona, Macerata Campania, Pontelatone, San Nicola la Strada, Calvi Risorta.

Nel corso delle conferenze, tenute dai militari “artificieri antisabotaggio” del Comando Provinciale di Caserta, sono stati evidenziati i pericoli derivanti dall’utilizzo di manufatti pirotecnici nonché i rischi connessi alla presenza sul territorio nazionale di residuati bellici inesplosi.

Al termine d’ogni incontro sono stati distribuiti agli studenti opuscoli contenenti utili notizie sui pericoli, sulla prevenzione e sulle conseguenze penali in tema di “pirotecnia”, con lo scopo di concretizzare obiettivi sulla interiorizzazione delle norme di comportamento; presa di coscienza, conoscenza, ricerca e soluzione del pericolo afferente l’utilizzo dei fuochi legali ed illegali.

Gli artificieri hanno inoltre illustrato le varie tipologie di materiale pirotecnico attualmente in circolazione ed eseguito dimostrazioni pratiche con le attrezzature in dotazione, tra cui il “robot” per la rimozione di ordigni, proiezione di video riguardanti i principali incidenti che si possono verificare con l’utilizzo di fuochi illegali e legali.

Alle conferenze hanno partecipato complessivamente circa tremila studenti e 300 tra docenti e familiari degli alunni, nonché volontari della Protezione e della Croce Rossa Italiana.

Nel frattempo l’attività di contrasto alla vendita ed all’utilizzo di materiale pirotecnico del genere proibito, da parte dei Carabinieri della provincia di Caserta ha fatto già registrare il sequestro d’alcuni significativi quantitativi. I controlli proseguiranno senza sosta per tutto il periodo delle festività natalizie e di capodanno.