Investono un carabiniere e un vigile urbano a Picinisco, i militari sparano e feriscono ladro di rame

20 dicembre 2012 0 Di redazione

Foto 1

Foto3

Foto4Svelato il mistero del rumeno ferito da colpi di arma da fuoco ricoverato in ospedale a Cassino. Tutto sarebbe avvenuto nel corso della notte a Picinisco quando una pattuglia di carabinieri della stazione ha intercettato una Ford Focus con due uomini a bordo reduci di un furto di rame in una fabbrica della zona. Secondo quanto si legge in una nota stampa redatta dal comando provinciale, all’alt imposto dal carabiniere, la vettura ha accelerato investendolo e colpendolo ad una gamba. Il suo collega, capendo che la Focus stava proseguendo verso l’auto di servizio e altri carabinieri, ha sparato un colpo di pistola contro il cofano, ma nonostante ciòla vettura ha proseguito la corsa prima investendo il Comandante della Polizia Locale di Picinisco e successivamente speronando, l’autovettura militare. A quel punto il carabiniere ha esploso altri colpi di pistola sulla parte posteriore della vettura, forando anche un pneumatico ma nonostante ciò, la Focus è riuscita ad allontanarsi per due chilometri. Giunta nel territorio di Atina, uno dei due malviventi si è dileguato a piedi, abbandonando il complice ferito ad una spalla e al collo. L’uomo è stato trasportato in ospedale e giudicato guaribile in 20 giorni, mentre il carabiniere e il vigile urbano ferito, ne avranno per meno di una settimana ciascuno. Tutta la refurtiva è stata riconsegnata all’avente diritto mentre ilo ferito è stato dichiarato in arresto per l’accusa di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.