pubblicato il17 dicembre 2012 alle 11:12

Nuovo ospedale a Lanciano, la Regione ha deciso. il sindaco Pupillo: “Colpo di mano”

Colpo di mano da parte della Regione Abruzzo in merito all’argomento nuovo ospedale di Lanciano.
L’amministrazione comunale guidata da Mario Pupillo denuncia decisioni importanti prese sull’argomento senza coinvolgere la stessa amministrazione e in un comunicato stampa Pupilloo dichiara.
“L’ospedale nuovo di Lanciano, di cui tanto si parla, che fine ha fatto? Dopo tanti proclami della Regione, colpo di scena. All’interpellanza n. 335, con oggetto tagli posti letto ospedali di Lanciano e Vasto, a firma drl consigliere Walter Caporale, il presidente Gianni Chiodi attraverso il consigliere ed ex assessore alla Sanità, Lanfranco Venturoni, risponde per quanto riguarda il nuovo ospedale di Lanciano in questo modo:

faccedivita.it

“per la realizzazione di detto intervento denominato “Nuove costruzioni e riorganizzazione del P.O. di Lanciano è previsto un costo di realizzazione (compreso di arredi ed attrezzature) pari a euro 85.144.000,00, tenuto conto del parametro di euro 367.000,00 a posto letto per la degenza ordinaria, comprendendo nel costo medesimo i posti letto in DH e le altre dotazioni e della dotazione di posti letto in numero di 236 divisi tra area medica, chirurgica e materno infantile (231 degenza ordinaria + 44 DH medico, chemio, chirurgico).
La copertura economica è fronteggiata per euro 52.020.000,00 residuo art. 20 – L 67/88 e per euro 33.124.000,00 somma recuperabile dal trasferimento di proprietà del P.O. esistente (art. 53 del decreto legislativo 12 aprile 2006 n.163 e art. 6 del decreto legge 158/2012) come da perizia di stima effettuata dall’Agenzia del Territorio (prot. N.3427 del 27/9/2011) appositamente richiesta dal Servizio Investimenti strutturali e tecnologici e Patrimonio delle Aziende sanitarie”

Insomma senza nulla dire, e senza coinvolgere l’Amministrazione comunale, La regione ha deciso. Due valutazioni sorgono chiaramente:

1) la Regione ha già deciso la sede del nuovo ospedale, che a questo punto dovrebbe sorgere in zona Villa Martelli. In effetti il nuovo presidio si finanzia con 33 milioni di euro dal trasferimento di proprietà del P.O. esistente(!?). Quindi la scelta dell’Amministrazione comunale di costruire il nuovo ospedale sulla sede attuale del Renzetti è stata respinta (con quale atto?);

2) La regione assurdamente diminuisce ed aumenta i posti letto. Come si giustificano gli attuali tagli di posti letti effettuati dalla Regione, a cui abbiamo risposto con il Ricorso al Tar, inoltrato in questi giorni, e poi dichiarare che il nuovo ospedale avrà addirittura 276 posti letto. Mi sembra una contraddizione palese che rivela lo stato confusionale della politica sanitaria regionale. Allora perché stanno tagliando i posti letto, se il nuovo ospedale dovrebbe averne 276? Dobbiamo pensare, per tentare di dare una giustificazione, che in Regione qualcuno dice una cosa e altri dicano esattamente l’opposto, oppure che i 276 posti contengono anche i posti dell’ospedale di Atessa? Insomma, i tagli sono veri mentre il progetto del nuovo ospedale di Lanciano è ancora un mistero. La Regione parli chiaramente e dica cosa vuole fare. Siamo già in campagna elettorale probabilmente.
E’ assurdo che possano essere diffuse notizie sul destino di un ospedale, inattese da tutti, attraverso la risposta ad una interpellanza. Aspettiamo ancora di essere convocati da Zavattaro / Chiodi per avere conferme e certezze. Altrimenti possiamo dire di essere di fronte ad una bufala”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07