pubblicato il19 dicembre 2012 alle 09:52

Rimozione della super bomba, mille Cassinati evacuati dalle loro case

Da questa mattina alle 6.30 circa mille cassinati hanno dovuto lasciare le loro case per permettere la rimozione di un grosso ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale, rinvenuto a due metri di profondità nella zona Selvotta, immediata periferia di Cassino. Le operazioni di evacuazione si sono svolte senza problemi e hanno riguardato anche due persone allettate trasportate in ospedale. Dalle 8 è scattato anche il blocco del traffico. E’ in corso in questi momenti l’apertura dell’ordigno da 300 chili a doppia spoletta. Polizia, carabinieri, vigili del fuoco, guardia di Finanza, Corpo Forestale, vigili urbani, polizia provinciale, volontari di protezione civile, presidiano l’area, in un raggio di 600 metri, per evitare atti di sciacallaggio. Entro le 14, la bomba sarà trasportata in una cava a Sant’Elia dove verrà fatta brillare.
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07