Scandalo Regione Lazio, Fiorito torna a casa (ai domiciliari): “Non ho mai rubato”

27 dicembre 2012 0 Di redazione

Era il 2 ottobre quando, dopo alcuni mesi di indagine sui fondi sottratti ai partiti, la Guardia di Finanza fece scattare le manette ai polsi dell’ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio Franco Fiorito. Da lì, ma anche prima, tutto lo scandalo che ne è seguito e che, speriamo, faccia pulizia di una casta politica corrotta. Oggi lo stesso ex consigliere Regionale, indagato per peculato perchè avrebbe intascato 1,3 milioni di euro destinato alle attività politiche del partito, è tornato ad Anagni. Erano circa le 17.30 di oggi pomeriggio quando un furgone blindato della Penitenziaria si é fermato in via Vittorio Emanuele ad Anagni. Sotto scorta, Franco Fiorito, é sceso per recarsi a casa della madre dove resterá agli arresti domiciliari. Ad attenderlo, oltre ai cronisti, c’erano anche alcuni amici che gli hanno dato il bentornato. Entrando in casa l’ex capogruppo del Pdl della Regione Lazio si é voltato ai giornalisti e ha detto: “Non ho mai rubato nulla”.
Vera o falsa la sua esternazione, sarà la giustizia a stabilirlo. Ai cittadini restano ancora in mente i suoi enormi faccioni stampati su manifesti grandi come palazzi nelle campagne elettorali.
Ermanno Amedei
foto Antonio Nardelli