Tragedia dell’Immacolata a Cassino, agente si toglie la vita poco prima di diventare padre

8 dicembre 2012 1 Di redazione

Lo aspettavano per il suo turno di lavoro e quando non lo hanno visto arrivare, i suoi colleghi del commissariato di Cassino hanno temuto per il peggio. Andando a casa sua a San Girgio a Liri, hanno scoperto che l’agente si era ucciso con un colpo di pistola. Era da solo a casa e pare che la moglie fosse ricoverata in procinto di far nascere il loro primogenito. L’agente, da tempo malato di depressione, era stato appositamente aggregato al commissariato di Cassino proprio per farlo stare vicino alla consorte in vista del parto.
Er. Am.