A “I Naviganti” il premio “Formica d’Oro”, per il costante impegno nel Terzo Settore

19 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

Un altro prestigioso successo per la Cooperativa ‘I Naviganti’ di Cassino, si tratta del premio “Formica d’Oro” – ideato ed organizzato dal Forum Terzo Settore Lazio, che premia quest’anno l’impegno le buone pratiche a favore del terzo settore. È stato istituito per individuare le iniziative e le esperienze migliori che nel corso dell’anno sono state realizzate nella Regione Lazio, ma non solo, nel mondo del Terzo Settore. Lo scopo è dare loro risalto e portarle a conoscenza di un pubblico più vasto per favorire la loro replicabilità in contesti e campi di attività analoghi da parte di altri soggetti.  Con questo premio si vogliono segnalare e diffondere le buone prassi, quelle azioni e metodologie che hanno la caratteristica di essere efficaci, innovative e ripetibili nei settori dell’educazione, dei servizi alla persona, della cultura, dell’ambiente, dello sport, delle relazioni solidali tra i popoli, dell’integrazione, della costruzione di reti, dell’amministrazione pubblica, dell’informazione e quanto altro attinente alle politiche del benessere sociale. Quattro gli ambiti per le candidature e l’assegnazione dei riconoscimenti si va dalle singole personalità, alle realtà associative del Terzo Settore, agli Enti locali ed al mondo dei media.
Il Premio “Formica d’oro” è un premio al “buon lavoro”, non un premio alla bontà.

La giuria del Premio quest’anno ha voluto premiare con la “Formica d’oro” alla Cooperativa sociale I Naviganti Onlus per la passione e la professionalità nel lavoro che da anni svolge nel Terzo Settore.  “Siamo davvero contenti di aver ricevuto questo ulteriore riconoscimento – afferma Simona Di Mambro, presidente della cooperativa, dopo aver vinto due anni fa il premio ‘Amico della famiglia’, come una delle migliori case famiglia ed essere stata premiata dal Ministero delle politiche per la famiglia, questo premio è un ulteriore riconoscimento a chi da anni svolge il proprio lavoro con passione e che continua ad andare avanti anche in un momento storico così difficile come quello attuale. Quello che noi facciamo o siamo, lo si può scoprire guardando i ragazzi e i bambini che ospitiamo quando sorridono, parlano, vivono la loro vita, i loro sguardi sono lo specchio del nostro lavoro, e a noi questo basta”. Un ulteriore riconoscimento per la Cooperativa che premia il lavoro, la passione verso chi si trova in difficoltà, soprattutto perché minore, in questo periodo di tagli indiscriminati e, troppe volte solo lineari, che mortificano il lavoro dei tanti, come ‘I Naviganti’ che si impegnano ad alleviare il disagio, le sofferenze di chi molto spesso è ai margini della società moderna, che poi tanto moderna e solidale non è!

F. Pensabene