pubblicato il3 gennaio 2013 alle 18:03

Armamenti pericolosi, giovane in manette per detenzione di fucile a canna mozza

Un pregiudicato di 21 anni, Cecchini Davide, è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Chieti con le accuse di detenzione abusiva di arma e munizionamento. Il giovane è stato rintracciato nella sua abitazione a Montesilvano dove gli uomini dell’Arma gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Pescara. Le indagini che hanno portato all’arresto del Cecchini scaturiscono da un altro arresto, avvenuto lo scorso Ottobre sempre a Montesilvano, quello di Radwn Omar, uno stalliere di 22 anni, al quale i carabinieri di Chieti trovarono, nella sua abitazione, un fucile da caccia calibro 12 con matricola abrasa, con canne e calcio mozzati, e 49 cartucce calibro 12. Le successive attività d’indagine, svolte dagli uomini dell’Arma a partire da quel momento, permisero di risalire al Cecchini che già lo scorso Novembre fu denunciato dai carabinieri con le stesse accuse del Radwn, poichè ritenuto suo correo. Il 31 Dicembre 2012, a conclusione delle indagini svolte in questi mesi dagli uomini dell’Arma, il G.I.P. del Tribunale di Pescara ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei Confronti del Cecchini che, rintracciato dai Carabinieri di Chieti il 1 Gennaio 2013, è stato definitivamente tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Pescara a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
foto repertorio

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07