pubblicato il28 gennaio 2013 alle 17:41

Basket: BPF Basket Cassino contro la Petriana arriva la seconda sconfitta casalinga 70-72

Dopo Sassari nel girone d’andata, per il Basket Cassino arriva la seconda sconfitta casalinga per opera della Petriana Roma che approfitta della distrazione dei cassinati per incamerare due punti importanti. Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di Porfidia che dopo le due sconfitte in trasferta contro la Luiss e Cagliari, cedono il passo all’ultima della classifica vista l’esclusione del Frosinone dal campionato. Sconfitta amara che non pregiudica la buona classifica della nostra squadra ma che al tempo stesso toglie certezze e determinazione ai ragazzi che volevano riportare il sorriso in società approfittando del turno favorevole, sulla carta, che il campionato gli offriva.

L’approccio sbagliato e la poca determinazione dei nostri hanno concesso agli avversari di giocarsela fino alla fine, i romani sempre avanti nel punteggio approfittano alla grande della serata storta dei cassinati e con una gestione oculata riescono a portare a casa i due punti in palio bissando la vittoria dell’andata.

Cassino recrimina come non mai su una conduzione arbitrale molto approssimativa di almeno uno dei due direttori di gara, lo stesso dell’infausta sconfitta nel derby, elargiti per proteste varie un paio di falli tecnici a Confessore e al tecnico Porfidia che ha schiumato per la rabbia per tutti i 45 minuti di gioco non potendo reagire a tanta ingiustizia, ma nel basket e in tutto lo sport, le decisioni arbitrali vanno in ogni modo accettate, anche se questa volta facciamo molta fatica.

La Petriana parte più disinvolta e più tranquilla dei nostri che pagano in maniera evidente tutti gli acciacchi fin qui rimediati in una stagione in ogni caso molto pesante, i romani mettono subito il muso avanti, 13-16 alla prima sirena con errori a ripetizione da entrambe le parti e Cassino che in 5 minuti segna solo 2 punti. Il vantaggio dei romani addirittura nel secondo parziale arriva ad essere di 12 punti, i padroni di casa subiscono passivamente le giocate degli ospiti che s’infiammano con la tripla di Lombardi. Il tecnico a Porfidia regala il massimo vantaggio per la Petriana con Coltellacci protagonista dalla lunetta, Cassino come oramai consuetudine di questo periodo, perde la via del canestro, arrivano ben 10 errori dalla lunetta che poi alla fine diventeranno addirittura 17, incredibile, considerando che in questo fondamentale i nostri ragazzi erano protagonisti. Violo riesce in collaborazione con De Giorgio a rimettere sul binario giusto i suoi e il punteggio si fissa sul 31-36.

Terzo quarto senza gioco, le due formazioni in 5 minuti segnano solo 9 punti, 6-3, salgono i falli che poi purtroppo per i nostri saranno importanti in maniera negativa, Serafini 4, Confessore 2, Canzano 3, Violo 2, Montesi 4 e Nero 3, le due formazioni vanno subito in bonus, la partita è frammentata e senza logica. Cassino riesce ad impattare il punteggio dopo 29 minuti di rincorsa con i tiri liberi di Granata. 41 pari ma è solo un attimo perché il tempo si chiude con gli ospiti avanti di 3, 43-46.

Quarto parziale con le due formazioni a stretto contatto, Guida firma addirittura il sorpasso 48-46, Massimiliano riesce ad essere il più determinato in una giornata nera per il basket Cassino. I falli e gli arbitri ancora protagonisti, Confessore per Cassino e Nero per la Petriana commettono il 4° fallo, per il nostro pivot arriva anche il tecnico che lo mette fuori gioco con tanti minuti ancora da giocare, Martongelli con un gioco da tre riporta avanti la Petriana, De Giorgio saluta la partita con due falli in sequenza. Il momento decisivo arriva a 2 minuti dalla fine con l’uscita dal campo di capitan Canzano anche lui per cinque falli, i romani si portano sul + 3, 56-59, Guida da tre scalda gli animi, ma non basta, la gara si fissa sul 61 pari dopo quaranta minuti di non gioco da entrambe le parti.

Extra time subito in confusione, i falli sono ancora protagonisti e a farne le spese è Serafini che va in panca, e sono 4 su 10, Porfidia inserisce Onomo e fa esordire il giovane Mammone, ma la partita sembra stregata, Guida regala l’unico vantaggio nel tempo per Cassino con un canestro da due, 63-61 a 3.41 dalla fine, ma purtroppo rimane un fatto episodico, la Petriana ottiene il massimo dai suoi in campo che arrivano anche al + 5,  a pochi secondi dalla fine, Porfidia chiama time-out ma gli errori si ripetono e la gara scivola via verso Roma, sulla sirena la tripla da centrocampo di Lepore serve solo per addolcire il punteggio 70-72.
PARZIALI:13-16, 18-20, 12-10, 18-15, 9-11
TABELLINI:
BPF BASKET CASSINO: CONFESSORE 10, LEPORE 5, GRANATA 2, CANZANO 8, DE GIORGIO 4, VIOLO 17, MNAMMONE 0, ONOMO 0, GUIDA 22, SERAFINI 2. COACH PORFIDIA

PETRIANA ROMA:MELILLO 0, FRANZE’ 10, MARTONGELLI 3, FORGIONE 10, LOMBARDI 5, TUCCINARDI 0, COLTELLACCI 17, MONTESI 11, NERO 15, DE SANTIS N.E.COACH MARTIRI

 

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07