Basket: BPF Basket Cassino una grande vittoria contro Eurobasket 66-63

7 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

Continua il grande momento sportivo per la Banca Popolare del Frusinate nel suo campionato di competenza, i ragazzi del presidente Dino Pagano, nella prima gara del 2013, hanno costretto alla resa nel proprio palazzetto i quotati avversari dell’Eurobasket dopo quaranta minuti come il solito molto tirati e combattuti. Una battaglia sportiva che ha esaltato la classe infinita dei nostri gladiatori ancora una volta vittoriosi, che usando la classe innata e l’attaccamento ai colori sociali, hanno regalato ancora forti emozioni ai propri tifosi come al solito numerosi al palazzetto nonostante la giornata festiva dell’Epifania. Elia Confessore, il gigante campano ha dominato su tutti i centimetri del palazzetto, classe, forza e precisione ne fanno un punto di riferimento per tutto il gruppo cassinate, miglior realizzatore della partita con 21 punti, 82% da due, 60% dalla lunetta, 17 rimbalzi totali di cui 14 difensivi, 6 falli subiti, 2 stoppate e 3 palle recuperate, 35 di valutazione a eleggerlo come MPV della gara. Massimiliano Guida 35 anni portati splendidamente, preciso e capace di cambiare il volto alla partita con delle penetrazioni inimmaginabili che hanno spaccato la difesa avversaria in maniera decisa, numeri impressionanti 19 punti, 89% da due, 75% dalla lunetta 3 rimbalzi e 1 stoppata in 35 minuti di gioco, insostituibile. Domenico Canzano, il capitano soffre a tratti la ferocia sui raddoppi che puntualmente attuano gli avversari, Mimmo è capace comunque, di dare sempre il suo enorme contributo, regala grandi giocate alla sua squadra urlando ai propri compagni quando serve per ottenere il massimo da loro, vero condottiero, per lui 13 punti con 3 preziosissimi assist.

La partita come oramai consuetudine si gioca sul filo di lana per tutto il suo svolgimento, punto dopo punto con le formazioni sempre a stretto contatto, Cassino sfrutta da subito la buona serata di Confessore e Guida tonici e precisi, Fanti, Casale e Vaiani per gli ospiti tengono botta e il punteggio subito in parità, 8 pari dopo 5 minuti, ma alla prima sirena i padroni di casa mettono il muso avanti di 3, 17-14.

Secondo parziale con ritmi molto lenti, i ragazzi di Bongiorno mettono più grinta nella gara e partono alla grande grazie alla velocità di Casale che mette in difficolta la difesa cassinate, Serafini, Guida (antisportivo) e Confessore commettono tutti due falli, Porfidia chiama i suoi a raccolta per schiarire le idee ai suoi ragazzi. Al 15° ancora punteggio in bilico 23-22. Partita a tratti nervosa ma soprattutto sono gli errori da entrambi le parti a essere protagonisti. Confessore e Violo segnano che è un piacere e Cassino opera il primo allungo della partita, sono sei i punti di vantaggio per i padroni di casa alla seconda sirena 29-23.

Terzo parziale con Cassino in partenza molto solido, Serafini si macchia subito del suo terzo fallo personale che poi pregiudicherà la sua gara complessiva, De Giorgio chiamato in campo risponde alle sollecitazioni del tecnico in maniera importante, Porfidia invece si prende un fallo tecnico dalla coppia di arbitri molisani per proteste, i romani non ne approfittano segnando un solo tiro libero e sulla rimessa perdono addirittura il pallone. Coach Bongiorno che può contare su maggiori cambi getta nella mischia Rougou, il ragazzo appena entrato infila dal nulla due triple consecutive che consentono ai romani addirittura di fissare il punteggio alla terza sirena sul 41 pari con un parziale di 12-18.

Ultima frazione di gioco ancora in perfetta parità anche sul piano del gioco per le due formazioni, ancora Rougou con 4 punti da due e 1 canestro dalla lunetta consente ai suoi di portarsi addirittura in vantaggio ma Confessore e Canzano molto precisi, operano in controsorpasso a 5 minuti dalla fine, 51-50.

Due magie del capitano a 180 secondi dalla fine mettono paura agli ospiti, il coach romano richiama i suoi per provare a vincere, al rientro però  un capolavoro di Guida regala il massimo vantaggio per Cassino 59-50 con soli due minuti da giocare. Ora i locali devono solo amministrare il possesso per vincere la gara, la pressione portata dai romani diventa asfissiante, Vaiani recupera due palloni consecutivi regalando ancora brividi alla partita, gli ospiti arrivano addirittura sul -1, 61-60 a pochi secondi dalla fine, sul palazzetto piomba la paura, lo spettro di una sconfitta a questo punto clamorosa aleggia sui ragazzi di Porfidia. Sulla rimessa Tomasello commette fallo e Canzano segna per il 63-60. Nell’attacco dei romani sfondo clamoroso di Vaiani e Cassino incamera altri punti preziosi. Finita? Neanche a parlarne, Casale infila il pallone dalla lunga distanza ma non basta perché Cassino riesce a mantenere tre punti di vantaggio che le garantiscono un’altra vittoria da incorniciare a dimostrazione di un gruppo unito e determinato come non mai. La terza posizione in solitudine è garanzia di autostima e incute rispetto da parte degli avversari, la strada è ancora lunga e tortuosa, ma questo gruppo regala certezze, abnegazione e vittorie importanti che fanno bene alla nostra società che deve essere fiera dei suoi ragazzi e di tutti quelli che quotidianamente lavorano con abnegazione per questo gruppo composto di persone con un grande cuore, un cuore BIANCOROSSO.

CASSINO vs EUROBASKET ROMA 66-63
PARZIALI: 17-14, 12-9, 12-18, 25-22
TABELLINI:
BPF BASKET CASSINO: Confessore 21, Lepore 0, Mammone n.e.. Canzano 13, De Giorgio 4, Violo 9, Candelaresi 0, Di Donato 0, Guida 19, Sesrafini 0. Coach Porfidia
EUROBASKET ROMA: Vaiani 13, Casale 19, Fanti 14, Rogou 11, Polo 0, Rosati 0, Berardinelli 2, Manzotti 0, Tomasello 4, Caroli 0, Coach Bongiorno

basket cassino