Basket: La Virtus TSB colleziona la 14a vittoria, 87-61 al Palocco

21 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

Imbattuta per 14 giornate è inarrestabile. La Virtus TSB Cassino compie un’altra impresa con una vittoria limpida contro un’agguerrita Palocco , giunta ad Atina intenzionata a vendere cara la pelle .Ma per raccontare la quattordicesima  ( 14) vittoria consecutiva stavolta si deve cominciare dal sottolineare come il direttore  sia fondamentale per ottenere una buona performance musicale in un orchestra di sopraffini musicisti. E quando il direttore è in vena , ispirato e soprattutto ben concentrato l’orchestra lo segue con enfasi e la performance musicale da buona diviene sopraffina . Se poi alla ricetta si aggiunge un ottimo primo  violino ed un ottima prima viola la musica diventa divina . L’allegoria che(ndr. il lettore ci perdonerà) abbiamo utilizzato sta  a rappresentare quanto abbiamo visto stasera nel palazzo dello sport di Atina . Francesco D’Acunto , play – direttore d’orchestra , di questa splendida VIRTUS , ha orchestrato una quattordicesima in modo divino . L’atleta rossoblu ha mandato in visibilio tutti  i presenti con un repertorio fatto di giocate , recuperi , assist  , rimbalzi ( si rimbalzi!!) , al termine dei quaranta minuti 24 di valutazione, 9 punti realizzati , 11 palle recuperate , nessuna palla persa , 5 rimbalzi e per finire 4 assist . uno spettacolo . Ed è giusto che D’Acunto raccolga gli onori della cronaca assieme alla sua prima viola . La viola è Gabriel Gonzalez , il pivot argentino , tornato ad essere devastante con un 38 di valutazione (!!!!!) , 18 punti realizzati, 18 rimbalzi (ennesima doppia-doppia per lui) , 5 assist e 5 recuperi , semplicemente mostruoso.  Detto ciò bisogna sottolineare come la resistenza di un Palocco giunto ad Atina da quarta del ranking regionale è durata solo un quarto . La Virtus di Vettese non ha mai dato l’impressione di procedere a strappi ma di adottare un ritmo da passista scalatore , ed a metà del colle ( II quarto) l’avversario è distante di ben 20 lunghezze , 51 a 31 . Il tutto ottenuto con Furio De Monaco in panca e mai utilizzato . L’atleta cassinate vittima di un fastidiosissimo problema di salute avrà tempo di recuperare , grazie alle cure dei sanitari , e presentarsi al prossimo appuntamento con rinnovata vigoria . Il terzo quarto non modifica gli assetti in campo , Palocco utilizza la zona 2- 3 nel tentativo di arginare Lo Tufo e compagni , ma non riesce nell’intento  e si arriva anche ad un divario di 30 punti tra le due compagini . 70 a 41 al termine della terza frazione di gioco . Vettese e Mastrangelo iniziano rotazioni lunghe e trovano spazio anche  i giovanissimi under virtussini . Manzari ( 5 punti per lui ) , Saltarelli e Grossi si ritagliano uno spazio importante e non fanno rimpiangere i quotatissimi compagni di squadra . Insomma la Virtus è tornata , e al cospetto di un forte avversario ha ribadito come il mix , senior  – giovani , voluto dalla dirigenza cassinate stia dando le giuste risposte . Quintetto schierato da Vettese : D’Acunto , Lo Tufo, Rivetti , Loughlimi e Gonzalez. Resta in panca De Monaco non ancora al massimo e non schierato precauzionalmente dal coach della Terra di San Benedetto. Primo quarto con prove di allungo fin dalle prime battute da parte del quintetto rossoblu 15 a 6 al 4°minuto , poi calo dell’intensità difensiva dei padroni di casa e ottimamente gli arancio – blu romani tornano in partita 18-15 al 7°.L’allungo finale è orchestrato da Lo Tufo che pur sbagliando molto dalla lunghissima distanza con 6 punti fissa il finale sul 25 a 16 . Nel secondo quarto Bogunovich e compagni non riescono a tenere il passo della VIRTUS TSB che allunga progressivamente il divario grazie al solito Loughlimi autore nel parziale di 9 punti ed al mostruoso Gonzalez che detta legge sotto le plance procurando extrapossessi a iosa per i propri compagni, la sirena sancisce il 51 a 31 . Il divario aumenta nel terzo quarto 19 a 10 il parziale D’Acunto e Lo Tufo accentuano il parossismo dei ritmi in campo e per gli uomini di Pasquinelli non c’è possibilità di restare nella gara , finale di tempo 70-41. Della passerella finale è presto detto , Vettese iscrive a referto 8 uomini su 10 considerando che De Monaco non è sceso sul parquet è sicuramente un bell’andare .

Sabato la capolista è attesa nelle sabbie mobili di Cisterna da un avversario da non sottovalutare che tra le mura amiche è assolutamente pericoloso ed in grado di rendere difficile la vita a Rivetti & co.

BPC Virtus TSB Cassino:  D’Acunto 9, Brambilla 6 , Lo Tufo 18 , Mohamed Loughlimi 21, Rivetti 6 , Manzari 5, Monaco, Grossi 0 , Saltarelli 2 , Gonzalez 18 All. Vettese , Ass. coach Mastrangelo

[Percentuali di squadra : Tiri da 2 : 28 su 42 – 66%, Tiri da 3 5 su 21 – 23 % ; Tiri Liberi 14 su 17 , 82% ; Rimbalzi totali 38 , 7 offensivi e 31 difensivi; 25 palle recuperate e 19 perse , 13 assist ]

Dil. Palocco : Ciniglio Appiani 8 , Mariani 6 , Giuntella , Garosi 9 , Bogunovich 11 , Camilli 2, Zaccagnini 2, Casinovi 8 , Tripi 8 , Lauricella 4. All. Pasquinelli

Parziali : 25-26 , 26 – 15 ; 19-10 ; 17- 20

virtus tsb d'acunto