Basket: La Virtus TSB vola in vetta alla classifica a +6, supera Pegaso Roma 90-77

14 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

La Virtus non si ferma di fronte all’ultimo ostacolo. E così al giro di boa del campionato la Virtus  Terra di San Benedetto con il vento in poppa comanda la classifica del girone A della Serie D con 6 punti di vantaggio sulle inseguitrici , Lazio e Sora . Vettese , ben coadiuvato da Mastrangelo ,  arriva a metà campionato “mure a dritta” senza avere problemi dagli avversari nell’affrontare la virata ; ha letto  l’intensità del vento per tutto il girone d’andata , ne ha  calibrato gli effetti e soprattutto adesso può affrontare il campo di regata forte anche dello scontro diretto con lepiù vicine avversarie .   Numeri impressionanti sui quali spicca lo zero nella casella delle sconfitte e le 13 vittorie di fila. Ed anche in occasione della gara odierna il marchio della squadra di razza si delinea subito anche nelle prime battute del match . Nel riscaldamento Vettese deve fronteggiare l’imprevisto , De Monaco si blocca e seguirà il match dalla panchina . Ma il giovane tecnico non batte ciglio e parte con un quintetto inedito : Lo Tufo , Rivetti , Gonzalez , D’Acunto e Loughlimi . Subito i ritmi sono supersonici  con un Loughlimi in grande spolvero . Sarà il libico a menare le danze per tutto il quarto ed alla fine il suo scout è impressionante :  39 di valutazione , 35 punti in 32 minuti giocati  , 13 falli subiti e soprattutto anche un gran contributo in difesa con 8 rimbalzi. E pensare che alla vigilia del match il giocatore virtussino era stato afflitto da fastidi di salute che ne mettevano in forte dubbio la presenza sul parquet atinate . La pronta terapia impostata dallo staff sanitario  e la voglia dell’atleta di non mancare hanno fatto il resto. E così al termine dei primi 10 minuti i cassinati sono in testa per 31 a 19. Pegaso non molla di certo e rimane attaccato al match grazie all’esperienza dei suoi uomini di punta ( su tutti il sempreverde ed esperto Cassieri) che non ci stanno a fare da sparring partner alla prima della classe . Così grazie anche alle ridotte marce innestate da Rivetti e compagni , in virtù dell’inizio delle rotazioni da parte di coach Vettese e ad un prevedibile calo dell’intensità generale da parte dei rossoblu, pian piano i romani ritornano sotto. In campo per i virtussini ci sono anche i giovanissimi Under Manzari , Grossi ed Evangelista L. Per loro minuti importanti assieme a giocatori di classe . Si abbeverano alla loro fonte i giovani virtussini e non demeritano affatto. Nello spogliatoio , a metà match però si va sul 45 a 37 ( i romani si aggiudicano il parziale 15 a 18) . Il terzo tempo è dunque decisivo per le sorti del match . Vettese non vuole rischiare, rimanda sul parquet il quintetto di partenza , chiede loro di spingere ed i risultati sono subito evidenti. La Virtus scava un solco importante +23 al IV minuto . Qui dobbiamo sottolineare l’importanza delle guardie rossoblu. Lo Tufo è devastante , realizzerà ben 21 punti ( 66% da 2 , 50% da 3 ,19 di valutazione finale ) e ben coadiuvato da D’Acunto(9 punti e 13 di valutazione finale)  orchestra la 13ima sinfonia virtussina . Sotto le plance Gabriel Gonzalez detta legge ed il sipario cala sull’esito della gara . 29 a 18 il parziale del quarto. La IV frazione di gioco ormai è pura passerella per tutti . Il finale consolida un dato , la Virtus ha segnato in modo indelebile questo primo scorcio di campionato  .

Sabato prossimo inizia il girone di ritorno , ad Atina arriverà Palocco rinforzatasi di recente e  quarta forza del campionato . Gli uomini in maglia rossoblu non vogliono fermarsi,  ma ci sarà da lottare e Vettese lo sa . La settimana sarà dedicata a recuperare gli acciaccati , la lista è lunga !

BPC Virtus TSB Cassino – Pegaso Roma : 90 – 77  

Parziali : 30-19, 15-18 , 29- 18 , 16-22

Virtus TSB Cassino : D’Acunto 9, Brambilla 5 , Lo Tufo 21 , Loughlimi 35 , Rivetti 6, Manzari 2 , Gonzalez 12 , De Monaco , Evangelista L. , Grossi

Pegaso Roma : Calvarese 6, Carboni 17 , Planamente G. , Cassieri 23 , Stefanuto 4 , Bublil 2 , Celenza 14, Planamente M . 2

Arbitri : Parisella e Panici

MVP : Loughlimi

37-loughlimi