Capoclan latitante in manette a Formia, stava prendendo il treno per fuggire all’estero

18 gennaio 2013 0 Di redazione

Un capo clan della famiglia Fragnoli-Gagliardi-Pagliuca Alessandro Sbordone è stato arrestato oggi pomeriggio a Formia presso l stazione ferroviaria. Il 23enne, ritenuto personaggio di spicco era ricercato già da diversi mesi dai carabinieri. Oggi è stato arresto dai carabinieri di Mondragone proprio mentre tentava di prendere un treno per fuggire all’estero. Il capo clan Fragnoli-Gagliardi-Pagliuca è destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere, la prima emessa dalla DDA di Napoli per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti aggravata dal metodo mafioso, la seconda della Procura di Santa Maria Capua Vetere per minacce aggravate, porto di armi ed esplosione in luogo pubblico di colpi d’arma da fuoco.
alessandro sbordoneDal 28 giugno 2012, serata della semifinale degli Europei, Italia – Germania, quando furono esplosi numerosi colpi d’arma da fuoco nei confronti di due pregiudicati agli arresti domiciliari in Mondragone per affermare la gestione da parte del clan Fragnoli-Gagliardi-Pagliuca delle piazze di spaccio di quel centro cittadino, lo Sbordone si era reso irreperibile. E’ riuscito a sfuggire anche alla cattura del 4 dicembre 2012, nell’ambito dell’operazione di polizia coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia che ha avuto quali destinatari 35 indagati per il reato associativo di traffico di stupefacenti del tipo cocaina, crack ed hashish, aggravata dall’aver agito al fine di agevolare il clan camorristico egemone a Mondragone.