Dopo 12 anni arrestati gli assassini di Francesco Panaro caduto nella guerra tra i Casalesi

12 gennaio 2013 0 Di redazione

A 12 anni dall’omicidio di Francesco Panaro avvenuto a Casal di Principe nel settembre del 2001, i carabinieri hanno arrestato gli autori di quello che fu una vera e propria imboscata mortale. A dire il vero i tre presunti autori di quel fatto sono già in galera perché certo non mancano loro colpe da espiare con la giustizia. Si tratta di Giovanni Letizia 33 anni, esecutore materiale, in carcere a Milano, Franco Letizia, 36 anni, anche lui esecutore materiale in carcere a L’aquila, e Gaetano Pagano 61 anni in carcere a Santa Maria Capuavetere. All’epoca c’era una guerra tra clan e gli arrestati “lavoravano” per ristabilire l’ordine imposto dalla clan dei Casalesi della fazione Bidognetti. Erano glia anni ’95-’96 quando, a seguito dell’arresto di Francesco Bidognetti, si fecero avanti gli antagonisti della fazione Cantiello. Quella sera, secondo quanto ricostruito dagli investigatori grazie ai collaboratori di giustizia, Giovanni e Franco Letizia aspettarono che la vittima passasse alla guida della sua Fiat Punto ch venne trivellata di colpi di pistola in pieno centro a Casal di Principe in Corso Italia. Il collaboratore di Giustizia Guida aveva il compito di segnalare gli spostamenti della vittima, mentre a casa di Gaetano Pagano, si organizzò il piano per compiere l’assassinio. Le indagini sono state condotte dalla Direzione Distrettuale Antimafia e coordinate dal Sostituto Procuratore, Dottoressa Anna Maria Lucchetta. Le ordinanze sono state emesse dal G.I.P. Dott. Alabisio Vincenzo.
Er. Amedei