Emergenza rifiuti, il 28% dell’immondizia di Roma smaltiti negli impianti di Colfelice e San Vittore del Lazio

7 gennaio 2013 1 Di redazione

In Provincia di Frosinone saranno smaltiti 255mila tonnellate di rifiuti su un totale di 985mila prodotte a Roma. Equivale a dire il 28% dei rifiuti della Capitale arriverà in Ciociaria per essere smaltiti tra Colfelice e l’impianto di incenerimento di san Vittore del Lazio.
Il primo a prendere la parola dopo l’esposizione del Decreto da parte di Clini, è stato proprio Iannarilli. I toni dell’intervento sono stati definiti forti e il confronto col Ministro si è trasformato in un vero e proprio scontro verbale.
“Clini non ha risposto a tutte le nostre domande – afferma Iannarilli – alcune delle quali di primaria importanza. Secondo il Ministro la nostra Provincia dovrà assorbire circa 255mila tonnellate di rifiuti sul totale di 985, dunque il 28% dei rifiuti romani, secondo il decreto, dovranno essere trasportati nella nostra provincia e trattati qui. Nessuna assicurazione ci è stata data sul fatto che ritornino a Roma i materiali non trattabili e quelli di risulta dopo il trattamento. Inoltre non si conosce il quantitativo di materiali che dovrà essere inviato a San Vittore, ma crediamo che si tratti del totale dei rifiuti trattati. E’ evidente che tale imposizione non è accettabile e annuncio da subito un ricorso al Decreto sui rifiuti di Roma. Clini ha affermato di rapportare a livello nazionale il “problema” della mia totale contrarietà alle sue imposizioni e non posso che esserne onorato. Sono felice di essere venuto a conoscenza di quel che ci stanno preparando anche con questa faccenda dei rifiuti di Roma e di battermi per difendere i diritti di questo territorio, considerato alla stregua di Roma solo quando si tratta di situazioni penalizzanti. Il Decreto, così com’è, non è accettabile. Nessuno ci ha assicurato che i rifiuti, dopo il trattamento, tornino a Roma, non è tollerabile. Inollerabile – conclude Iannarilli – è anche che si voglia far pagare alle province del Lazio l’inadempienza della Regione, del Comume e della Provincia di Roma”.
Er. Am.