Giro di vite all’usura a Lanciano. Cinque arresti e otto denunce

22 gennaio 2013 0 Di redazione

Cinque persone tratte in arresto, 8 denunciate a piede libero e beni immobili sequestrati per un valore di un milione e mezzo di euro è il bilancio dell’attività d’indagine denominata “WILD HORSE” svolta, a partire dallo scorso mese di Giugno, dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano. I provvedimenti di custodia cautelare in carcere, emessi dal GIP del Tribunale di Lanciano, sono stati eseguiti, questa mattina, nei confronti di cinque persone, tutte pregiudicate, accusate a vario titolo dei reati di usura, estorsione, e rapina, commessi tra il Gennaio 2009 e il Novembre 2012. Otto le persone denunciate in stato di libertà per i medesimi reati.
Nel corso dell’operazione, che ha interessato i comuni di Lanciano(CH), Frisa(CH), Castel Frentano(CH) e San Vito Chietino(CH), sono state eseguite 13 perquisizioni domiciliari che hanno permesso di recuperare copiosa documentazione comprovante l’attività illecita svolta dagli arrestati e sequestrati beni mobili ed immobili per un valore di un milione e mezzo di euro.