“La nostra storia: l’emigrazione italiana e falvaterrana tra fine ‘800 e metà ‘900” sabato 5 gennaio a Falvaterra

2 gennaio 2013 0 Di admin

L’associazione culturale “Fabrateria” organizza, con il patrocinio del Comune di Falvaterra¸ il tradizionale convegno di inizio anno dal titolo: “La nostra storia: l’emigrazione italiana e falvaterrana tra fine ‘800 e metà ‘900”. L’appuntamento è per sabato 5 gennaio 2013¸ alle ore 16.00¸ presso la sala consiliare del Comune. Quest’anno il convegno intende approfondire i motivi sociali, economici e culturali che determinarono il triste fenomeno dei flussi migratori che sconvolsero l’intera Europa tra la fine del XIX° secolo e la metà del XX°, l’Italia perse milioni di abitanti. Falvaterra, come tanti altri paesi della media valle del Liri, contribuì con centinaia di emigranti spopolandosi e perdendo interi nuclei familiari. Il programma del convegno, che sarà moderato da Gianni Martini, prevede un saluto iniziale del sindaco di Falvaterra Antonio Lancia e l’introduzione alla conferenza di Adriano Piccirilli, presidente dell’associazione culturale “Fabrateria”. Seguiranno le relazioni curate da Fernando Riccardi (“La crisi sociale e il brigantaggio postunitario: da brigante ad emigrante”), di Ferdinando Corradini (“Crisi economico-sociale postunitaria e l’emigrazione nell’Italia meridionale”), di Luigi Santilli (“L’emigrazione nel Lazio: sviluppo dei rapporti con la terra d’origine”), di Giovanni Federici (“L’emigrazione falvaterrana: le motivazioni”), di Eugenio Maria Beranger (“Richieste di passaporti dei cittadini di Sora e di Pescosolido nel 1903”) di Vincenzo Martini (“La ricerca della felicità: migrazione dalla Valle del Liri verso Canada e Usa negli anni ’50”), di Anouir Aqdim rappresentante della Comunità di S. Egidio e referente del movimento “Genti di pace” dal titolo: (“Noi immigrati”) e di Roberto Orsatti con lettura di alcune poesie sul tema. L’associazione “Fabrateria”, considerato lo straordinario interesse degli argomenti trattati, vorrebbe pubblicare gli atti di questo e dei precedenti convegni. Inoltre la stessa associazione ha creato un archivio informatizzato con i dati di tutti gli emigrati falvaterrani che passarono per Ellis Island. Quest’archivio, destinato ad essere completato con i dati dei falvaterrani diretti verso altri Paesi, è a disposizione di tutti. A conclusione dei lavori ci si sposterà presso il bar-ristorante “Sagittario” dove sarà possibile degustare “laine e fagioli”, un piatto tradizionale della cultura culinaria ciociara. Per maggiori informazioni e quant’altro ci si può rivolgere a Gianni Martini (335/7510801) oppure ad Adriano Piccirilli (347/8758929).
Associazione Culturale “Fabrateria” di Falvaterra