La Polizia locale gli intima l’alt, ma prosegue la marcia, minaccia e offende gli agenti. Cittadino albanese in manette

23 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

La maggiore presenza della polizia locale sul territorio frusinate incomincia a produrre i primi risultati di rilievo.

Nella tarda mattinata di mercoledì 23 gennaio una pattuglia della polizia locale in servizio nella zona di via Acciaccarelli, intenta ad effettuare rilievi fotografici a seguito di un sinistro stradale, intimavano l’alt ad una Golf, guidata da un cittadino albanese che invece di fermarsi proseguiva la marcia proferendo frasi oltraggiose e minacciose nei confronti degli operatori.

Uno degli operatori allora si poneva davanti al veicolo per arrestarne la marcia, ma il cittadino albanese, con numerosissimi precedenti penali, proseguiva la marcia scaraventandolo sul cofano anteriore e costringendolo a sorreggersi sul tergicristallo sinistro.

L’operatore, nonostante il dolore causato dall’urto, con fermezza intimava nuovamente l’alt e a questo punto il veicolo veniva fermato ed il conducente arrestato in flagranza di reato per l’ipotesi di resistenza, violenza e minaccia al pubblico ufficiale ed oltraggio.

Il Comandante della polizia locale ringrazia personalmente quei cittadini  che hanno visto e collaborato per l’accertamento dei fatti, dimostrando alto senso civico e rispetto delle Istituzioni.