Latina – Claudio Durigon, una candidatura civica all’insegna del lavoro e dell’impegno sociale

28 gennaio 2013 0 Di admin

Nella mattinata di lunedì 28 gennaio, presso la sala conferenze dell’Hotel Europa di Latina, si è svolta la conferenza stampa per la presentazione della candidatura di Claudio Durigon al Consiglio della Regione Lazio con la Lista Storace Presidente. La conferenza stampa si è aperta con gli interventi di diversi esponenti della società civile che, hanno apportato contributi significativi nella stesura del programma politico di Claudio Durigon. “Testimonial civici” della sua capacità professionale e politica, si sono alternati negli interventi : Pietro Di Lascio, ex Comandante Provinciale del Corpo Forestale ed ex direttore del Parco Nazionale, Gian Paolo Natale, ingegnere ed esperto di tematiche inerenti la sicurezza, Alessandro Gnessi, membro del Forum Politiche Giovanili del Lazio, Christian La Portella, operaio della Nexans (ora in mobilità), e Maurizio Faticoni, avvocato e amministratore del sud pontino. Al centro della campagna elettorale di Claudio Durigon, ci sarà il tema più critico di questi ultimi anni: il lavoro. << I dati sul mondo del lavoro, sono sconfortanti>> – ha ricordato il candidato -: << La crisi economica e finanziaria fa sentire tutto il suo peso: il tasso di disoccupazione e la precarietà sono due tra i fattori che incidono maggiormente sulla tendenza negativa, oggi, una famiglia su quattro è colpita dal tema occupazionale, e, in media un membro del nucleo familiare non ha più uno stipendio fisso o ha visto ridurre il suo potere contrattuale dopo aver perso il lavoro. Per invertire il fenomeno di progressiva perdita di posti di lavoro, bisogna agire in maniera efficace e diversificata sui fattori che possano favorire nuova occupazione sia sul versante delle imprese che su quello delle persone, con particolare riferimento alle donne e i giovani. E’ necessario sostenere le imprese che riescono a programmare nuova occupazione, snellire l'iter burocratico per facilitare la razionalizzazione delle risorse, favorire l’accesso al credito e ripensare anche i meccanismi della formazione. Non più una formazione tesa a “arricchire” i formatori, ma, una formazione che metta al centro del percorso d’istruzione i veri fabbisogni dell’impresa e lo sviluppo delle reali qualità dei futuri lavoratori. E’ altresì necessario stabilire regole certe per stabilire le norme d’ingresso e uscita dal mondo del lavoro, evitando privilegi e anomalie.>> Durigon ha parlato di approcci concreti e fattivi, forte dell’esperienza maturata nell’ambito sindacale, (dove ha ricoperto la massima carica provinciale) e nel suo ruolo di dirigente, presso il settore di Lavoro e Formazione della Regione Lazio. Particolare attenzione è stata mostrata anche al tragico tema degli infortuni sul lavoro, che, causano morti e feriti con una grave ricaduta morale ed economica sulle famiglie. Una sorta di “epidemia silente” che richiede soluzioni scientifiche e un diverso approccio alla prevenzione degli infortuni, anche la tematica della sicurezza sul lavoro, sarà una delle priorità del Candidato Claudio Durigon.