L’olio extravergine Ciera dei Colli in vetrina alla Fiera Gastronomica di New York

13 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

La produzione agricola ciociara si arricchisce di un altro importante tassello. Si tratta dell’olio extravergine di oliva Ciera dei Colli che ha superato tutti gli esami analitici per avere l’omologazione dell’etichetta FDA Food and Drug Administration – US – da parte dei laboratori dello Stato appartenenti alla CCIIAA di Roma. Un prodotto di eccellenza, con specifiche caratteristiche, tali da renderlo unico nel suo genere. L’olio extravergine d’oliva dei Colli rappresenta un prodotto di nicchia, a bassa acidità, alta digeribilità accettato, consigliato ed esclusivo per le prime pappe dei bambini durante lo svezzamento. È un olio prodotto da una cooperativa di olivicoltori composta da oltre cento soci, con una  produzione annua di oltre trecento quintali. Per Marco Belli, Fausto Bernardini e Antonietta Lubrano: “Le modalità con le quali verrà commercializzato il prodotto – spiegano – rientrano nell’ambito del Progetto TerritorioZero. L’appoggio incondizionato di esponenti famosi e quotati della Comunità Scientifica Nazionale, come il Prof. Livio De Santoli e il Dott. Angelo Consoli, ci rende orgogliosi – proseguono –  soprattutto ci inorgoglisce ancor di più ricevere i loro messaggi che augurano di continuare su questa via”. “Le parole del Prof. Livio De Santoli Direttore del Centro di Ricerca CITERA della Sapienza Università di Roma – continua Marco Belli – messe di fronte al fatto compiuto relativo alla presentazione di un prodotto di nicchia locale, quale è l’olio extravergine monocoltura Ciera dei Colli destinato all’alimentazione, ci porta a capire che stiamo procedendo per il verso giusto. I saluti del Dott Angelo Consoli – The Foundation on Economic Trends – The Office of Jeremy Rifkin ci inducono poi a continuare per la nostra strada. Nei nostri programmi c’è la volontà di commercializzare questo prodotto sul nostro territorio, cercando di incrementare altre produzioni di eccellenza che possano attirare i giovani verso un rilancio occupazionale nel settore agricolo ciociaro”. I cittadini di Monte San Giovanni Campano, insomma, portano avanti iniziative concrete rivolte alle attività produttive di questo luogo “depresso” economicamente. In altri termini un progetto concreto per risanare e sviluppare l’economia del territorio con prodotti di qualità superiore, che abbiano una ricaduta sull’occupazione, in particolare giovanile, dell’intera Ciociaria. I prodotti Monticiani saranno presentati alla fiera gastronomica di New York che inizierà il 20 gennaio prossimo, dove finalmente il nostro olio extravergine troverà la giusta dimensione e il giusto posizionamento nella scala delle valutazioni. “Ribadiamo, inoltre, la necessità di mantenere il territorio pulito – conclude Marco Belli, noto esponente provinciale del MoVimento 5 Stelle, – e cogliamo l’occasione per ricordare alla politica locale che è oramai necessario bandire l’uso dei pesticidi e fertilizzanti chimici sul nostro territorio. La fiera di New York sarà l’inizio di un lungo viaggio per i nostri prodotti che faranno il giro del Mondo e saranno in vetrina in almeno tre Continenti”. Dalla Ciociaria un’altra eccellenza produttiva varcherà i confini nazionali!

 F. Pensabene

Foto:  A. Ceccon