pubblicato il5 gennaio 2013 alle 16:54

Questa notte le note della befana passano a Cassino con la Pasquetta Epifania

Come da tradizione si rinnova, questa notte, a Cassino la Pasquetta Epifania. La storica manifestazione, che risale agli inizi del ‘900, è una delle poche tradizioni popolari sopravvissute alla furia bellica. Dalle 19.00 di oggi fino all’alba di domani Cassino si animerà di un canto melodioso: l’inno della Pasquetta. Il gruppo di musici e cantori riconoscibili dalle singolari mantelle e cappelli, sfidando come sempre le gelide temperature notturne, percorreranno a piedi l’intera città per annunciare a piccoli e grandi l’arrivo della Befana. L’edizione del 2013, la numero 16 organizzata dal Comitato promotore, coordinato, per il secondo anno consecutivo, da Roberto Lillo, nell’ambito delle attività promosse dall’associazione culturale “Vecchia Cassino” presieduta da Antonio Marzocchella. Gli orchestrali e i musici, diretti dal Maestro Marcello Bruni, si ritroveranno in piazza Diaz alle 19.00, dove alla presenza del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, del presidente della Banca Popolare del Cassinate Donato Formisano e delle varie autorità intoneranno il primo canto. Da lì si sposteranno nel quartiere Colosseo (rione ex Unrra) per poi raggiungere di nuovo il centro della città alle 21.00, quando sosteranno dinanzi al presepio allestito nella Sala S. Antonio da Marco Lena e Rosario di Fazio. Quartiere dopo quartiere, il gruppo attraverserà in lungo e in largo l’intera città fino ad arrivare in via Torricelli, nei pressi dell’abitazione del compianto socio dell’associazione e storico cantore Bruno D’Agostino, scomparso improvvisamente pochi giorni prima delle festività natalizie. Dinanzi casa, l’associazione “Vecchia Cassino” e il Comitato organizzatore della Pasquetta Epifania consegneranno alla moglie Liliana una targa tributando all’amico il seguente omaggio: “A Bruno D’Agostino, fine conoscitore delle tradizioni popolari di Cassino ed inimitabile esecutore dell’inno della ‘Pasquetta’ che lo annovera tra i più entusiasti del rito che si perpetua, ogni anno, nella notte dell’Epifania”. “Nel ringraziare i musici e i cantori per aver reso possibile anche quest’anno il lungo “viaggio” tra le vie della nostra città – sottolinea il presidente dell’associazione culturale ‘Vecchia Cassino’ Antonio Marzocchella – voglio rivolgere un sentito riconoscimento a tutti i sostenitori, alla Banca Popolare del Cassinate, al presidente Donato Formisano e all’intero Consiglio d’Amministrazione che da sempre, grazie al contributo concesso alla manifestazione, consentono che una delle più antiche tradizioni della nostra città, continui a essere presente nella memoria dei cassinati”.

Foto:  A. Ceccon

. - Pasquetta 006

pasquetta epifania 1. - Pasquetta 010Pasquetta 009Pasquetta 018

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07