Verdecchia (PdL): “La prospettiva di rilanciare l’operatività dello stabilimento Videocon (ex Videocolor) di Anagni sono, non una, ma due belle notizie”

31 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

La proroga della Cassa Integrazione certamente già di per se deve essere accolta in maniera positiva ma, sicuramente, dare prospettive di lavoro ad una così importante realtà industriale riaccende la speranza di continuità lavorativa per tanti dipendenti quindi per tante famiglie ciociare e insieme dimostra la determinazione del rilancio di una intera area industriale strategica e dalle importanti potenzialità di crescita per l’economia provinciale e Regionale. L’altra buona notizia è l’idea di porre la centralità del frusinate quale produttore di pannelli fotovoltaici e quindi del nuovo modo di concepire l’industria coniugandola indissolubilmente all’incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili. Un progetto che deve mirare, come immediata conseguenza, alla proliferazione di impianti fotovoltaici nell’intera area della provincia di Frosinone, dai capannoni industriali fino alla capillarizzazione sulle coperture delle abitazioni nei centri abitati grandi e piccoli riducendo di buona parte il costo dell’energia per la produzione industriale e lasciando soldi nelle tasche dei cittadini per i minori costi delle bollette. Per questo ritengo si dovrà cercare di programmare, con gli enti locali, il Governo Nazionale e l’Unione Europea, un intervento strutturale che supporti economicamente l’incremento dell’istallazione di impianti fotovoltaici specialmente nelle aree più esposte all’inquinamento atmosferico. Un progetto ambizioso, ma assolutamente raggiungibile (se non addirittura auspicabile visto l’alto grado di inquinamento nel frusinate) che, non contemplando aiuti di stato diretti, incrementerebbe sin da subito le commesse di pannelli per la Videocon e il lavoro per moltissime grandi e piccole aziende specializzate nell’istallazione di nuovi impianti. In molti avremmo auspicato una ripresa della produzione di elettrodomestici e tv di ultima generazione, ma questa è una idea concreta e realizzabile che deve trovare la condivisione di ogni soggetto politico e sociale.