Vigili del Fuoco di Latina, distaccamenti chiusi o sgomberati. L’allarme della Fns-Cisl

6 gennaio 2013 0 Di redazione

Il distaccamento di Castelforte chiuso dal 2 gennaio, i distaccamenti di Sezze e Fondi, sono già stati declassati a distaccamenti per la boschiva (funzionano solo dal 15 giugno al 15 settembre), mentre altri due distaccamenti, quelli di Terracina e Aprilia sono stati sgomberati dagli stabili che occupavano perché inagibili e dislocati in sedi di fortuna.
vigili-del-fuoco-immondizia
A tutto ciò va aggiunta la continua carenza di organico e di ore di straordinario non pagate. Questa è la situazione dei vigili del fuoco in provincia di Latina descritta da Salvatore Polverino delegato FNS – CISL di Gaeta. “La convenzione regionale che permetteva di comporre le squadre di soccorso dal distaccamento di Castelforte è scaduta e, per questo, il distaccamento rimane chiuso dal 2 gennaio. Quelli di Sezze e Fondi funzionano solo per tre mesi l’anno ma, a questo punto, non siamo neanche certi che la prossima estate apriranno i battenti”.
vigili-del-fuoco
Ma la situazione a livello provinciale é complessa per il corpo. “Basti pensare – continua Polverino – che il distaccamento di Terracina é dislocato presso una struttura sportiva dove i vigili hanno a disposizione gli spogliatoi del campo sportivo. Questo perché l’anno scorso il Ministero ha fatto controllare gli stabili dei vigili risultando inagibili i plessi di Terracina e Aprilia. Ad Aprilia addirittura era inagibile la struttura realizzata appositamente appena pochi anni prima e quindi, i pompieri trovano posto in container”.
vigili del fuoco lanciano
“Per quanto riguarda la creazione di un nuovo plesso a Terracina – conclude Polverino – l’Ater aveva dato la disponibilità a costruirne uno ma da ultime notizie, pare che non si sia raggiunto ancora una intesa tra gli enti preposti”. Un anno decisamente complicato quello iniziato per i vigili del fuoco pontini la cui situazione, va detto, rispecchia un po’ quello che è l’andamento nazionale. La speranza è che qualcuno si ricordi che il loro lavoro è di primaria importanza perché salva la vita alla gente.
Ermanno Amedei