Giorno: 2 febbraio 2013

2 febbraio 2013 0

La città dei centenari: Sono otto le persone, sette donne e un uomo, che hanno compiuto o superato i 100 anni

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La città di Tarquinia allunga la vita? Così pare, se su una popolazione di circa 16.700 abitanti sono 8 le persone che hanno compiuto o superato i 100 anni. Sono 7 donne e un uomo: Francesca Pacchiarotti, nata il 13 aprile del 1908, è la concittadina più longeva; Albarina Cesarini e Artemisia Innocentini, nate il 5 febbraio e il 4 luglio del 1911; Giuseppa Gatti, Luisa Scaramucci e Nicolina Baffa, nate il 23 luglio, il 30 agosto e il 13 novembre del 1912; Matilde Fabrizi, nata il 28 gennaio del 1913; Giuseppe Scarpi, nato il 5 febbraio del 1910. Memoria storica di Tarquinia, questi anziani cittadini vivono attorniati dall’affetto dei loro cari: figli, nipoti, pronipoti e parenti che si prendono cura di loro. Anziani cittadini che hanno vissuto tutti gli eventi più importanti del Novecento. L’Amministrazione Comunale ha festeggiato il 28 gennaio i 100 anni della signora Fabrizi e il 5 febbraio farà gli auguri alla signora Cesarini e al signor Scarpi che compiranno 102 anni e 103 anni. «Quello della longevità non è un fenomeno isolato, anche perché ci sono tante persone novantenni e ottantenni. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – E se da una parte la considerazione è quella di una popolazione invecchiata, cui garantire un sostegno adeguato, dall’altro è la dimostrazione che Tarquinia si segnala come una città dalla vivibilità eccellente».

2 febbraio 2013 0

Agostini (PD): “Mezzi Cotral sponsorizzano Storace, fare chiarezza su contratto in essere”

Di redazionecassino1

Duro comunicato del candidato del PD al Consiglio regionale, Riccardo Agostini. “La campagna elettorale di Storace fa largo uso dei mezzi pubblici del Cotral. Da pochi giorni i pullman dell’azienda si sono trasformati in manifesti ambulanti per la propaganda del centrodestra. È un’operazione certamente lecita e sicuramente a conoscenza di Palozzi e il Cda. Ma è ovvio che chi è stato fino a ieri presidente del Cotral e oggi un appuntamento per oggi è un candidato regionale di Storace, chi ha gestito con la Polverini campagne mediatiche da centinaia di migliaia di euro lasciando nelle macerie l’azienda, può avere più di qualche interesse a far sì che il servizio di trasporto pubblico si trasformi in uno spot elettorale permanente e itinerante a tutto vantaggio di una parte politica. Solo stamattina ho incrociato tre mezzi che invitavano i cittadini a votare mister debito Storace. Servivano le elezioni regionali a intensificare il traffico dei mezzi sulle varie linee regionali? Il Cotral e il suo Cda spieghino dettagliatamente forme e costi di questa operazione mediatica. Ci vuole massima trasparenza  e necessaria chiarezza sui tempi e i modi del contratto in essere”.

2 febbraio 2013 0

Pericolosi per la salute molti inchiostri e colori per tatuaggi e trucchi

Di redazionecassino1

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo.

Da tempo lo  “Sportello dei Diritti” ha messo in guardia i cittadini sui pericoli connessi alla pratica,   diffusissima tra giovani e meno giovani dei tatuaggi.Ulteriori conferme arrivano da un

recentissimo studio svizzero, che ha stabilito come molti inchiostri per tatuaggi e colori per il trucco permanente comunemente utilizzati, anche tra quelli di ultima generazione, sono pericolosi per la salute. Sono due le diverse équipe mediche che hanno effettuato analisi di laboratorio su 60 campioni tra inchiostri per tattoo e colori per trucchi indelebili, appena l’anno passato, e che hanno sollevato dubbi per i due terzi di essi, arrivando a proibirne oltre la metà. In particolare, su 26 inchiostri, analizzati ben 22 hanno fatto sollevare obiezioni ossia ben l’85 %. A seguito di questi test l’81 % di questi inchiostri sono stati vietati.Dev’essere precisato, per non destare alcun inutile allarme che le percentuali così elevate sono state determinate dalla circostanza che i test hanno riguardato i prodotti che avevano già una dubbia reputazione o che non erano ancora stati sottoposti ad analisi. Per ciò che riguarda i diversi 34 colori per il trucco permanente per cui sono state effettuate analisi, la metà sono stati giudicati problematici e un terzo è stato vietato. In questo caso, si tratta soprattutto di prodotti per le labbra e le sopracciglia. Le indagini scientifiche effettuate unicamente per i prodotti di nuova generazione o per quelli già da tempo in commercio ma non sottoposti a test in precedenza, secondo un laboratorio di Basilea hanno dimostrato addirittura che i produttori dei coloranti in questione non si preoccupano per nulla del rispetto delle esigenze legali.

Due inchiostri esaminati, infatti, contenevano idrocarburi aromatici policiclici (noti anche con gli acronimi IPA o HAP), che sono cancerogeni. Proibiti in Svizzera, si trovano principalmente nell’inchiostro nero. Il caso limite é quello di un inchiostro giapponese che ne conteneva 100 volte di più del limite autorizzato in Europa. Ancora una volta, spiega Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, ci troviamo di fronte a prove pressoché inconfutabili che troppo spesso le mode ci fanno dimenticare la necessità di stare attenti alla nostra salute prima di tutto. La pratica dei tatuaggi é una scelta individuale che comporta rischi soventemente sottovalutati. È chiaro che chi è determinato a farlo deve prestare la massima attenzione in primo luogo al centro dove dovrà essere effettuato, verificando la sussistenza di tutte le autorizzazioni, con particolare riferimento a quelle sanitarie, e che utilizzi prodotti clinicamente testati e strumentazioni assolutamente sterili.

2 febbraio 2013 0

Affissioni elettorali, Legambiente: basta con l’invasione, candidati rispettino regole

Di redazionecassino1

Affissioni elettorali, Legambiente: basta con l’invasione, candidati rispettino regole. Campagna anti zozzoni, cittadini possono inviare foto e indirizzo degli scatto a posta@legambientelazio.it

“Basta con l’invasione di manifesti elettorali, mancano ancora venti giorni alla data del voto e Roma e il Lazio sono già devastati da uno sfascio di faccioni e nomi appiccicati ovunque -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. E’ scandaloso che chi si candida a governare le istituzioni non rispetti le regole più elementari, ma quale protocollo tra i partiti, come già stanno facendo i comitati anti cartelloni faremo un vero e proprio elenco di chi è fuorilegge sul nostro sito e inviteremo i cittadini a non votare gli zozzoni.”

Legambiente lancia la sfida ai candidati alla Regione Lazio, dopo numerose segnalazioni ricevute dai cittadini a Roma e nelle altre province del Lazio, per affissioni assurde su muri privati e addirittura di scuole. Raccogliamo alla nostra email posta@legambientelazio.it le foto dei manifesti appiccicati in modo abusivo, con indirizzo e data dello scatto.

2 febbraio 2013 0

Operazione “Bar del Centro” dei Carabinieri, tre in manette per detenzione e spaccio

Di redazionecassino1

A  Cassino, Pignataro Interamna e Sant’Anastasia, i militari della Compagnia di Cassino, collaborati da quelli delle Compagnie di Castello di Cisterna e Pontecorvo, a conclusione dell’operazione denominata “Bar del Centro”, hanno tratto in arresto tre giovani residenti in Cassino, Pignataro Interamna e Pomigliano D’Arco (NA) nei confronti dei quali il GIP del Tribunale di Cassino, concordando con le risultanze conseguite, ha emesso ordinanda di custodia cautelare poiché ritenuti responsabili di vari furti aggravati in concorso e spaccio di sostanze stupefacenti, commessi in Cassino. Durante l’esecuzione, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, venivano rinvenuti, presso l’abitazione del giovane domiciliato in Pomigliano D’Arco, nr.16 involucri di cellophan contenenti gr.5 circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario da taglio, il tutto sottoposto a sequestro. Espletale le formalità di rito,  su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, due sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Cassino, mentre il giovane residente in Pomigliano D’Arco è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

2 febbraio 2013 0

Polizia locale: Il Comandante Carlo Del Piano traccia il bilancio di un anno di attività

Di redazionecassino1

Con il nuovo anno la polizia locale di Frosinone ha riorganizzato i propri servizi creando una struttura più snella che consente un maggior impiego di personale da dedicare all’attività operativa sul territorio. Tale organizzazione, resasi necessaria anche grazie alla strutturale carenza di organico, sta dando i primi importanti risultati.

Le novità di rilievo sono il nuovo orario di servizio, più flessibile, 7 giorni su 7, con orari che possono coprire fasce orarie più lunghe, soprattutto nel periodo estivo.

“L’obiettivo di essere più vicini alle problematiche del cittadino – dichiara il comandante della Polizia Locale di Frosinone, Col. Carlo del Piano –  lo si può realizzare proprio partendo da una razionalizzazione delle risorse a disposizione che sono, sì poche, ma qualificate”.

Il dialogo con i cittadini ha iniziato a produrre i suoi primi frutti, sperimentali, in alcuni casi, rappresentando un segnale importante di concretezza da parte dell’Amministrazione Comunale.

L’ufficio viabilità, su impulso dell’Assessore alla Polizia Locale, Ing. Sandro Blasi, e sentite le associazioni cittadine, ha ridefinito la viabilità del quartiere scalo. In particolare, IN VIA SPERIMENTALE:

–        si è istituito il senso unico in via Vivaldi, tratto di strada luogo di numerosi incidenti stradali tra i quali uno con vittima un bambino;

–        si sta istituendo un divieto di transito per autocarri e bus in via Mascagni, nel tratto compreso tra piazza Pertini e via Don Minzoni;

–        si è istituito un ulteriore parcheggio disabili in via Monteverdi, nonchè due posti a disco orario adiacenti un laboratorio di analisi;

–        è in corso l’istituzione di una circolazione canalizzata in via don Minzoni, imbuto spesso causa di blocchi del traffico;

–        si sta ridefinendo la viabilità di via P.L. da Palestrina, nel tratto dell’intersezione con l’uscita del sottopasso ferroviario, in particolare verrà posizionato un limite di velocità di 30 km/h ed un nuovo, ulteriore, attraversamento pedonale.

“Il Comando di Polizia Locale – prosegue il Col. del Piano – in seguito ad istanza di un comitato cittadino, sta lavorando ad uno studio sulla viabilità che riguarda il Quartiere Cavoni, lavoro che si concretizzerà a breve con provvedimenti di competenza e segnalazioni agli uffici tecnici del Comune. Si stanno, inoltre elaborando nuove forme di viabilità sperimentale da realizzare in altre zone della città al fine di decongestionare il traffico”.

La maggiore presenza sul territorio ha poi prodotto, anche dal punto di vista operativo, risultati significativi da un lato, ma che denotano, dall’altro una mancanza di rispetto delle regole, in generale.

Gli operatori impegnati in servizi di viabilità hanno accertato, nel periodo di cui trattasi circa, 1.600 verbali per violazioni al Codice della Strada .Tra queste le più ricorrenti riguardano il divieto di sosta, soste in aree riservate a disabili , minorenni senza cinture, guida con cellulare, ecc…

Le pattuglie dedite al servizio di infortunistica stradale hanno rilevato n. 16 incidenti, di cui n. 6 con feriti (persone coinvolte 38, 9 ferite e 27 illese). Causa degli incidenti sono spesso uso di alcool o distrazioni dovute all’uso del telefono cellulare. Nel prossimo mese inizieranno dei controlli settoriali, anche utilizzando il nuovo etilometro appena acquistato, finalizzati a controllare capillarmente il nostro territorio. Maggiore presenza e maggior controllo, quindi, per prevenire ogni forma di illegalità.

Come ogni anno è stato avviato il servizio di educazione stradale presso numerose scuole elementari e medie in collaborazione con l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, nei quali i ragazzi vengono educati a rispettare l’ambiente in cui vivono, e le norme in materia di codice stradale.

Tra i servizi più eclatanti, il nucleo di Polizia Giudiziaria ha effettuato, tra gli altri, 3 arresti e 4 denunce:

–        due arresti per il reato di sequestro di persona, tentato omicidio e tentata estorsione;

–        un arresto per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale;

–        una denuncia per ingiuria aggravata, oltraggio al Corpo;

–        una denuncia per violazione degli obblighi di soggiorno;

–        una denuncia per inottemperanza ad ordinanza relativa a inquinamento acustico.

Lo stesso nucleo ha provveduto a denunciare gli occupanti abusivi di un alloggio di proprietà comunale (locali ex ECA).

Il nucleo edilizia ed ambiente ha proceduto a 15 sopralluoghi da cui sono scaturite 4 informative di reato ed un sequestro preventivo. Tra i sopralluoghi effettuati risulta particolarmente significativa l’attività svolta su delega della Procura della Repubblica di Frosinone, effettuata presso 13 unità immobiliari, a seguito della quale sono emersi illeciti per i quali si sta procedendo penalmente (cambi di destinazione d’uso).

Gli addetti al servizio informazioni e notifiche ha proceduto ad effettuare n. 120 notifiche e 150 accertamenti anagrafici.

Gli addetti al servizio di polizia amministrativa stanno verificando, a seguito di esposto, il rispetto di tutte le normative vigenti in materia da parte dei titolari di autorizzazione per noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi), oltre i normali servizi di controllo presso esercizi commerciali e mercati.

“Le attività espletate – conclude il Col. Carlo del Piano – sono numerosissime e richiedono un grande sacrificio da parte di tutti. Se tutti rispettassero le regole, il nostro lavoro potrebbe essere facilitato e ci consentirebbe di dedicarci ancora di più alle esigenze dei cittadini.

Chi rispetta le regole ama la propria città e noi vorremmo una cittadina di innamorati di Frosinone, in cui ognuno prima di gettare un rifiuto in aree non consentite, di lasciare in giro i bisogni del proprio animale, di parcheggiare al posto di un disabile o su un marciapiede riflettesse che non è corretto e che non sta dando un buon esempio ai propri figli.

Ho molto apprezzato in questo  mese dall’assunzione del mio Comando i consigli di onesti cittadini che si sono confrontati con noi su tematiche relative al territorio, o che hanno collaborato, dando prova di altissimo senso civico, per aiutarci a reprimere reati. Sono loro che ci aiutano a credere che ciò che facciamo è giusto e che bisogna continuare su questa strada.

Il nostro Sindaco ci sostiene quotidianamente, seguendo ogni nostra attività e impartendo direttive e suggerimenti utili per rendere la nostra città migliore.

Il rispetto lo si ha anche quando si fornisce un’informazione corretta al cittadino, comunicando dati che sono stati riscontrati e che corrispondano a verità. La cattiva informazione, non porta da nessuna parte.

Concludo dicendo che il nostro compito è quello di essere al servizio del cittadino, lontani da sterili polemiche che, spesso, ci vedono coinvolti, nostro malgrado. Non è nostro compito replicare ad accuse senza fondamento ma lavorare quotidianamente, affianco ai cittadini, per il rispetto del nostro territorio, dal punto di vista ambientale e comportamentale”.

2 febbraio 2013 0

Arrestati, dai Carabinieri, due giovani per detenzione e spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

I Carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio per contrastare il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto  due giovani residenti rispettivamente in Esperia e Vallemaio, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I prevenuti, fermati a bordo di un’autovettura e successivamente sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di gr. 6 di eroina già suddivisa in dosi, sottoposta a sequestro. La perquisizione è stata successivamente estesa anche ai propri domicili e presso l’abitazione del giovane di Esperia è stato rinvenuto del materiale idoneo al confezionamento di dosi di stupefacenti, nonché 2 bilancini di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. Gli arrestati, espletate le formalità di rito sono stati associati alla Casa Circondariale di Cassino.

2 febbraio 2013 0

Mezza Maratona di Barcellona: Buoni risultati per gli atleti del Cus Cassino. Il rettore Attaianese rifila 4′ a Calce

Di redazionecassino1

Ben 15 mila sono stati i partecipanti alla mitja maratò (mezza maratona o half marathon) di Barcellona, svoltasi domenica scorsa.  Ottime le condizioni climatiche: né troppo freddo, ne troppo caldo e, ottimo anche il percorso pianeggiante e scorrevole. Alla kermesse sportiva, dopo gli appuntamenti di Berlino (a luglio) e di Stoccolma (a settembre), ha preso parte anche la compagine del Centro Universitario Sportivo di Cassino, capitanato dal presidente, il professor Carmine Calce, e che ha visto – come sempre – la presenza del rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Ciro Attaianese che, seppur con una gara un po’ incauta e nervosa ha comunque sfiorato il suo primato personale e ha rifilato ben 4 minuti di distacco al Presidente del Cus. Si segnala poi la performance di Panaccione che ha  migliorato abbondantemente il suo primato personale, ma, di rilievo assoluto, è stata la prestazione di Sergio Calce che neanche da atleta “vero” andava così forte. Ha migliorato abbondantemente il suo primato personale passando da 1h29’ ad 1h25’. Bisogna dire che sulla sua strada ha trovato il fantastico treno della studentessa di ingegneria a Frosinone Alessandra Scaccia che ha impostato la gara su ritmi ottimali, poi è stata frenata da problemi di salute che ne hanno condizionato le ultime settimane di allenamento e il rendimento in gara, il risultato è un po’ lontano dal suo personale di 1h 23’ ma ampiamento giustificato dalle condizioni fisiche. Da manuale la distribuzione dello sforzo di Fiorella Pittiglio che, sempre da sola, ha corso in modo encomiabile ed ha sfiorato il suo primato personale di Stoccolma. Abbondantemente nuovo primato personale per Stefania Salvi: ha sfrecciato con le “trecce tricolori” accompagnata da Giovanni Baldassarri. Un  po’ in calando i parziali di gara che denotano una partenza forse un po’ troppo briosa. Le due “vecchie glorie” Valente “piccantino” e Terranova, a corto di allenamento, hanno fatto una partenza molto prudente e poi sono andati in crescendo. Ancora un nuovo primato personale per la inossidabile coppia Di Zazzo-Lancia. Eccezionale l’esordio dell’aspirante ingegnere Francesca Marotta che alla prima esperienza sulla distanza è partita con molta cautela ed ha finito in notevole crescendo registrando un ottimo tempo che lascia ben sperare per il futuro. Nuovo primato personale – infine – per il Presidente del Cus Carmine Calce, anche grazie alla sapiente regia del dottor Gregorio Tibaldi che lo ha guidato con maestria ad un notevole miglioramento, che però – nonostante tutto – ancora non gli ha consentito neanche di vedere le spalle del Rettore che lo ha staccato imperiosamente. Soddisfatto si dice il presidente del Cus Carmine Calce: «Il nostro obiettivo era quello di coinvolgere gli studenti e possiamo dire di esserci riusciti anche se ci auguriamo sempre una più ampia partecipazione».

 

2 febbraio 2013 0

Carnevale di Pontecorvo, domani la sfilata

Di admin

“Domani sfileranno i carri allegorici più belli della storia del carnevale di Pontecorvo”, esordisce l’assessore allo Spettacolo, Stefano Longo. “I carristi, quest’anno hanno avuto la possibilità di lavorare all’interno di laboratori attesi da oltre sessant’anni, accanto a ciò, c’è da dire che l’amministrazione comunale ha fatto una scelta ben precisa, ovvero puntare sulla qualità e destinate le risorse ai carri di prima categoria. Passando alle novità, quella più importate e’ la premiazione dei carristi la sera della seconda sfilata. Occorre, dunque, ribadire il programma.Stefano Longo. “Questa mattina i carri allegorici raggiungeranno piazza Giovanni Paolo II, dove sosteranno sino alle 14, quando inizierà la sfilata che si snoderà nel percorso tradizionale, passando per piazza Annunziata, via San Rocco, via La Cupa, Largo Marconi e piazzale Porta Pia. Giovedì 7 febbraio in collaborazione con il centro commerciale Il Ponte , presso il centro stesso, alle 15.30ci sarà la festa delle mascherine. Sabato 9 febbraio dai laboratori di via giardino dello sport raggiungeranno piazza Giovanni Paolo II, ladomenica alle 14 partiranno per il percorso tradizionale sono a piazzale porta pia dove per la prima volta ci sarà la premiazione dei carri vincitori. La serate andrà avanti sino a tarda notte nel palatenda che sarà allestito in piazza Giovanni Paolo II”, spiega l’assessore Stefano Longo. Il quale conclude con i ringraziamenti. “Devo ringraziare i carristi che quest’anno si sono superati, il sindaco, Michele Notaro, e la ProLoco. Non resta che augurare a tutti buon carnevale”.

2 febbraio 2013 0

Inseguimento a Francavilla al Mare, per scappare dai carabinieri urtano un’auto con alla guida una 40enne

Di admin

Rocambolesco inseguimento, ieri pomeriggio a Francavilla al Mare, tra una gazzella dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Chieti ed un Alfa 147 con a bordo tre persone, un 34enne di Tollo, una 21enne di Pescara ed un 20enne di Ortona. I militari stavano transitando in via Titta quando hanno notato l’auto, con a bordo le tre persone, che alla vista della macchina dei carabinieri improvvisamente ha accelerato allontanandosi. Immediata la reazione dei militari che, insospettiti dal comportamento assunto dagli occupanti della vettura, ha cercato di raggiungerli per intimare loro l’alt. E’ scaturito così un breve inseguimento nel corso del quale il conducente dell’Alfa 147, a forte velocità, nel tentativo di seminare l’auto dei carabinieri, si è immesso sulla S.S. 16 Adriatica senza rispettare la segnaletica stradale, travolgendo così autovettura Citroen C3 condotta da una donna di 40 anni di Miglianico (CH). A seguito del violento urto tra le due autovetture la signora ha riportato un ferita lacero contusa alla fronte che i medici del pronto soccorso dell’ospedale di Chieti hanno giudicato guaribile in 7 giorni. Le tre persone a bordo dell’Alfa 147 sono state identificate dai Carabinieri ma non hanno dato alcuna spiegazione sul loro comportamento. Si è trattato probabilmente di una “bravata” che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori. I documenti di circolazione sono risultati in regola ma i carabinieri stanno valutando se procedere nei confronti del conducente dell’Alfa 147.