Giorno: 17 febbraio 2013

17 febbraio 2013 0

“Guardate dietro la maschera” è il carro allegorico vincitore del Carnevale di Pontecorvo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Con 190 punti il carro vincitore e’ Guardate dietro la maschera. Guardate dietro la maschera” dei fratelli Marco e Pasqualino Rosati e Pietro Pulcini, i quali hanno immaginato l’Italia allegoricamente ambientata nella Venezia del ‘700: al di sopra di una scacchiera la Cattiva Politica indossa una maschera nascondendo falsi sorrisi e promesse. Da contorno le maschere dell’Arroganza, del Potere Mediatico,della Lussuria e sullo sfondo la Buona Politica che, in un quadro,guarda attonita un paese in totale decadenza. Secondo classificato, Gira che ti rigira e’ sempre uguale di Marco Sera e Domenico Gelfusa.terzo classificato, C’era una volta il cinema di Nicola e Simone della posta. quarto classificato, la fine del monti, di Guido della posta e Agostino Asarsi. L’assessore Stefano Longo ha ringraziato la ProLoco e il sindaco Michele Notaro.

17 febbraio 2013 0

Montecassino, l’abate Vittorelli contro il Carnevale nella prima domenica di Quaresima

Di redazione

Dall’Ufficio stampa della Diocesi di Montecassino riceviamo e pubblichiamo L’Abate di Montecassino Dom Pietro Vittorelli, saputo che in data odierna, 17 febbraio, prima Domenica di Quaresima, si stanno svolgendo per le vie della città di Cassino le sfilate dei carri di carnevale, esprime tutta la sua disapprovazione e il suo disappunto. Così afferma in una nota: “Posso capire che le sfilate dei carri non si sono potute effettuare nel giorno previsto a causa del maltempo, ma è pur vero che ogni cosa ha il suo tempo debito ed ora siamo in piena Quaresima! Infatti, con il Mercoledì delle Ceneri, che quest’anno è caduto lo scorso 13 febbraio (giorno immediatamente successivo al martedì grasso), i cristiani iniziano il tempo forte per eccellenza della conversione e del ritorno a Dio. Per questo la Chiesa, attraverso la liturgia, continuamente richiama alla penitenza, alla preghiera e alla carità operosa (digiuno ed elemosina) con cui si esprime concretamente la volontà di conversione. Forse i cassinati hanno perso la memoria del proprio battesimo? Forse non ricordano più – proprio in questo speciale “Anno della fede” – che la Pasqua è il cuore del cristianesimo ed è ad essa che ci prepariamo spiritualmente con la Quaresima? Quello quaresimale è un percorso di interiorizzazione che aiuta il cristiano a fondere la fede (che altro non è se non risposta all’amore di Dio), con la carità verso gli altri, vicini e lontani, come raccomanda il papa Benedetto XVI nel suo Messaggio. L’iniziativa di far sfilare i carri carnevaleschi, con un prolungamento forzato e innaturale del carnevale, rappresenta come un oltraggio al senso cristiano della vita e non fa onore alla città di Cassino e alle sue profonde e antiche radici. Significa dare un segnale molto chiaro e assai poco educativo: il divertimento è più importante dell’impegno; è meglio ridere e stordirsi che riflettere, migliorare se stessi ed aprirsi agli altri con sentimenti di solidarietà fattiva e concreta. E questo proprio in un periodo tanto delicato che stiamo vivendo per la rinuncia di Benedetto XVI al suo ministero, e in un momento di crisi generale particolarmente grave, di cui tutti vanno lamentandosi e al quale si vuol rimediare… allontanandone il pensiero! Mi auguro di vedere un ripensamento a tale atteggiamento superficiale e forse attaccato più alle ragioni economiche che a quelle spirituali. Vorrei ricordare che la crisi non si supera con un piccolo guadagno in più, se questo è a scapito di una crescita spirituale e umana”.

17 febbraio 2013 0

Terremoto – Una nuova scossa nel frusinate prennuncia un’altra notte di paura

Di admin

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi della rete dell’istituto di geofisica e vulcanologia nel sorano alle 18 e 27 minuti. Il terremoto è stato registrato ad una profondità di 12,6 chilometri con una magnitudo di 2.2 gradi della scala Richter tra i comuni di Arpino, Broccostella, Campoli Appenino, Castelliri, Fontechiari, Isola del Liri, Pescosolido, Sora e in provincia de L’Aquila a Balsorano.

17 febbraio 2013 0

Blitz dei Carabinieri nel Parco Naturale del Matese. Sequestrato un fabbricato abusivo e denunciati i proprietari

Di admin

Continuano le operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, finalizzate a contrastare il fenomeno degli abusi edilizi e per tutelare la sicurezza sui luoghi di lavoro e la regolarità occupazionale. Nel corso dei controlli, sono state passate ancora una volta al setaccio varie località del comprensorio matesino particolarmente sensibili sotto il profilo ambientale, in quanto ricadenti nel Parco Regionale del Matese. A San Gregorio Matese, i militari della locale Stazione hanno proceduto al sequestro di un fabbricato destinato a private abitazioni, in assenza delle prescritte concessioni edilizie. Due persone, proprietarie della struttura, sono state denunciate a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Gli accertamenti in queste ore sono stati estesi anche ad altri cantieri al fine di riscontrare eventuali violazioni alle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro, tra le quali la mancanza di adeguate impalcature o ponteggi, mancanza di idonee protezioni per gli operai, presenza di vari materiali posizionati in maniera tale da procurare grave pericolo per gli stessi lavoratori e sulla regolare redazione della prevista documentazione relativa al piano operativo di sicurezza del cantiere. Vengono inoltre eseguiti controlli per verificare la presenza di lavoratori in nero. Quest’ultima operazione segue di poche ore quelle che hanno portato all’arresto di tre persone responsabili di furto aggravato all’interno di un’area protetta del Parco Regionale del Matese, con il recupero dell’intera refurtiva, nonché alla denuncia di un Capo Squadra dipendente della Comunità Montana del Matese nel corso di una blitz antiassenteismo eseguito sempre dai Carabinieri di Piedimonte Matese.

17 febbraio 2013 0

Terremoto: domani e martedì scuole chiuse a Broccostella

Di redazionecassino1

Le scuole di Broccostella rimarranno chiuse lunedì e martedì”. Lo annuncia il sindaco Sergio Cippitelli che questa mattina ha effettuato il sopralluogo insieme ai tecnici comunali e del Genio Civile di Frosinone. “Gli edifici scolastici del nostro comune sono sicuri – ha tenuto a precisare il primo cittadino -. Dal sopralluogo di questa mattina non sono stati riscontrati danni di alcun tipo. Gli edifici sono sicuri, ma comunque in via precauzionale gli stessi rimarranno chiusi domani e martedì. Nell’eventualità che si verifichino altri fenomeni, per lo più di assestamento infatti, ho deciso di non correre rischi. In questi casi la prudenza non è mai troppa. Così per la sicurezza di tutti, specie dei più piccoli, ho appena firmato l’apposita ordinanza. Tengo a precisare comunque che la situazione del nostro comune è sotto controllo. La macchina dei soccorsi è pronta ad ogni evenienza. Questa notte abbiamo ricevuto tantissime richieste d’intervento ma dai sopralluoghi effettuati finora sono emersi solo lievi danni ad alcune abitazioni, ad eccezione di un paio di casi nei quali probabilmente dovrà essere dichiarata l’inagibilità. I danni maggiori invece, risultano al momento quelli riscontrati nella chiesa di San Michele a Brocco Alto che purtroppo dovrà essere chiusa”.

17 febbraio 2013 0

Terremoto – Scuole chiuse in mezza provincia di Frosinone e nel Capoluogo, dai rubinetti acqua imbevibile

Di redazione

Il terremoto chiude le scuole in mezza Ciociaria. Alla Prefettura di Frosinone è già lunga la lista dei comuni che hanno deciso, a scopo precauzionale, di mantenere chiusi i plessi per permettere le verifiche. Domani, quindi, niente lezioni a Sora, Isola Liri, Gallinaro, Fontechiari, Monte San Giovanni Campano, Arpino, Castelliri, Pescosolido, Fontanaliri, Broccostella, Ceprano e anche Frosinone, ma le comunicazioni in Prefettura stanno arrivando alla spicciolata. Sono quattro, invece, le chiese verificate e trovate inagibili a Sora. Si tratta delle chiese Madonna della Quercia, San Vincenzo, Sant’Antonio Abate e Santa Rosalia. A Frosinone l’amministrazione comunale informa che Acea ha messo a disposizione alcune autobotti per l’acqua potabile. L’acqua della conduttura comunale, infatti, è stata dichiarata non potabile in quanto il terremoto ha agitato le falde della sorgente di Posta Fibreno rendendola sabbiosa e torbida. E intanto scendono le tenebre e torna la paura. Er. Amedei

17 febbraio 2013 0

25enne di Roccasecca secondo classificato al campionato WTKA a Velletri

Di admin

Si chiama Gianmarco Rizza ed è di Roccasecca il secondo classificato al campionato WTKA di Velletri dove questo pomeriggio si è svolta all’interno del Palabandinelli la seconda fase dei campionati italiani centro Italia WTKA, Kick Boxing a contatto leggero e Kung Fu. Gianmarco Rizza, 25 anni, allenato da Gianmaurizio Tanzilli, ha combattuto tre incontri con sei avversari classificandosi al secondo posto del podio nell’incontro di Light Kontact WTKA.

17 febbraio 2013 0

Terremoto, domani a Frosinone scuole chiuse per le verifiche antisismiche

Di admin

Il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, tenuto conto della necessità di portare a termine le verifiche per il consolidamento delle strutture adibite a plessi scolastici, già iniziate nella giornata di domenica con i tecnici comunali, comunica che l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno procedere alla chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di lunedì (18 febbraio), anche in considerazione della emergenza idrica connessa all’approvvigionamento dalla fonte di Posta Fibreno.

17 febbraio 2013 0

Terremoto – Il sindaco Petrarcone: “La Protezione Civile continua a monitorare la situazione e seguito della scossa di ieri sera”

Di admin

“Immediatamente dopo la scossa che si è verificata nella serata di ieri, è stata costituita l’unità operativa della protezione civile coordinata dal geometra del Comune di Cassino Francesco Donati per monitorare la situazione su tutto il territorio cassinate.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha evidenziato il lavoro svolto a partire dalla notte di sabato dal COI (centro operativo intercomunale). “La situazione è tutt’ora sotto controllo – ha continuato il sindaco – grazie al lavoro che stanno svolgendo gli operatori della protezione civile che sin da subito hanno monitorato gli effetti causati dal terremoto sia sulla città di Cassino che sui comuni limitrofi. Anche questa mattina sono continuate le operazioni di controllo ed i sopralluoghi all’interno del territorio comunale per verificare le condizioni degli edifici di Cassino. Fortunatamente, nonostante la forte scossa di terremoto di ieri, gli edifici pubblici e le scuole di Cassino non hanno riportato danni e pertanto l’attività scolastica si svolgerà regolarmente. Tuttavia, vista la situazione che si è verificata, l’unità operativa della protezione civile rimarrà in allerta anche nei prossimi giorni.”

17 febbraio 2013 0

Volley: Il ‘derby dei cerotti’ se lo aggiudica Orsogna, 3-1, su BLS Lanciano

Di redazionecassino1
Il derby delle formazioni rimaneggiate se lo aggiudica Orsogna per 3 a 1. In campo mancavano 2 atlete all’Orsogna e 3 titolari alla BLS che però, essendo molto più giovane come età media, e mancante nell’organico in due ruoli fondamentali, risultava molto più penalizzata.

Ormai le atlete di Litterio hanno fatto dello spirito di adattamento la loro arma migliore, sono mesi che non si schierano con la formazione tipo eppure riescono comunque a non sfigurare anche di fronte ad avversari titolati. Le giovani della BLS ci mettono un pò a trovare il bandolo della matassa in campo, troppe sono le variazioni da dover fare in difesa, a muro in ricezione ed in attacco, ma poi dopo un set, un set e mezzo di adattamento cominciano a lavorare l’avversario ai fianchi e spesso trovano i colpi da KO, infatti dal secondo set in poi le lancianesi rimontano, accorciano le distanze e nel quarto set danno battaglia spesso avvicinandosi all’Orsogna e mattendo pressione alle più esperte rivali. Finisce 3 a 1, ma con l’età media in campo sotto i 17 anni e, in qualche caso, anche l’altezza media non molto elevata, in quel caso le BLS girls hanno supplito con la tecnica. Ora manca una gara alla fine della prima fase, le frentane ospiteranno il fanalino di coda Montesilvano a Lanciano, se vinceranno (e se l’infermeria restituirà qualche … paziente), affronteranno una griglia di squadre provenienti dall’altro girone più favorevole per la permanenza in serie C. VIRTUS ORSOGNA – BLS LANCIANO 3 – 1 25-19(22) 25-21(22) 22-25(22) 25-20(25)

VIRTUS ORSOGNA Di Bucchianico Mastrodicasa Nobili Pomponio Primante Serafini Trentini Marzi 1All Gobbi BLS LANCIANO Milano 5 Di Menno Di Mattia B 21 Di Paolo 0 Della Valle 20 Di Mattia M 6 Salerno 5 D’Angelo 2 Sorrentini 1All Litterio 2All Corzo Arbitri Di Russo e Campetta di Pescara