Azzannata da randagi mentre distribuisce materiale elettorale

13 febbraio 2013 0 Di admin

Brutta avventura ieri mattina per una giovane di Cassino impegnata nel volantinaggio elettorale a favore di un candidato al consiglio Regionale del
Lazio. Alla 20enne, ieri mattina, era toccata la zona di Sant’Elia Fiumerapido e ha cominciato a distribuire i classici “Santini” a partire proprio da Piazza guido Rossa, il popoloso quartiere dove sono concentrati in poche centinaia di metri gli alloggi degli operai Fiat e quelli dell’edilizia popolare. Tante famiglie, tanti voti, ma a quanto pare, anche tanti cani randagi. Ed infatti, propio un branco composto da circa sette animali, di
cui almeno tre di grossa taglia, attirati in loco da una femmina in calore e, per questo, con gli ormoni su di giri, hanno aggredito la ragazza prima con un minaccioso abbaiare poi alcuni di loro le hanno fatto assaggiare i denti su un polpaccio. Una disavventura che la giovane dimenticherà con difficoltà anche perché i segni di un morso di cane restano a lungo.
Immediatamente è stata soccorsa da una ambulanza del 118 di Cassino che l’ha portata al pronto soccorso per le necessarie medicazioni, poi, lei stessa, si è recata claudicante in Comune a sporgere denuncia alla polizia municipale. Pare che problemi con i randragi, in quella zona esistono da tempo, quindi scofessata l’ipotesi di chi sostiene che l’aggressione sia stata causata dall’antipatia che i cani nutrono verso il candidato promozionato dalla ragazza.
Er. Amedei