Il Noe dà il lasciapassare ai rifiuti della Capitale a Colfelice e Paliano. Il Tempo fa lo strano scoop

5 febbraio 2013 0 Di redazione

I carabinieri del Noe danno via libera al decreto ministeriale per la gestione dei rifiuti di Roma. La verifica fatta negli stabilimenti di Colfelice avrebbe dato esito positivo per lo sversamento in questi delle quattro tonnellate di rifiuti quotidiani della Capitale. Ma non solo, dalle verifiche è emerso che anche lo stabilimento di Paliano è idoneo, mentre si salva quello di Castelforte di cui è stata certificata l’inidoneità. Per cui tutto nel frusinate. Intanto insorgono i sindaci e i cittadini di Colfelice e delle zone limitrofe in attesa di una sentenza ormai già scritta del Tar. La notizia è stata pubblicata questa mattina dal quotidiano Il Tempo che con un commento sarcastico, l’articolista ha sentenziato come semplice manovra elettoralistica la protesta dei sindaci del Cassinate che si sono opposti ai camion di immondizia provenineti dalla Capitale. Probabilmente quell’articolista, così come tutto il suo giornale, ha perso il contatto con i territori provinciali arroccandosi, pensando che questa cosa faccia onore, all’interno del Raccordo Anulare o, ancor più, nella sola piazza Colonna. Le cose sono ben diverse; a Colfelice e nel territorio circostante la gente è stufa di subire scelte piovute dall’alto, senza essere interpellati per vicende di cui solo loro pagheranno le conseguenze. Ma questo Il Tempo, arroccato nella sua piazza Colonna, in attesa di contare i voti del suo ex direttore Mario Sechi, candidato al Senato nella lista Monti (al quale un tempo riservava violenti attacchi) non lo può sapere. Chissà se lo scoop dello storico giornale è figlio proprio di questa vicinanza tra l’ex direttore e il Governo tecnico.
Ermanno Amedei