Meno di 100 giorni al via dei Campionati Nazionali Universitari

7 febbraio 2013 0 Di redazionecassino1

Ora l’orologio installato alla rotonda dei Cnu all’ingresso di Cassino segna solo due cifre. Mancano infatti meno di cento giorni alla cerimonia inaugurale dei Campionati Nazionali Universitari che prenderanno il via il prossimo 16 maggio. Il presidente del Cus Cassino, professor Carmine Calce, all’unisono con la dottoressa e docente dell’ateneo cassinate Alessandra Zanon (presidente del comitato organizzatore dei Cnu) continua dunque a lavorare alacremente in vista dell’importante evento sportivo in sinergia con tutte le Istituzioni. Per questo nei giorni scorsi il Cus Cassino ha partecipato con un proprio stand alla kermesse “CassinOrienta” che ha riscosso ampio successo e molta curiosità da parte degli studenti che hanno chiesto informazioni sui Cnu e intanto – grazie agli atleti del professor Terranova – si sono dilettati in gare di scherma all’interno del palatenda di piazza Green. Lunedì e martedì, intanto, arriverà in città – e in tutti gli impianti interessati dai giochi primaverili – la commissione tecnica del Cusi per un sopralluogo. Il presidente del Cus si augura che restino confermate le gare di atletica al “Salveti”, anche se i lavori per la pista devono ancora prendere il via. A tal proposito il numero uno del Cus lancia un ennesimo, accorato appello in tal senso, al sindaco Petrarcone e all’assessore Grossi che si erano impegnati per il progetto, stanziando i fondi in bilancio. Quest’anno, poi, particolare attenzione sarà riservata alla “Maratona di Primavera”. Per il tradizionale evento annuale del 25 aprile, fiore all’occhiello del Cus, che quest’anno si disputerà proprio a ridosso dei Campionati, il presidente Calce sta dunque già lavorando, in sinergia con tutta il suo staff, ai preparativi della kermesse. «Anche quest’anno  abbiamo deciso comunque di deliberare favorevolmente in merito all’organizzazione dell’evento che in questi anni si è sempre più caratterizzato come una grande festa di sport a cui hanno partecipato con entusiasmo centinaia di famiglie. È bello vedere le famiglie che partecipano con tale entusiasmo all’evento che ormai è diventato .un appuntamento irrinunciabile. Come sempre la maratona non è solo l’occasione per ritrovarsi, ma c’è anche qualcosa in più: vivere lo sport come una realtà che può aiutare noi stessi» spiega il numero uno del Cus. «Il mio auspicio – prosegue Calce – è che la Maratona di Primavera possa continuare a crescere coinvolgendo sempre più i giovani e i giovanissimi. Quest’anno assume poi un’importanza particolare, in quanto si svolge alla vigilia dell’inaugurazione dei Cnu. Proprio per questo – conclude mi aspetto una partecipazione ancora più ampia di quella registrata lo scorso anno».

Cassino orienta (2)