Regionali 2013 – Emergenza abitativa, Fardelli accoglie l’appello di Di Stefano

9 febbraio 2013 0 Di redazione

Sulla questione emergenza abitativa in provincia di Frosinone, interviene il candidato al Consiglio regionale del Lazio Marino Fardelli a seguito dell’appello lanciato dal presidente dell’Ater Enzo Di Stefano che chiedeva ai candidati di affrontare l’argomento nei propri programmi elettorali.
“Che ben vengano appelli come quelli di Enzo Di Stefano per confrontarci su temi urgenti e programmi elettorali – ha dichiarato Marino Fardelli- I proclami fatti di slogan molto spesso improbabili li lasciamo ad altri. Io e il mio gruppo abbiamo lavorato per settimane raccogliendo istanze e suggerimenti dai cittadini, dalle associazioni, per individuare le emergenze della provincia e metterle nero su bianco nel mio programma elettorale”. Ed infatti il programma di Marino Fardelli, ampiamente pubblicizzato nei giorni scorsi da tutti i media, è presente sul sito www.marinofardelli.it.
“L’ho pubblicato anche nella versione in diapositive scaricabili divise per argomento in modo da risultare più fruibile alla lettura – ha aggiunto Fardelli – e proprio nella sezione Famiglia esiste uno spazio dedicato alle politiche per la casa e ad un piano per l’edilizia popolare”.
L’appello di Di Stefano perché “questi giorni di campagna elettorale siano utili alla popolazione per esaminare e valutare i vari programmi di sviluppo proposti dai candidati”, ha trovato immediata risposta in Marino Fardelli candidato con la lista civica per Giulia Bongiorno Presidente il quale si dice da subito disponibile ad un incontro con il Presidente dell’Ater per un confronto e uno scambio di proposte. Nell’ambito delle Politiche per la casa e del Piano per l’edilizia popolare, Marino Fardelli ha posto in primo piano l’esigenza di case popolari per le giovani coppie, di aiuti per chi ha difficoltà per la rinegoziazione dei mutui, di canoni di affitto sostenibili e più equi per chi non vuole o non può contrarre un mutuo lungo una vita.
“Rilanciare l’edilizia e tutto l’indotto, significa nuova occupazione per l’intero comparto – dice Fardelli – e la mia attenzione su questo argomento è totale perché è uno dei temi di emergenza che ruota intorno alla famiglia, pilastro fondante della società”.