Sorpresi dai carabinieri mentre rubano in un capannone abbandonato, in manette due rumeni

22 febbraio 2013 0 Di redazionecassino1

Nella mattinata  i carabinieri del N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pontecorvo, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, hanno tratto in arresto due cittadini rumeni, domiciliati presso il campo nomadi di Guidonia ed un 36enne residente in Roccasecca, poiché resisi responsabili del reato di “furto aggravato”. I predetti venivano sorpresi dai militari operanti all’interno di uno stabilimento in disuso sito in Castrocielo, mentre erano intenti a recidere cavi elettrici di rame ed ad asportare vari sanitari. Nel medesimo contesto, il personale operante rinveniva all’interno dell’autocarro in uso ai nomadi altri cavi elettrici di rame, materiale ferroso nonché pannelli elettrici. Automezzo e materiale recuperato sottoposti a sequestro. I due rumeni sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del comando Stazione di Pontecorvo  in attesa del rito direttissimo previsto mattinata di oggi, mentre il terzo arrestato è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare a disposizione dell’A.G.