Giorno: 2 marzo 2013

2 marzo 2013 0

Incendio boschivo a Mignano, ettari di macchia arsi da fiamme spinte dal vento

Di redazione

E’ vasto l’incendio che si è sviluppato questo pomeriggio il località Fecicce a Mignano Montelungo. Ettari di macchia sono stati divorati dalle fiamme spinte anche da un forte vento che rendeva praticamente impossibile ogni azione di spegnimento. Il rogo è tutt’ora in corso e se le condizioni attuali perdureranno sarà difficile porvi rimedio a breve termine. Foto Antonio Nardelli

2 marzo 2013 0

Contrasto della Polizia Provinciale alle mini discariche, due individui sanzionati e costretti alla bonifica

Di redazione

Il controllo del territorio svolto dalla polizia Provinciale di Frosinone nel circondario di Cassino ha dato i suoi frutti individuando due persone, in luoghi diversi, impegnati a disfarsi di materiale ingombrante in aperta campagna. Ne sarebbero nate discariche spontanee come purtroppo se ne trovano tante nella zona. In queste circostanze, però, la prima nella zona la Valle di Aquino, la seconda ai Panaccioni nel comune di Pignataro Interamna, i responsabili sono stati “pizzicati” sul fatto, quindi, oltre alla sanzione amministrativa, dovranno risarcire le spese per la bonifica avvenuta questa mattina. Una operazione, svolta dagli uomini del comandante Massimo Belli, che servirà certamente da monito ai maleducati. Ermanno Amedei

2 marzo 2013 0

Il mistero delle trote morte, trovati un quintale e mezzo di pesce in un cassonetto vicino al Rapido

Di redazione

E’ mistero sul ritrovamento nei pressi del fiume Rapido a Cassino di un gran numero di trote morte chiuse in sacchi e depositate vicino ad un cassonetto in via San Domenico Vertelle. Un quintale e mezzo di pesce non passa inosservato e qualcuno, ieri sera, ne ha segnalato la presenza alle forze dell’ordine che intervenute sul posto hanno provveduto a sequestrare il pesce per tentare di scoprirne la provenienza. Come sono morte tutte quelle trote? Da dove arrivano? La prima ipotesi poterebbe essere la moria di pesci nel rapido, ma non sarebbero solo trote. Forse operazioni di ripopolamento finita male. Ma già qualche anno fa sul quel tratto di fiume un pescivendolo fece scattare l’allarme gettando pesce invenduto nel fiume risparmiando così la spesa per la distruzione. Possibile, quindi, che sia accaduta la stessa cosa, oppure una moria di pesci in un allevamento di trote e i sacchi di pesce potrebbero essere il frutto della pulizia delle vasche. Ermanno Amedei

2 marzo 2013 0

Cannacig, lo spinello è elettronico

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Cannacig, ovvero la ‘canna’ elettronica. Il nuovo prodotto arriva dalla California ed il principio del funzionamento è simile a quello della sigaretta, ma costa di più. L’idea è dell’americana Rapid Fire Marketing, azienda specializzata in inalatori a vapore che influenzata dalla sigaretta elettronica, ha convertito l’invenzione in un altro campo, quello delle droghe leggere e, più in particolare, della marijuana. Lo spinello elettronico attualmente è venduto solo in California, ma l’azienda intende esportare Cannacig anche all’estero nel 2013. La vendita, rende noto Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, sarà comunque limitata a quei Paesi europei tolleranti nei confronti della cannabis quali Olanda, Portogallo e Spagna per quanto riguarda l’Europa. Per il resto del mondo l’ Australia e il Bangladesh. A breve, oltre alla California, il prodotto approderà sugli scaffali di ogni Stato americano.

2 marzo 2013 0

A Marino Fardelli le congratulazioni da Lorenzo Cesa

Di admin

Le congratulazioni per il grande lavoro svolto e che ha sovvertito il dato nazionale in provincia di Frosinone, sono arrivate al neo eletto al Consiglio regionale del Lazio, Marino Fardelli, direttamente dal segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa. In un incontro a Roma presso la segreteria del partito, Cesa si è voluto complimentare personalmente con Fardelli per aver ottenuto un grande risultato: il raggiungimento del quorum prima e l’elezione poi. Due obiettivi centrati che hanno completamente ribaltato il risultato nazionale che ha visto invece il partito in grande affanno. All’incontro nella sede nazionale di via Dei Due Macelli erano presenti anche il segretario regionale Udc Antonio Saccone e l’onorevole Anna Teresa Formisano capo della segreteria politica. Marino Fardelli ha ringraziato il segretario nazionale Lorenzo Cesa che tra l’altro era stato presente a Cassino proprio nei giorni della presentazione della sua candidatura e che nei due mesi precedenti le elezioni non ha fatto mai mancare il suo appoggio al candidato. “Mi conforta sapere che il segretario Lorenzo Cesa continuerà il suo apporto alla provincia di Frosinone partendo da oggi in maniera ancora più incisiva – ha detto Marino Fardelli – La sua vicinanza è stata fondamentale nel progetto della mia candidatura e lo è ancor di più oggi all’inizio di questo nuovo percorso al Consiglio regionale del Lazio”. Il segretario nazionale infatti ha augurato a Fardelli un buon lavoro per il prossimo quinquennio assicurando il suo apporto in questo nuovo percorso che sarà sicuramente molto duro perché la provincia di Frosinone attende risposte importanti che presuppongono un impegno continuo e responsabile. “Non farò mai mancare la mia voce dai banchi del Consiglio regionale per la provincia di Frosinone – ha affermato Marino Fardelli – I cittadini mi hanno riconosciuto come loro portavoce e io rappresenterò le istanze di questo territorio ogni giorno”. Marino Fardelli attende l’investitura ufficiale e la conclusione di tutta la procedura prevista per l’insediamento del nuovo governo regionale, ma nel frattempo continua il suo impegno politico. Per la prossima settimana ha in programma di riunire tutta la squadra che ha sostenuto la sua candidatura. Un gruppo notevole che ha lavorato per settimane in tutta la provincia di Frosinone e che nei prossimi giorni si riunirà con il neo eletto Marino Fardelli alla presenza del segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa che per l’occasione non farà mancare la sua presenza né tantomeno la sua esortazione a continuare un grande lavoro di squadra che è risultato vincente.

2 marzo 2013 0

La disoccupazione nell’UE sfiora il 12% mentre in Italia schizza al massimo storico, livello record +1,1% rispetto ad un anno fa

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Secondo l’istituto di statistica Eurostat la disoccupazione nei 17 paesi dell’Unione europea ha raggiunto un nuovo primato negativo, sicuramente la percentuale più elevata dall’introduzione della moneta unica. I senza lavoro rispetto alla popolazione attiva ha raggiunto l’11,9% mentre 19 milioni di persone erano senza lavoro alla fine di gennaio.

La situazione è grave in particolare in Grecia ed in Spagna dove la disoccupazione si situa attorno al 25%. In Italia il mercato del lavoro italiano, vede il tasso di disoccupazione schizzare al massimo storico. A gennaio, secondo i dati diffusi da Istat, la percentuale dei senza lavoro è salita all’11,7%. Un anno fa, il tasso di disoccupazione era al 9,6%. Da dicembre a gennaio in termini assoluti il numero dei disoccupati è salito di 110.000 unità, mentre, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le persone prive di un impiego sono 554.000 in più. Complessivamente i senza lavoro sfiorano i 3 milioni. In Germania e Austria non supera il 5%. Il fenomeno colpisce soprattutto i giovani sotto i 25 anni.

Per quanto riguarda il nostro Paese questi dati, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, mostrano l’insicurezza dello stato dell’economia italiana che, dopo un 2012 nero, si avvia verso un altro anno all’insegna della recessione.

2 marzo 2013 0

Allerta meteo per temporali e venti forti al sud

Di admin

La circolazione depressionaria, attualmente posizionata sulla Sardegna, tenderà a spostarsi sul Mar Ionio, estendendo la perturbazione dalle isole maggiori alle regioni più meridionali della nostra penisola.

Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende ed integra quello emesso nella giornata di ieri.

L’avviso prevede, dalla mattinata di domani, sabato 2 marzo, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, in successiva estensione ai settori meridionali di Basilicata e Puglia, tali fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Inoltre, sempre dal mattino di domani, è atteso un sensibile aumento della ventilazione accompagnato da mareggiate lungo le coste esposte; si prevedono infatti, forti venti con raffiche di burrasca, dai quadranti occidentali sulla Sicilia in successiva rotazione da Nord, dai quadranti orientali su Campania, Basilicata, Calabria e Puglia.

Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

2 marzo 2013 0

Domenica 3 marzo alle ore 10 riapre l’ascensore inclinato

Di redazionecassino1

Subito dopo l’esito positivo del collaudo dell’Ustif (l’organismo del Ministero dei Trasporti preposto al rilascio del nulla osta per l’uso di impianti come ferrovie, ascensori pubblici, funivie, metropolitane e così via) è arrivato anche il via libera della Regione. E così l’ascensore inclinato dopo un fermo obbligato di otto mesi, per gravi motivi di sicurezza, torna a disposizione della cittadinanza di Frosinone. La data in cui finalmente gli utenti potranno tornare ad usufruire dell’impianto di risalita è quella di domenica 3 marzo, quando alle ore 10 si terrà la cerimonia di inaugurazione della riapertura. Diverse le novità della riapertura dell’ascensore inclinato: i primi due mesi saranno gratuiti e l’orario di apertura sarà uniformato su tutta la settimana, dalle 7 del mattino alle 23 di sera.  “Ci siamo, finalmente l’ascensore inclinato torna a servizio dei cittadini – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici e alle Manutenzioni Fabio Tagliaferri – il nostro costante e duro lavoro ha dato i suoi frutti. Per prima cosa, per una sorta di ricompensa per i cittadini che sono stati costretti a non poter usufruire del servizio per diversi mesi, ci sarà la possibilità di utilizzare l’impianto di risalita gratuitamente per due mesi. Un modo questo per riavvicinare la gente all’uso dell’impianto. Poi un’altra novità sarà quella dell’orario di utilizzo che sarà lo stesso per tutta la settimana”.

È un risultato importante – ha affermato il sindaco Nicola Ottaviani – che conferma la pervicacia dell’amministrazione comunale  nel raggiungimento degli obiettivi di interesse generale. Possiamo parlare di una vera e propria ristrutturazione da zero di un ascensore che non era mai stato in regola con le necessaria misure di sicurezza. Un ringraziamento particolare al lavoro svolto – ha proseguito il sindaco Ottaviani – dall’assessore Fabio Tagliaferri e da tutta la dirigenza comunale che si è spesa professionalmente e personalmente nel seguire il nostro indirizzo amministrativo. Si chiude una brutta pagina di questo Comune, che è costata centinaia di migliaia di euro alla collettività, e in particolare tante giornate di mobilità alternativa all’autovettura. Di qui a poche settimane vi sarà anche l’inaugurazione del nuovo arredo di Piazzale Vittorio Veneto e, quindi, una  parte importante del centro storico potrà tornare ad avere un’immagine gradevole per l’intera cittadinanza, adeguata al rango di un capoluogo.