Giorno: 4 marzo 2013

4 marzo 2013 0

Fonte: il Comune ‘parte civile’ nei reati di violenza contro le donne, proposta di delibera comunale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Presenterò una proposta di Delibera per impegnare il comune di Cassino a costituirsi parte civile a fianco delle donne vittime di violenza. Da oggi in poi chi commette un reato di violenza contro le donne a Cassino deve sapere che avrà contro l’intera comunità cittadina. La presentazione della mia proposta avverrà nelle prossime ore all’interno delle stanze comunali ed il sette marzo al pubblico, nel corso di un convegno sul femminicidio. Sto lavorando da tempo a questa proposta, suggeritami anche da alcune associazioni del territorio, ma ho deciso di presentarla solo ora per due ordini di motivi: innanzitutto per far trascorrere il periodo della campagna elettorale per evitare facili strumentalizzazioni; poi, in modo tale che potesse essere proposta in una data il più vicino possibile all’ otto marzo, festa della donna per antonomasia, vista la significativa e storica ricorrenza. Da questa delibera , mi aspetto che nasca un senso di rivolta di tutti i cittadini contro la leggerezza con la quale a volte, purtroppo fatalmente, vengono trattati questi casi, soprattutto riguardo la violenza privata. Soprattutto fra le mura domestiche avvengono questi tipi di reati, che non vengono quasi mai denunciati dalle vittime perchè impaurite, soprattutto dalla possibilità di essere lasciate sole al loro destino. L’ attuazione di una tale delibera è giuricamente possibile grazie ad una sentenza della Cassazione, di qualche mese fà, che sancì “il diritto soggettivo del Comune di Roma a costituirsi parte civile nei casi di violenza contro le donne”. Il Comune di Cassino, potrà in tal modo richiedere, nei processi di violenza di genere, il risarcimento dei danni morali e materiali relativi all’offesa che lede l’interesse del Comune al perseguimento della libertà di autodeterminazione delle donne e della pacifica convivenza nell’ambito territoriale.

4 marzo 2013 0

Basket: BPF Basket Cassino secondo stop consecutivo, 57-52, ad Aprilia

Di redazionecassino1

Secondo stop consecutivo per i ragazzi di coach Porfidia che dopo una gara alt anelante cede nel finale . I numeri di fine gara rispecchiano fedelmente l’andamento di una partita che Cassino approccia nel modo sbagliato nel primo quarto lasciando il palcoscenico ai padroni di casa, reagisce da grande squadra nel secondo parziale e nel terzo in cui mette in gioco la sua maggior classe ed esperienza prima di perdersi nell’ultimo quarto dove per i primi 7 minuti è incapace di segnare.

Gara segnata per Cassino anche e soprattutto perché il gruppo sta ancora lavorando sulla chimica e sull’amalgama di un roster fresco, due innesti nelle ultime settimane, e ancora due giocatori fermi ai box per infortunio, Serafini e De Giorgio, Guida in campo febbricitante, Liburdi alle prese con i postumi dell’infortunio all’esordio, insomma tanti problemi in una gara in cui Canzano e compagni non riescono a far valere la loro maggior esperienza, soprattutto nelle scelte di gioco, e la poca aggressività difensiva avuta negli ultimi possessi, quelli che poi alla fine hanno consegnato la vittoria ai padroni di casa, che vincono la partita solo nell’ultimo parziale, anche per una serie di circostanze fortunate. Implacabili i numeri di questa partita per Cassino, 11% da 3, 49% da 2, 57% dalla lunetta, nessun giocatore biancorosso sopra il 9 nelle valutazioni, Confessore e Violo miglior realizzatori con 11 punti, poca cosa per una formazione abituata ad altri numeri, ma a volte succede una battuta d’arresto e questa volta è successo al Cassino. La serie incredibile d’infortuni che non lascia lavorare il gruppo in maniera tranquilla da diverse settimane ha contribuito in maniera decisiva in questa partita come nelle precedenti, la speranza è che le due domeniche di stop consecutive prima della gara contro la tiber, il gruppo possa allenarsi tranquillamente e in maniera compatta per lavorare bene sempre in ottica play-off.

La gara parte subito con le due formazioni a caccia della vittoria, l’approccio è sicuramente positivo per Aprilia che scatta subito in avanti, 10-2 dopo 5 minuti grazie soprattutto alla tripla di Pompili, Cassino sbaglia 4 possessi, Porfidia chiama i suoi in panca per provare a svegliarli, entra Liburdi per scuotere il gruppo e spingerli a dare ritmo ai compagni apparsi spenti, Violo e Canzano segnano e la partita si accende, capitan Meleo regala emozioni al suo pubblico e il primo parziale si fissa sul 16-9 per i padroni di casa.

Secondo parziale, Michieletto a riproporre il vantaggio, Confessore al secondo fallo e Guida a canestro, ma solo dopo 160 secondi, la tripla di Meleo per il massimo vantaggio dei padroni di casa +10, 21-11. Tomasiello dopo un inizio stentato mette sul parquet la sua classe e la sua esperienza, la sua tripla e un canestro da due impattano il risultato suggellando un buon momento per Cassino. Delle Cave comunque con la sua tripla infiamma il palazzetto, Granata da due per un risultato in altalena fino alla seconda sirena favorevole agli ospiti 24-25.

Nel terzo periodo è Cassino a provare a scappare, appare, infatti, più concentrata la formazione di Porfidia rispetto ai primi 20 minuti di gioco, mentre Aprilia, pare in difficoltà quasi stordita dalla reazione degli ospiti. I padroni di casa si reggono sulle giocate di Meleo e Gentili, Cassino si affida ai soliti noti Confessore è preciso, Liburdi con il suo fisico a ribadire la sua forza, la tripla di Canzano pare indirizzare la gara verso i ciociari che arrivano anche al massimo vantaggio +8, ma è solo un istante Delle Cave sempre lui infila la sua seconda tripla della serata. Non molla mai comunque l’Aprilia, che trova un protagonista inatteso in Michieletto, che sotto le plance lotta come un leone, e colpisce anche dalla lunga distanza facendo esplodere il PalaRespighi. Dopo 30’, equilibrio sovrano e punteggio sul 39 – 43.

Ultimo parziale e si fatica come sempre a segnare da una parte e dall’altra. Gentili  a dare il vantaggio all’Aprilia con una grande penetrazione e una tripla pesante, punteggio ribaltato e Cassino in difficoltà. Liburdi prima con uno stop magico e poi con due punti d’oro sembra scuotere il gruppo cassinate,  ma è solo un illusione perché la Virtus oggi sembra che voli, Delle Cave riporta avanti i suoi sul + 6 a meno di due minuti dalla fine, la bolgia del PalaRespighi spinge la Virtus, Cassino si smarrisce e perde la via del canestro  incapace di segnare, ci provano più volte, infatti, Confessore, Guida, Violo e Canzano, ma il canestro pontino sembrava inviolabile. Escono Confessore e Chiminiello per 5 falli ma la gara orami è segnata, il canestro di Liburdi fissa il punteggio in negativo per i nostri 57-52 con la vittoria per l’Aprilia.

PARZIALI: 16-9, 8-16, 15-18, 18-9

 

VIRTUS APRILIA: Pompili 7, Michieletto 9, Gentili 15, Meleo 13, Bonifazi, Chiminello 4, Delle Cave 9, Lucibello, Ancona, Milani ne. All. Sardo BPF BASKET CASSINO: Confessore 11, Lepore, Granata 2, Canzano 7, Liburdi 7, Violo 11, Candelaresi ne, Guida 5, Onomo ne, Tomasiello 9. All. Porfidia

4 marzo 2013 0

Paura in piazza Labriola per una fuga di gas

Di redazionecassino1

Paura questo pomeriggio in piazza Labriola per una fuga di gas da un edificio nel quale si stavano eseguendo lavori di manutenzione. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del distaccamento di Cassino. Sembra, dai primi accertamenti che la fuga di gas sia avvanuta dal locale in cui erano alloggiati i contatori, non si registrano danni alle persone e alle cose. I Vigili del Fuoco hanno provveduto ad effettuare tutti i controlli necessari per scongiurare eventuali pericoli per i residenti. La zona è stata interamente delimitata nell’attesa di completare le verifiche.

F. Pensabene

Foto: A Ceccon

4 marzo 2013 0

“Le donne e l’arte”, multietnicità ed integrazione alla biblioteca ‘P. Malatesta’

Di redazionecassino1

Si è svolta questo pomeriggio la II edizione dell’ evento “Le donne e l’arte” manifestazione organizzata dall’associazione “ Se non ora quando Cassino” che per una settimana nella sede della Biblioteca Comunale affronterà attraverso mostre, musica, incontri e dibattiti il tema della migrazione, promuovendo i valori dell’accoglienza, dell’incontro, della diversità e del dialogo.

Un modo originale per dedicare questa settimana alle amiche straniere che vivono nella nostra zona, questo il significato della manifestazione “Perché abbiamo il desiderio e la necessità di conoscere queste donne – spiegano gli organizzatori – la loro storia, la loro geografia, i diversi tratti delle comunità di appartenenza, la diversità delle specifiche culture, la vita, gli usi, i costumi dei paesi d’origine, la loro realtà quotidiana con le fatiche e le speranza di donne e di madri”.

Queste donne sono oggi interpreti principali di un lento e silenzioso cammino all’interno della società di accoglienza come in quella d’origine; solo favorendo la loro integrAZIONE si agevolerà il processo di edificazione e di consolidamento di una società realmente multietnica e interculturale. Perché l’incontro tra culture diverse è una grande occasione di arricchimento per tutti.

Un incontro, iniziando e perché no, con il cibo. Vogliamo conoscere i piatti a cui sono più legate e confrontarli con quelli delle nostre tradizioni. Potranno assaporarli grazie all’aiuto di Alina Basso e delle sue amiche e sarà anche l’occasione di parlare di commercio equo e solidale.

Continuerà con le parole e le musiche di tanti luoghi lontani da noi. Ma si parlerà anche dei nostri luoghi con la preziosa presenza dell’ architetto Silvana Errico e di come erano questi luoghi tanto tempo fa conversando con la Dott.ssa Guglielma Sammartino.

Ci sarà spazio per il teatro e per la danza con Elisabetta Magnani, Elisa Mercadante e Camilla Famiglietti. Ci sarà l’arte e l’allegria di giovani donne del Liceo Artistico di Cassino per una estemporanea di pittura.

Foto A. Ceccon

4 marzo 2013 0

Ruba energia elettrica da un ex Motel, arrestato un 49enne tunisino

Di redazionecassino1

In San Nicola la Strada all’ interno di uno stabile (ex Motel Pavesi) attualmente di proprietà della società Autogrill s.p.a., i Carabinieri della locale stazione impegnati in un servizio preventivo di controllo del territorio, hanno arrestato, in flagranza per il reato di furto di energia elettrica, il cittadino tunisino  Dridi Abdelhafidh Ben Moha, cl.1964, in Italia senza fissa dimora. Nella circostanza, a seguito di mirati accertamenti, i militari dell’Arma unitamente a personale dell’ ENEL, accertavano la manomissione del contatore che consentiva un prelievo fraudolento di energia elettrica.  All’interno della struttura venivano inoltre fermati e deferiti in stato di libertà  per il reato di invasione di terreni o edificio (art. 633 c.p.), oltre il predetto Dridi, due cittadini ucraini in Italia senza fissa dimora. L’arrestato, invece, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di San Nicola la Strada in attesa di essere sottoposto a rito direttissimo disposto dalla competente A.G..

4 marzo 2013 0

Intercettate dai carabinieri oltre 100 kg di “bionde” nell’Ufficio postale

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Stazione di Casagiove hanno intercettato e sequestrato all’interno dell’Ufficio Postale Centrale di Napoli nr 8 plichi contenenti nr 505 stecche di sigarette, tutte prive del marchio del Monopolio di Stato, per un peso complessivo di oltre 100 KG. I militari dell’Arma hanno altresì accertato che i predetti colli erano destinati al centro di smistamento della società “SDA” di Palermo. Le indagini dei Carabinieri sono volte ad identificare gli autori del reato di contrabbando di TLE.

4 marzo 2013 0

Arrestato dai Carabinieri per il furto di tre hard-disk, 19enne evade dai domiciliari per andare a scuola

Di redazionecassino1

Questa mattina è uscito di casa per recarsi a scuola malgrado si trovasse agli arresti domiciliari a seguito del suo arresto avvenuto, sabato scorso, nel centro commerciale “IPERCOOP D’ABRUZZO”. Protagonista della vicenda è uno studente di 19 anni di Ari (CH), con alcuni precedenti penali, che due giorni fa era stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Sambuceto con l’accusa di furto aggravato. Il giovane, sabato scorso, all’ora di pranzo, era stato fermato all’interno del centro commerciale di San Giovanni Teatino subito dopo essersi impossessato di tre hard disk esterni per computer. Ad avvertire i carabinieri erano stati gli addetti alla sicurezza dell’IPERCOOP D’ABRUZZO che lo avevano bloccato con la refurtiva, alla quale erano state staccate le placche antitaccheggio, prima che riuscisse a guadagnare l’uscita. Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il giovane era stato posto agli arresti domiciliari e questa mattina sarebbe stato processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Chieti. Quando però i Carabinieri sono andati a prelevarlo nella sua abitazione lui non c’era perché era uscito per andare a scuola. Rintracciato nei pressi di Piazza San Giustino, a Chieti, lo studente è stato arrestato nuovamente ma questa volta con l’accusa di evasione.

4 marzo 2013 0

Il Direttore generale Asl, Vincenzo Suppa, incontra il personale dello “Spaziani”

Di redazionecassino1

Il Generale Vincenzo Suppa, Direttore Generale della Azienda USL di Frosinone, ha dedicato la mattinata ad incontri con il personale sanitario, medici ed operatori, dell’Ospedale di Frosinone.

Senza essere preannunciato, con discrezione e disponibilità – insieme al Dr. Tersigni, Direttore Sanitario del nosocomio frusinate – ha affrontato le diverse questioni di interesse sanitario.

Con la operatività tipica di chi è abituato ad agire sul campo, ha richiamato l’attenzione di tutti sulle priorità della propria azione direzionale: interesse del malato prima di ogni cosa; ottimizzazione e maggiore efficacia delle attività, contrastando sprechi e diseconomie; particolare attenzione alla cortesia e disponibilità verso il cittadino.

Ha così avuto l’opportunità di visitare molti Reparti in cui ancora non era stato, tra i quali Medicina, Ortopedia, Ginecologia, Nido, Laboratorio Analisi, Chirurgia Generale, etc. Ha ascoltato e dialogato molto con i sanitari per comprendere le problematiche di maggior rilievo e per condividere le soluzioni, nell’intento di rimuovere criticità e disagi. Ma anche per aumentare le proprie conoscenze del nostro sistema sanitario.

Il tutto finalizzato alle diverse soluzioni per alleviare le difficoltà del Pronto Soccorso.

Ha pure fatto qualche anticipazione su imminenti decisioni per l’Ortopedia (la sostituzione di un medico), per le Sale operatorie (presto un loro pieno impiego), per implementare e ottimizzare le attività diagnostico – strumentali, per ridurre le liste d’attesa e per appropriatezza nelle prescrizioni.

Si è complimentato con il Direttore Tersigni per l’igiene degli ambienti, la piena attività dei Reparti, non riuscendo a trattenere la propria gioia alla notizia che quest’oggi nel Reparto di Ginecologia sono nati 5 bimbi (3 maschi e 2 femmine).

A breve saranno effettuati incontri in altre realtà aziendali.

4 marzo 2013 0

Pendolari di Cassino fanno appello a Marino Fardelli. Lui: “Anche io pendolare”

Di admin

Una lettera aperta è stata inviata nei giorni scorsi al neo Conasigliere regionale del Lazio Marino Fardelli. Il tema del documento è quello spinoso del pendolarismo e di tutti i problemi ad esso connessi. Un argomento che Marino Fardelli sente molto vicino dato che lui stesso è pendolare da diversi anni e per raggiungere la capitale ogni giorno è costretto a subire, come tutti, ritardi e disagi vari che chi percorre la tratta Cassino-Roma conosce e vive suo malgrado quotidianamente. “Il Lazio è al secondo posto nella classifica nazionale per numero di pendolari – dice Marino Fardelli – Da questo dato si evince che i viaggiatori che ogni giorno transitano le ferrovie laziali sono numerosissimi”. Cinquecentoquarantamila per la precisione ci ha suggerito Marino Fardelli il quale vive ogni giorno come tutti i numerosi disagi lamentati: “Le criticità del sistema trasporto sono tanti a partire dai ritardi fino alle cancellazioni dei servizi offerti. La realtà che viviamo da utenti è resa ancora più frustrante dal degrado e dall’incuria – dice Fardelli- Il tutto è ancora più pesante quando mettendo mano al portafogli, ci si rende conto del costante aumento ingiustificato, tra l’altro, dei costi del biglietto”. A Marino Fardelli ha scritto il Comitato dei Pendolari del Lazio, suggerendo nella lettera aperta una serie di interventi sui quali il neo consigliere regionale dovrà battersi. “Ho preso in considerazioni uno ad uno tutti i punti che mi sono stati suggeriti in questa lettera aperta. Li condivido e ritengo siano la sostanza di tutto ciò che si possa fare per migliorare la vita dei pendolari laziali”. Marino Fardelli che, ricordiamolo è stato eletto nel nuovo Consiglio regionale del Lazio che ancora non si è insediato ufficialmente, ha concluso così la sua risposta:”L’argomento mi tocca profondamente e troverà un mio impegno preciso come tante altre vertenze alle quali voglio portare il mio contributo per la risoluzione. Non appena mi insedierò, metterò in campo tutte le azioni possibili affinchè la voce dei pendolari laziali trovi nella mia persona, la propria rappresentanza all’interno del Consiglio regionale”.

4 marzo 2013 0

Alerta meteo per venti forti su Sicilia e Sardegna

Di admin

Una vasta circolazione depressionaria di origine atlantica, attualmente centrata al largo della penisola Iberica, fra martedì e mercoledì avanzerà gradualmente verso il Mediterraneo centrale, attivando intense correnti sud-orientali su gran parte del centro-sud Italia, a partire dalle due isole maggiori.

Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

L’avviso prevede, dal mattino di domani, martedì 5 marzo, venti di burrasca sud-orientali, con raffiche di burrasca forte, sulla Sardegna, in successiva estensione alla Sicilia, con possibilità di mareggiate lungo le coste esposte.

Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.